Skip to main content

AMD Ryzen 7000: le CPU AMD cambiano socket dopo 5 anni

The AMD Computex 2022 Keynote welcome graphic
(Image credit: AMD)

In occasione del Computex 2022 tenutosi negli scorsi giorni a Taipei, AMD ha svelato alcuni dettagli riguardanti le prossime CPU desktop Ryzen 7000 basate sull'architettura ZEN 4.

Stando alle parole del CEO AMD, Lisa Su, i nuovi Ryzen saranno i primi a far affidamento sul socket AM5, quindi per ospitarli occorrerà acquistare una scheda madre compatibile. 

AMD afferma che i suoi chip Ryzen 7000 supereranno i 5GHz in boost, come dimostrato dai dati visti al Computex che indicavano frequenze massime fino a 5.5GHz  

Naturalmente queste cifre da sole non dicono molto, visto che ci sono diversi processori mobile Intel e AMD in grado di raggiungere i 5GHz in boost. Il dato interessante condiviso da AMD riguarda piuttosto il vantaggio sui precedenti processori ZEN 3, rispetto ai quali i nuovi Ryzen garantiranno un aumento prestazionale superiore al 15% in single-thread.

Sembra inoltre che i nuovi chip avranno consumi maggiori, ipotesi derivante dal fatto che le schede madri AM5 sono in grado di fornire fino a 170W di potenza rispetto ai 142W dichiarati per le precedenti AM4.

AMD

(Image credit: AMD)

Il processore Ryzen 7000 visto durante la presentazione dispone di due moduli CPU ZEN 4 prodotti a 5nm e di un nuovo Die I/O da 6nm con grafica RDNA 2 integrata, oltre ai controller DDR5 e PCIe 5.0, al di sotto dei quali troviamo un modulo per la gestione dell'alimentazione integrato. 

Stando alle parole di Robert Hallock, responsabile marketing di AMD, tutti i Ryzen 7000 disporranno della grafica RDNA 2 integrata, quindi sarà necessario acquistare una GPU dedicata solo qualora sia richiesta una potenza grafica maggiore, ad esempio per il gaming.

Sappiamo inoltre che a bordo di ciascuna scheda madre AM5 ci sarà almeno uno slot  PCIe 5.0 NVMe ad alta velocità, compresi i modelli di fascia bassa come la più economica B650. AMD afferma di aver già riscontrato miglioramenti del 60% nella velocità di lettura sequenziale, il che fa sperare a tempi di caricamento simili a quelli del DirectStorage di Microsoft (anche se non ci aspettiamo risultati simili dal day one).

Il supporto per la grafica CIe Gen 5 dipende dalla fascia di prezzo della scheda madre, quindi si troverà di certo su una X670 Extreme mentre sarà assente sulla entry level B650, dove lo slot PCIe x16 rimarrà Gen 4.

Per fortuna, chi volesse passare ai nuovi componenti AM5 non sarà costretto a gettare via gli altri componenti AM4 acquistati di recente, dato che il nuovo socket e le CPU Ryzen 7000 saranno compatibili con i dissipatori per CPU AM4.

AMD divulgherà ulteriori dettagli riguardo i chip Ryzen 7000 nel corso dell'estate.

Fonte: (The Verge (opens in new tab))