Skip to main content

AirPods Pro di Apple: gli auricolari che i fan del fitness stavano aspettando?

Apple Airpods Pro fitness
Fitness fanatic iPhone users now have a new option
(Image credit: Apple)

Ho appena concluso un'altra corsa con i Powerbeats Pro di Apple per scoprire che, finalmente, gli AirPods Pro sono stati annunciati. Perché finalmente? Perché queste sono le cuffie di cui tutti gli utenti iPhone hanno bisogno sin dai primi AirPods, quei piccoli dispositivi bianchi, lanciati nel 2016. 

Quando furono commercializzati per la prima volta, gli auricolari erano talmente "diversi" da farmi sentire ridicolo. Indossandoli per strada, mi ritrovai a volermi coprire le orecchie. 

Al giorno d'oggi non puoi spostarti in nessuna città senza vedere due o tre persone con auricolari bianchi sporgenti dall'orecchio, tale è la popolarità raggiunta dagli auricolari wireless di Apple. 

Questo non è il motivo per cui i corridori o gli appassionati di fitness si rallegreranno degli AirPods Pro ma perché Apple ha capito il motivo per cui le persone hanno usato questi auricolari mentre si allenavano.

Un esperienza frustrante

La prima volta che usai gli AirPods facendo jogging, rimasi molto deluso. Continuavano a cadere, il che era irritante perché stavo iniziando a godermi la semplicità delle piccole levette bianche, l'azione di apertura uniforme della custodia... 

L'ottimo design di Apple stava iniziando a rendere le cuffie un accessorio quotidiano. Questo è ciò che gli utenti desiderano: un set di cuffie che possano esser usate sia per un viaggio che per il fitness con un tocco sullo schermo di un iPhone. Non qualcosa che vada bene solo quando si è seduti. 

Se non riesco a correre con le cuffie true wireless, sono inutili per me - idem per molti altri corridori con gli AirPods originali. La punta in silicone garantisce la corretta ergonomia per gli AirPods Pro. 

Questa calzata più sicura (e un ingombro complessivo ridotto) è ciò che fa sembrare i nuovi AirPods un'opzione migliore per gli appassionati di fitness, di corsa, e allenamenti in palestra o yoga.

(Image credit: Apple / Beats)

Potreste sostenere che Apple abbia già risolto questo problema con i Powerbeats Pro che, in effetti non cadono mentre si corre.           

Questo perché sono molto più grandi degli AirPods standard e sono dotati di una grande clip. Quel braccio in più significa che non avrai problemi con la caduta, e racchiudono il chip H1 all'interno, quindi si accoppiano istantaneamente a qualsiasi iPhone, iPad, Apple Watch o Mac collegati al vostro account iCloud. 

Ma i Powerbeats Pro, nonostante la loro stabilità, hanno ancora un grosso problema; cuffie e custodia sono enormi.

In forma e in funzione per l'intera giornata

Gli AirPods "normali" sono forniti in un piccolo pacchetto che si inserisce facilmente nella vita quotidiana mentre i Powerbeats Pro sono adatti solo per il fitness. Con AirPods Pro, ottieni entrambi in un unico pacchetto. 

Un piccolo set di auricolari wireless che possono essere utilizzati in modo discreto durante il giorno, scivolando dentro e fuori da una tasca durante un tragitto giornaliero, e un potente set di cuffie che rimarranno attaccati quando si gira la testa (sono a prova di sudore). 

Sia AirPods che Powerbeats Pro hanno un collegamento diretto con Siri ma non consentono la cancellazione del rumore.

(Image credit: TechRadar)

Ci sono momenti in cui volete immergervi davvero nella musica, o concentrarvi solo sul vostro corpo. Avere la cancellazione attiva del rumore serve a questo ed era ora che Apple lo aggiungesse alle sue cuffie più popolari. 

La cancellazione del rumore può funzionare anche al contrario - con un semplice tocco (supponiamo - non li abbiamo ancora provati) aprendo il microfono per far entrare l'audio dal mondo esterno. 

Se correte vicino al traffico o dove vi sentite più sicuri sentendo ciò che vi circonda, le migliori cuffie per il fitness hanno sempre una modalità per far passare il suono - quindi è bene che Apple aggiunga questa modalità.

Un prodotto costoso

Gli AirPods sono ancora un set costoso (150 euro) di auricolari wireless (soprattutto quando gli AirPods del 2018 possono essere acquistati per quasi la metà del prezzo in questi giorni). 

Inoltre, non abbiamo nemmeno provato le cuffie: nonostante i tanto decantati miglioramenti della vestibilità, potrebbero non essere così comodi e sicuri come Apple vorrebbe farci credere. Sebbene sia grandioso che un equalizzatore automatico possa sintonizzare il suono sull'orecchio, se cadessero o si muovessero costantemente quella funzione risulterebbe ridondante.

Gli appassionati di fitness, i corridori e gli amanti della palestra o dello yoga, ricevono sempre più opzioni quando si tratta di accedere alla musica durante un allenamento. 

Gli AirPods di Apple hanno spinto altri marchi a migliorare i loro prodotti: gli auricolari wireless WF-1000XM3 di Sony e gli Cambridge Audio Melomania 1 sono molto più potenti e hanno dovuto superare la facilità e la semplicità d'uso degli AirPod originali. 

AirPods Pro avrà lo stesso effetto? Speriamo - perché avere una serie di auricolari per il fitness che possano essere usati durante il giorno sarà un grande richiamo per molti utenti di iPhone - e se gli altri produttori realizzassero qualcosa di più attraente sarà l'utente a guadagnarci.