Skip to main content

Recensione Nokia XR20

Nokia XR20 è il primo smartphone rugged dell’azienda

Nokia XR20
Editor's Choice
(Image: © Future)

Il nostro verdetto

Nokia XR20 è uno smartphone rugged che molti potrebbero confondere per un modello standard. Il prodotto supporta la connettività 5G, ha un ampio schermo e un design elegante.

Pro

  • Android One
  • Sostituzione gratuita dello schermo per il primo anno
  • Garanzia estesa di 3 anni
  • Pulsante di emergenza dedicato
  • Patch di sicurezza per 4 anni
  • Aggiornamenti del sistema operativo per 3 anni
  • Jack da 3,5 mm
  • Altoparlanti stereo

Contro

  • Il pulsante per Google Assistant non è personalizzabile
  • Il vano SIM ha solo due slot

Nokia XR20 è il primo smartphone rugged del marchio (ex) finlandese. HMD Global, proprietaria del marchio Nokia, ha finalmente realizzato le potenzialità di questo piccolo ma fiorente mercato internazionale e ora vuole conquistarlo. 

Nokia XR20 supporta la rete 5G (merito del processore Qualcomm Snapdragon 480), inoltre vanta la certificazione militare MIL-STD-810H. Nel complesso, il nuovo arrivato è un buon tuttofare e il supporto post-vendita e la garanzia sono eccellenti. La scheda tecnica potrebbe sembrare un po’ deludente, ma le sue prestazioni ci hanno convinto. Il difetto? Il prezzo è un po’ alto per quel che offre.

Nokia XR20 - uscita e prezzo

Nokia XR20 è disponibile dal 27 luglio. La configurazione da 4/64 GB di storage è in vendita a 500 euro, mentre quella da 6/128 GB ha un prezzo consigliato di 567 euro. Quest’ultima è disponibile dal 13 agosto.

Buttons Right Side

(Image credit: Future)

Design

A prima vista, Nokia XR20 sembra un comune smartphone, piuttosto grande: misura 171,64 x 81,5 x 10,64 mm (A x L x S) e pesa 248 grammi. Non è dunque uno smartphone che si possa usare facilmente con una sola mano; affianco a un Samsung Galaxy S21 sembra un gigante, eppure, uno smartphone rugged come Oukitel WP10 è il 50% più pesante e il 70% più spesso. 

Screen

(Image credit: Future)

La parte anteriore del dispositivo è ricoperta da Corning Gorilla Glass Victus, che secondo l’azienda è il vetro protettivo più resistente mai installato su uno smartphone Nokia. La fotocamera frontale è ospitata nel tipico foro centrale posto sotto al bordo superiore. Su quest’ultimo è collocato il pulsante di emergenza rosso e lo slot della SIM. Il bordo inferiore presenta un punto di attacco, un jack per cuffie da 3,5 mm, un microfono, una porta USB-C e un altoparlante. 

Rear Cameras

(Image credit: Future)

Sul bordo sinistro c’è il pulsante dedicato per Google Assistant che, tuttavia, non è personalizzabile. Sul bordo destro c’è il bilanciere del volume e il pulsante di accensione, che ha un lettore d’impronte integrato. Il modulo fotografico ospita due sensori (uno principale da 48 megapixel e uno grandangolare da 13 megapixel) e due flash. 

USB-C Port

(Image credit: Future)

Come molti smartphone rugged, XR20 è classificato MIL-STD-810, è protetto da rinforzi in gomma spessa e ha una scocca in metallo che dovrebbe mantenerlo funzionale nella maggior parte degli ambienti. Non manca nemmeno la certificazione IP68.

Lanyard Slot

(Image credit: Future)

Specifiche e prestazioni

Scheda tecnica

CPU: Qualcomm Snapdragon 480
GPU: Adreno 619
RAM: 6 GB
Storage: 128 GB
Diagonale schermo: 6,67 pollici
Formato schermo: 20:9
Risoluzione: 2400 x 1080 pixel
Peso: 248 grammi
Dimensioni: 171,6 x 81,5 x 10,6 mm
Fotocamera posteriore: 48 MP, 13 MP
Fotocamera frontale: 8 MP
Sistema operativo: Android One (Android 11)
Batteria: 4630 mAh

Nokia XR20 è una variante rinforzata di Nokia X20. I due sfoggiano lo stesso display (6,67 pollici, 1080 x 2400 pixel) e lo stesso processore (Qualcomm Snapdragon 480 5G). Quest'ultimo è un chip a 8 nm entry-level molto efficiente dal punto di vista energetico. Il SoC contiene un modem-RF Snapdragon X51 5G, una CPU Kyro 460 e una GPU Qualcomm Adreno 619; supporta Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.1. 

Sebbene non esplicitamente menzionato, il dispositivo supporta anche la tecnologia di cancellazione del rumore del vento, la tecnologia di ricarica wireless Qi da 15 W e il supporto per la ricarica rapida da 18 W; presenta anche un'antenna 2x2 MIMO (per una migliore ricezione Wi-Fi). La batteria è da 4630 mAh. Nella confezione non è incluso il caricabatteria, ma c’è un cavo USB-C e le istruzioni. Nokia ha confermato che per ogni XR20 venduto, verrà effettuata una donazione a un ente di beneficenza chiamato Clear Rivers.

Rear of Device

(Image credit: Future)

Prestazioni

Una volta acceso, nella schermata iniziale viene visualizzato il logo Android One. Quest’ultimo non è altro che Android Stock, una versione di Android priva di alcuna modifica da parte del produttore. Nokia fornirà fino a quattro anni di patch di sicurezza mensili, di gran lunga il programma di aggiornamento più completo che abbiamo mai riscontrato tra gli smartphone rugged (e gli smartphone normali). 

E non finisce qui: sono previsti anche 3 anni di aggiornamenti per il sistema operativo. Nokia XR20 potrà dunque eseguire Android 14, previsto per il 2023. 

Benchmark

PCMark (Work 2.0): 7061
Passmark: 5459
Passmark CPU: 2372
Androbench (sequenziale): 470 (lettura sequenziale); 459 (scrittura sequenziale)
Androbench (casuale): 173.14 (lettura casuale); 156.2 (scrittura casuale)
3DMark Wild Life Vulkan: 983
LinPack MFLOP: 578

Come accennato, Snapdragon 480 è un processore entry-level, quindi le prestazioni non sono degne di nota, tuttavia lo smartphone ha ottenuto i migliori punteggi tra i dispositivi rugged 5G, battendo anche quelli dotati di chip MediaTek Dimensity 800. È merito di Android One? Forse. Le prestazioni di archiviazione non sono eccezionali. La batteria è capiente per uno smartphone “classico”, ma non a sufficienza per un modello rugged (in genere presentano unità da 8000 mAh). Detto ciò, la capacità della batteria non sempre riflette l’autonomia del dispositivo e Android One supporta numerose ottimizzazioni per risparmiare energia.

Nokia dichiara che il pannello posteriore in "nano texture 3D" fornisca una presa migliore, ma a differenza delle creste e della larghezza contenuta di Motorola Defy 2021, ci è parso un espediente di marketing. Il display è abbastanza luminoso da essere usato anche sotto la luce del sole.

In Use

(Image credit: Future)

Vale la pena acquistare Nokia XR20?

Compratelo se...

Volete un supporto post-vendita di qualità

Uno dei problemi più comuni degli smartphone rugged è la mancanza di aggiornamenti a lungo termine. Aziende come Ulefone, Doogee, Blackview o Oukitel hanno molto da imparare in questo senso. Nokia offre ben 4 anni di patch di sicurezza e 3 anni di aggiornamenti del sistema operativo. Inoltre, la sostituzione dello schermo è gratuita per il primo anno.

Volete Android Stock

Android One non è altro che la versione Stock di Android, e offre un’esperienza molto simile (ma non identica) a Google Pixel 5. Il risultato? Interfaccia intuitiva e prestazioni superiori alle aspettative.

Volete una connessione dati velocissima

Qualcomm Snapdragon 480 5G è dotato del modem Snapdragon X51, che copre un ampio numero di bande (mmWave e sub-6), il che significa velocità superiori in 5G; supporta inoltre reti 5G standalone (SA) e bande LTE private per una migliore efficienza nelle reti private.

Volete uno smartphone rugged dall’aspetto “normale”

Nokia XR20 è uno smartphone rugged, ma nessuno lo scambierebbe per tale a prima vista. Nokia ha anche sottolineato che sebbene sia progettato come dispositivo aziendale (è convalidato per Android Enterprise), è perfetto anche per un privato.

Non compratelo se...

Volete funzionalità extra

Uno dei pochi punti deboli dello smartphone è l’assenza di funzioni tipiche del settore: Ulefone Armor 11T 5G, ad esempio, ha lo stesso prezzo, ma è dotato di una termocamera FLIR.

Volete usare due SIM e una scheda di memoria

Purtroppo il vano SIM dello smartphone ha spazio solo per due schede: o si usano due SIM, o si usano una SIM e una scheda microSD.