Skip to main content

Recensione LG B9

Il prezzo è vicino al modello C9. B9 vale l’acquisto?

(Image: © LG)

Il nostro verdetto

Il B9 è un buon acquisto se è tutto ciò che il tuo budget consente, anche se aspettare e risparmiare per l'LG C9 potrebbe essere una decisione migliore sul lungo termine.

Pro

  • Lo schermo OLED 2019 più economico di LG
  • Colori ricchi e dettagli nitidi
  • Piattaforma webOS intelligente

Contro

  • Non è l'ultima versione
  • Qualche rumore di fondo nelle scene buie
  • Manca il supporto HDR10+

 LG B9 OLED è forse l’OLED più affascinante della gamma TV di LG del 2019, in quanto è il più economico. E in un mercato pieno di televisori OLED ad alte prestazioni, molti di noi sono semplicemente alla ricerca del modello più economico da acquistare per la casa.

Il successore dell'LG B8 dello scorso anno offre ancora un pannello OLED nitido, in un involucro più economico e alimentato da processori più vecchi al fine di mantenere il prezzo inferiore a quello dei suoi fratelli di fascia più alta, l'LG C9, LG E9 e LG W9 OLED.

La domanda è se la velocità di elaborazione inferiore sia un compromesso necessario per mantenere basso il prezzo, o se impedisca al pannello del B9 di raggiungere il suo potenziale - e la risposta è un po' entrambe le cose. 

Ecco la nostra recensione del TV OLED LG B9.

 Prezzo e disponibilità 

 L'LG B9 OLED è disponibile nelle dimensioni da 55, 65 e 77 pollici. Il B9 ora viene venduto intorno ai 1100 euro per il modello da 55 pollici, e a circa 1700 euro per l'OLED65B9 da 65 pollici. 

(Image credit: TechRadar)

Design

 L'LG B9 potrebbe non sembrare troppo diverso dall'LG C9 a prima vista, con una cornice minimale che abbraccia il pannello OLED del 2019 di LG e una piccola barra LED lungo la cornice inferiore che mostra lo stato di alimentazione del televisore, ma il B9 ha il proprio supporto TV, con una forma a trapezio fortemente inclinata - a differenza del più ampio supporto curvo del C9, progettato per incanalare l'audio dagli altoparlanti rivolti in basso verso lo spettatore.

In termini di dimensioni il B9 da 55 pollici misura 1228 x 744 x 246 mm, praticamente le stesse dimensioni del C9 (1228 x 738 x 251 mm).

L'altra grande differenza è che il B9 utilizza materiali leggermente meno pregiati, anche se la copertura di plastica sul retro del set è discreta e riesce ancora a mostrare le dimensioni sottili del pannello a schermo piatto.

(Image credit: TechRadar)

 Sul retro ci sono quattro porte HDMI 2.0 con HDMI ARC e tre ingressi USB 2.0, CI, Ethernet, antenna e ottica.

Riceverete anche il telecomando magico LG (batterie incluse) - con navigazione IR precisa e rotella clicker reattiva. Ci sono pulsanti dedicati anche per Netflix e Amazon Prime Video.

Il B9 non è eccessivamente appariscente con un design pulito e minimalista rispetto ad altri TV OLED di LG.

(Image credit: TechRadar)

Smart TV: webOS

LG B9 Specs

(Image credit: LG)

 Dimensioni dello schermo disponibili: 55 pollici, 65 pollici | Sintonizzatore: Freeview HD | 4K: Sì | HDR: Sì (HDR10, HLG, Dolby Vision) | Tecnologia: OLED | Smart TV: Sì / webOS | Curvo: No | Dimensioni: 1228 x 744 x 46 mm | 3D: No | Ingressi: 4 HDMI 2.0, 3 USB, sintonizzatore RF 

 B9 OLED beneficia della straordinaria piattaforma webOS smart TV di LG, che offre un'interfaccia veloce, reattiva e ben organizzata con cui accedere a tutte le funzionalità online e di trasmissione della TV.

La parte più importante del telecomando è il pulsante Home, che visualizza il menu principale sullo schermo. Si presenta come una barra orizzontale con icone sottili e inclinate per le varie app con una barra secondaria che presenta titoli specifici quando si passa con il mouse sull'icona principale.

Questi includono NOW TV, Netflix e Amazon Prime Video,con le app utilizzate più frequentemente mostrate sul lato sinistro.

 Il telecomando ha un microfono hold-to-speak per raccogliere comandi vocali e trovare risultati pertinenti sul Web, attivare le app o usare servizi che includono un titolo specifico. 

Google Assistant risponderà alle vostre domande, con la possibilità di collegarvi con gli altoparlanti di Google Home per utilizzare i comandi vocali a mani libere sia da altri dispositivi che con Alexa, tramite i prodotti Amazon Echo collegati.

Collegando una console di gioco come una PS4 o Xbox One verrà inoltre visualizzata una notifica di un dispositivo collegato, rendendo facile accedere al corretto input.

(Image credit: TechRadar)

HD/SDR Prestazioni

La cosa più importante, ovviamente, è l'immagine - e l'LG B9 OLED beneficia dello stesso pannello OLED dei suoi fratelli di fascia alta. 

Il display offre le stesse tonalità naturali e la stessa mappatura dei toni, oltre a un'ampia gamma cromatica per immagini ricche e sfumate, insieme ad un maggiore contrasto, controllo della luminosità e velocità di aggiornamento superiori per un'immagine più fluida.

I TV OLED tendono ad avere angoli di visualizzazione migliori, poiché non c'è una retroilluminazione che brilla in una direzione specifica.

Quando abbiamo provato a guardare Mad Men in HD, il B9 ha mostrato in modo appropriato le auto con colori pastello, i portasigarette e le tute blu e nere, anche se il B9 potrebbe mancare della potenza di elaborazione per spingere il proprio pannello al massimo.

Il B9 implementa un processore meno avanzato rispetto al C9, utilizzando un chip a7 di seconda generazione anziché l’ultimo a9. 

C’è stato un notevole miglioramento rispetto al B8 di un anno fa, ma il prezzo relativamente basso comporta una riduzione della qualità visiva rispetto ai modelli LG premium - con un leggero aumento della sfocatura nelle scene in rapido movimento e l'upscaling da fonti SD o HD non ottimale. 

Rimane comunque un'immagine di qualità, come ci si può aspettare da un pannello OLED.

Anche giocare in HD è stato impressionante, con meno di 13,1 ms di ritardo che ha reso l’esperienza di gioco con Doom del 2016 reattiva e fluida, e il pannello OLED offre un brillante contrasto tra gli HUD luminosi dei demoni con il paesaggio oscuro che li circonda.

In breve,l’elaborazione e l'upscaling del B9 frenano quella che altrimenti sarebbe un'immagine brillante e con colori fedeli.

(Image credit: TechRadar)

 Prestazioni 4K/HDR 

La riproduzione 4K UHD aggiunge dettagli incredibilmente precisi alle immagini, mostrando le vere potenzialità del B9 OLED.

Vi aiuta a ottenere lo standard HDR Dolby Vision dinamico per titoli e app che lo supportano, ad esempio Netflix e alcuni dischi Blu-ray 4K, anche se non supporta lo standard HDR10+.

La maggior parte dei TV premium sono ancora disponibili solo in uno dei due formati, tuttavia alcuni marchi come Panasonic stanno progettando televisori di fascia media e alta compatibili con entrambi, quindi è un peccato non vedere tutti fare lo stesso. È anche presente il supporto HLG (Hybrid Log Gamma).

Il B9 eccelle anche nelle aree scure dello schermo; le capacità del pannello OLED assicurano un contrasto con colori e luci vivaci. Tuttavia, il processore di fascia media non riesce a bloccare completamente il rumore, almeno quando l’immagine è in gran parte scura e si cerca di distinguere tra tonalità simili o di tracciare il movimento attraverso le ombre.

Guardando Watchmen, la nuova serie TV HBO, c'era una notevole differenza tra la qualità delle scene diurne e quelle ambientate di notte: queste ultime avevano più problemi a mantenere un'immagine nitida e chiara, anche se nel complesso è comunque un risultato impressionante.

Il B9 non è particolarmente luminoso, per cui anche il formato HDR non ha la luce necessaria per rendere i colori davvero vividi e differenziare le tonalità vicine.

In breve, c'è un notevole calo di luminosità rispetto ai modelli di fascia alta, il che significa che le scene HDR non corrispondono alle aspettative.

(Image credit: TechRadar)

Audio 

Nonostante il difetto dell’elaborazione, l'OLED B9 se la cava bene dal punto di vista dell’audio. C’è la stessa configurazione audio a 2.2 canali del C9, con altoparlanti Dolby Atmos da 40 W che offrono un panorama sonoro dettagliato e frequenze basse, medie e alte profonde, con la capacità Atmos di simulare il suono surround anche attraverso i driver integrati. Questa è una spinta significativa rispetto agli altoparlanti da 20 W del B8.

Considerando che il supporto TV del C9 convoglia l'audio diretto verso il basso nella direzione dello spettatore, il B9 non offre la stessa premura e, di conseguenza, l'audio è leggermente meno immediato.

Come sempre, una configurazione AV o una soundbar dedicata sarebbe un potenziamento interessante, purchè l’hardware aggiuntivo sia superiore a quello del già ottimo B9.

Altri televisori da tenere in considerazione 

Non siete convinti dell'LG B9 OLED? Vale la pena notare che il C9, essendo stato sul mercato per un tempo considerevolmente più lungo, ora si può trovare a circa 1250 euro, che lo avvicina ai 1100 del B9. 

Se avete soldi extra da investire vi consigliamo il C9, ma il B9 è comunque un pannello OLED all’altezza.

Solo Hisense O8B OLED è stato in grado di eguagliare LG per il puro valore, anche se abbiamo avuto un'esperienza molto meno coerente e molteplici problemi di interfaccia e formato.

Il prezzo del C9 ormai non è molto lontano da quello del C9

Il prezzo del C9 ormai non è molto lontano da quello del C9 (Image credit: LG)

 Conclusioni 

L'LG B9 OLED mantiene assolutamente la sua promessa: offrire agli acquirenti un modo più economico di entrare nel mondo OLED, con il forte contrasto e i colori vivaci che lo contraddistinguono.

Inevitabilmente ci sono piccoli problemi, e non raggiungerete l'eccellente esperienza del C9 o dell’E9 - inoltre l’uscita ritardata del modello B9 e i continui tagli dei prezzi ai modelli premium fanno si che la Serie B di quest'anno non sia un affare come lo sarebbe stato qualche mese fa.