Skip to main content

App e scuola

  • Molte app educative
  • Ancora troppo costoso per la scuola?

Apple sta spingendo da tempo il suo tablet come il più adatto per la scuola. Questo non importerà alla maggior parte delle persone che devono scegliere il tablet, ma effettivamente chi ha un bambino in famiglia troverà un motivo in più per acquistarlo. 

Abbiamo già scritto della Pencil e della difficoltà di usare iPad per prendere note, ma occorre anche considerare che il nuovo iPad non ha la tastiera in dotazione e così dovrete acquistare una tastiera Bluetooth oppure il modello di terze parti come quello Logitech.

Secondo Apple, ci sono 200,000 app nell’App Store per studenti e insegnanti, e questi ultimi hanno anche accesso a Schoolwork e iTunes U per i testi scolastici oltre ad app che consentono di assegnare compiti e vedere come gli studenti stanno rendendo.

C’è comunque un problema: visto che Apple non può competere nel settore dei prezzi con Google e i suoi Chromebook, deve convincere chi acquista dispositivi per le scuole che quello che iPad permette di fare è molto di più che scrivere documenti e navigare sul web.

Per essere onesti molte delle app che abbiamo provato si sono dimostrate sia divertenti che educative. Titoli come Froggypedia, dove bisogna sezionare una rana per imparare la biologia, sono veramente eccezionali.

New iPad 2018 review

C’è poi Swift Playgrounds per imparare a fare coding, app di storia che usano la Realtà Aumentata per riportare in vita eventi del passato. Oltre ad app artistiche che ricompensano gli studenti per la loro creatività.  

È importante che Apple riesca a spiegare agli insegnanti quello che possono fare con queste app, come possano essere aiutati nella pianificazione delle lezioni e come gli allievi ci guadagneranno rispetto all’approccio tradizionale. 

Ma in definitiva il nuovo iPad è un grande strumento educativo, a parte il prezzo (che non può comunque essere dimenticato).

New iPad 2018 review

Apple da tempo insiste sull’idea che uno schermo touch può essere più efficace rispetto ai classici mouse e tastiera. Anche se poi ancora per molto tempo i bambini dovranno imparare ad usare anche questi vecchi strumenti.  

Apple ha inserito la giusta potenza e le nuove funzioni in iPad per renderlo tecnologicamente al top per gli studenti. E anche 32GB di spazio probabilmente saranno sufficienti per archiviare tutte le app di cui hanno bisogno.

Rendere la suite iWork ancora più collaborativa e gestibile con la Pencil aiuta, così come avere iMovie e GarageBand preinstallati, e 200 GB spazio su iCloud per gli studenti (ma non per tutti gli altri).

Il numero di strumenti disponibili su iPad è impressionante, rimane il problema se gli educatori si convinceranno che tutto questo valga la maggior spesa. 

Come è l’esperienza d’uso?

  • iOS rimane la migliore piattaforma per i tablet
  • Veloce e fluido al tocco
  • Le app più pesanti possono rallentare il sistema

New iPad 2018 review

Due punti di forza di iPad sono l’accesso all’App Store, sicuramente la migliore piattaforma in cui trovare app di qualità e lo stesso sistema operativo iOS. 

Non a tutti piace la chiusura all’esterno dell’interfaccia di Apple e il fatto che sia un po’ troppo semplicistica. Ma nel complesso è la migliore per i tablet, soprattutto da quando usa il dock per visualizzare le icone delle app e permette di dividere facilmente a metà lo schermo. Per non parlare poi della fluidità complessiva del touch che non ha rivali. 

New iPad 2018 review

Non piacerà a tutti ma resta il fatto che uno swipe in qualsiasi direzione nella Home Screen permette di visualizzare strumenti e informazioni, modificare la luminosità e leggere le ultime news.

Apple ha reso la sua piattaforma più potente negli ultimi anni per rispondere alle critiche di chi trovava lento il sistema, ma quel che è certo è ogni nuova possibilità si rivela utile e aggiunge qualcosa all'esperienza d’uso.

Certo, rimangono cose che funzionano meglio sui tablet Android o Windows come l’app File che dovrebbe permettere di esplorare a fondo i vari file, ma che in realtà resta troppo in superficie.

Questo non piace agli utenti di altre piattaforme che giudicano iPad un giocattolo per bambini, ma in realtà Apple ha solo voluto evitare che gli utenti potessero rovinare i file strategici per l’uso del sistema. Rimane comunque la possibilità di scaricare app in grado di risolvere qualsiasi problema quando necessario. 

New iPad 2018 review

Grazie a un giusto mix tra processore e memoria RAM, non abbiamo notato particolari rallentamenti con il nuovo iPad. Solo quando abbiamo cercato di modificare alcune fotografie abbiamo notato dei rallentamenti e in un'occasione anche un crash. 

Abbiamo già notato in passato incertezze del genere che di solito sono state sistemate con il  primo aggiornamento di sistema disponibile. Rimane comunque consigliabile controllare a fondo il lavoro soprattutto quando il peso sul sistema diventa impegnativo.