null
Image credit: TechRadar

Il nostro verdetto

Lo Huawei P30 ha una tra le migliori fotocamere che abbiamo mai visto su un telefono, con funzioni come l’incredibile zoom ottico e la modalità notturna, che altri prodotti possono solo sognare. A parte questo, sembra più un ottimo fascia media che un top di gamma.

Pro

  • Fotocamera fantastica
  • Design riuscito
  • Processore potente

Contro

  • Manca la ricarica wireless
  • L’interfaccia Huawei non piacerà a tutti
  • Il P30 Pro è meglio

Aggiornamento: dopo aver passato un po’ più di tempo con lo Huawei P30 e scattato molte altre fotografie, abbiamo raccontato come lo Huawei P30 mi ha fatto tornare la passione per la fotografia con lo smartphone

La serie P di Huawei è ormai famosa per la fantastica qualità fotografica. Dopotutto la P sta per photography, e con il nuovo Huawei P30 l’azienda ha certamente puntato a creare un altro dispositivo capace di surclassare la concorrenza per qualità fotografica. 

Presentato lo scorso 26 marzo a Parigi, insieme allo  Huawei P30 Pro, e a ha diversi gadget, il P30 è il tentativo di Huawei per “rivoluzionare il modo in cui le persone fanno fotografie con i loro smartphone”. Ma il P30 può mantenere questa promessa?

E anche se il P30 ha tra le migliori capacità fotografiche, c’è molto oltre ad esse. È uno smartphone completo rispetto a quanto ci si aspetta da un top di gamma, e per le prestazioni?

 E anche se il P30 ha tra le migliori capacità fotografiche, c’è molto oltre ad esse. È uno smartphone completo rispetto a quanto ci si aspetta da un top di gamma, e per le prestazioni? 

 Prezzo e disponibilità 

Lo Huawei P30 è in commercio dall’inizio di marzo, con un prezzo di listino fissato a 799 euro per l’unica versione da 128 GB di storage e 6 GB di RAM. Ci sono tre diverse varianti cromatiche.  

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

Il migliore camera phone di tutti i tempi? 

Se state considerando lo Huawei P30 probabilmente è perché volete uno smartphone che faccia belle fotografie, e la sua tripla fotocamera è più che pronta per rivaleggiare con i migliori prodotti di Samsung o Apple.

La fotocamera è da 40 MP. Huawei la chiama “Super Spectrum” per via del sensore RYYB (red, yellow, yellow, blue - rosso giallo, giallo, blu) invece dei più trandizionali RGB (Red, Green, Blue - Rosso, Verde, Blu), che permette di catturare un maggior numero di colori e ottenere così immagini ricche di dettagli, secondo Huawei. Un aspetto che lo rende particolarmente prestante in condizioni di scarsa illuminazione.  

 Immagine: TechRadar

 Immagine: TechRadar

Oltre all’ottica principale abbiamo poi un grandangolo da 16MP e un teleobiettivo da 8 MP, capace di un zoom digitale 30x per avvicinarsi moltissimo ai soggetti. 

Sulla carta sembra tutto fantastico, e aggiungendo una fotocamera frontale da 32MP per selfie di qualità superfluamenete alta, sembra proprio che lo Huawei P30 abbia le migliori prestazioni fotografiche sul mercato; dopo il P30 Pro, che ha zoom digitale 50x e un quarto sensore time-of-flight per la profondità e un bokeh migliore. Parleremo delle prestazioni nella sezione dedicata alla fotocamera. 

Design e display 

Lo Huawei P30 è un telefono di dimensioni medie (149.1 x 71.4 x 7.6mm e 165g), praticamente lo stesso del Samsung Galaxy S10, ma il P30 è un pochino più leggero. 

Fronte e retro sono protetti da Gorilla Glass che, insieme ai bordi arrotondati e al design sottile gli conferiscono l’aspetto di un top di gamma. Sopra e sotto però bordi sono piatti e questo, insieme alla fotocamera posteriore molto sporgente, sporcano un po’ l’aspetto di questo smartphone - anche se abbiamo visto prodotti, come lo Xiaomi Mi 9, dove la sporgenza è ancora più pronunciata.  

Immagine 1 di 2

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar
Immagine 2 di 2

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

Il lato corto inferiore ospita una porta USB-C e il jack da 3,5 mm, mentre a destra troviamo il bilanciere del volume e il pulsante di attivazione. 

La presenza del jack audio è una piccola sorpresa, considerato che il precedente Huawei P20 non ce l’aveva, e siamo contenti che sia tornato - pur considerando che insieme al P30 sono stati presentati anche gli auricolari wireless Huawei FreeLace, che si caricano e si configurano collegandoli tramite la porta USB-C. Possiamo dunque affermare che Huawei non aveva particolari pressioni per riportare il jack. 

Lo Huawei P30 si distingue dagli altri telefoni anche per le colorazioni Amber Sunrise (arancione), Breathing Crystal (blu), Aurora (un blu più intenso), oltre ai comuni bianco e nera. 

Il modello che abbiamo provato è Aurora, e spesso chi lo vedeva notava quando fosse bello. Senz’altro si distingue dalla massa. 

Image credit: TechRadar

Image credit: TechRadar

Lo schermo OLED da 6.1” occupa quasi tutto il pannello frontale ed è interrotto solo dal notch a goccia in alto. La risoluzione è pari a 2340x1080 pixel, ha una grande gamma di luminosità e colori più vividi rispetto al passato.

La luminosità massima dello schermo è notevolmente più alta rispetto ad altri smartphone, ma i colori sembrano un po’ meno accesi - lo abbiamo però notato solo mettendolo a confronto con altri modelli, dunque non è una differenza molto marcata.