Skip to main content

Recensione Realme 3 Pro

Il miglior smartphone economico?

Realme 3 Pro review
Image credit: TechRadar

Interfaccia e affidabilità

  • ColorOS gira su Android 9
  • Molto simile a iOS

Il software di questo smartphone ci ha destato qualche perplessità. Come in altri modelli di casa Oppo, il sistema operativo utilizzato è ColorOS, una versione alternativa di Android, arricchita con applicazioni e feature rispetto alla versione stock.

A dirla tutta sembra una copia di iOS, del quale imita la disposizione delle icone delle app e la presenza di un widget drawer sulla sinistra. Il menu delle impostazioni è leggermente confusionario.

Ci sono alcune app e giochi preinstallati, ma non danno troppo fastidio e possiamo tranquillamente ignorarli.

Realme 3 Pro review

Image credit: TechRadar

Ciò che invece non possiamo evitare sono le icone dall’aspetto cartoonesco, i goffi tentativi di risolvere problemi inesistenti inerenti al layout dell’interfaccia, e il menu delle impostazioni confusionario. 

Realme 3 Pro review

Image credit: TechRadar

Siamo invece rimasti piacevolmente colpiti dall’assenza di lag e rallentamenti nell’uso del telefono. Inoltre non abbiamo riscontrato bug o problemi di stabilità da parte del software, il quale ha ricevuto due aggiornamenti durante il periodo di prova, e ciò fa ben sperare per quanto concerne la durata del supporto software di questo dispositivo. 

Video, musica e gaming

  • C'è il jack per le cuffie
  • Valido per i contenuti multimediali

L’ampio display e la batteria di grande capacità rendono il Realme 3 Pro adatto alla fruizione di contenuti multimediali.

Gli altoparlanti integrati hanno un volume sufficiente per ascoltare musica anche in presenza di moderato rumore ambientale. A volume alto però tendono ad avere un suono leggermente metallico, soprattutto nella riproduzione di alte frequenze. 

La presenza del jack per le cuffie farà contenti molti, così come anche quella della tecnologia Bluetooth 5.0, che piacerà a chi predilige l’ascolto tramite altoparlanti o cuffie wireless.

Realme 3 Pro review

Image credit: TechRadar

Per quanto riguarda il gaming, il potente processore non si fa problemi ad affrontare la maggior parte dei titoli a settaggi alti. È anche presente la modalità “high performance” che ottimizza ulteriormente le prestazioni di gioco.

Nelle nostre sessioni di gaming, le temperature non si sono mai alzate troppo, e questo è senz’altro un gradito plus.

La visione di film o video è gradevole grazie allo schermo dalla buona luminosità e, di nuovo, alla possibilità di collegare degli auricolari grazie alla presa jack.

Prestazioni e benchmark

  • Potente processore multi-core
  • Ottime prestazioni complessive

Lo Snapdragon 710 è uno degli ultimi processori di casa Qualcomm, realizzato con l’intento di eguagliare le prestazioni dello Snapdragon 835 (modello di punta del 2017).

Dispone di due core dedicati alle operazioni che richiedono alte prestazioni, e sei core ad alta efficienza energetica per le altre attività.

Realme 3 Pro review

Image credit: TechRadar

Nel test Geekbench abbiamo ottenuto un punteggio in single-core di 1437 punti, un dato non entusiasmante, inferiore a quello del Samsung Galaxy S7. Il punteggio in multi-core invece, pari a 5843 punti, è un valore molto migliore che non si discosta troppo dai risultati ottenuti dal Samsung Galaxy S8.

Grazie ai 6GB di RAM e all’abbondante spazio di archiviazione, la maggior parte degli utenti non avrà problemi in alcuna attività.