Skip to main content

LG Tone Free FP9, recensione

LG Tone Free FP9, auricolari TWS con sterilizzazione inclusa

LG Tone Free FP9
(Image: © Future)

TechRadar Verdetto

LG Tone Free FP9 non brillano per alcune caratteristiche, ma offrono alcune funzioni extra che li rendono unici. Si tratta della sterilizzazione tramite ultravioletti, della possibilità di usarli anche con dispositivi legacy, e della modalità sussurro. L’ANC è da sufficienza e la durata della batteria nella media, ma soprattutto il prezzo è molto alto. restano un’ottima opzione per chi è interessato a certe caratteristiche aggiuntive.

Pros

  • +

    Sistema di sanitizzazione UV

  • +

    Modalità Jack / Wireless

Cons

  • -

    Qualità microfoni sotto alla media

  • -

    Prezzo

 I nuovi LG Tone Free FP9 sono auricolari True Wireless con cancellazione attiva del rumore (ANC). Caratterizzate da un design compatto, si distinguono dai concorrenti per la  presenza di LED UV sterilizzanti. E anche per la possibilità di usarli anche se il vostro dispositivo non ha il Bluetooth.  

LG Tone Free FP9, disponibilità e prezzo 

LG Tone Free FP9 sono stati introdotti nel corso del 2022 e sono già in commercio. LG indica un prezzo di listino pari a €198,99 ma al momento li propone con uno sconto del 30%, a  €168,99.  

LG Tone Free FP9, design 

LG Tone Free FP9

(Image credit: Future)

Gli LG Tone Free FP9 stanno in una custodia di plastica con finitura soft touch, molto piacevole. Si apre a conchiglia, e bisogna esercitarsi un po’ prima di riuscire a riporre gli auricolari al primo colpo. Stessa cosa per estrarli dalla custodia, gesto che richiede di fare leva dal basso, diversamente da una più intuitiva presa con le dita. 

Per indossarli, si appoggiano all'orecchio e si effettua una leggera torsione; con questo gesto dovrebbero bloccarsi nel canale uditivo e restare in posizione, ma il risultato finale dipende molto dal movimento fatto e dalla forma dell’orecchio (diversa per ognuno di noi). Meglio entrano nell’orecchio e migliore sarà l’isolamento passivo, che è molto importante per avere una buona riduzione del rumore insieme alla funzione ANC. 

C’è una piccola area touch per dare i comandi: rispondere/terminare una chiamata, play/pausa, canzone successiva/precedente. C’è anche un comando per controllare la riduzione del rumore e per attivare la modalità trasparenza, che permette di sentire il mondo intorno senza togliersi gli auricolari. 

Al momento di riporli nella custodia, dei LED UV irraggeranno i vostri LG Tone Free FP9, con un effetto sterilizzante. Non per questo si può affermare che “si puliscono da soli”: andranno puliti come tutti gli auricolari, ma un passaggio disinfettante extra di certo non guasta. Come tutti gli auricolari TWS moderni, anche questo LG Tone Free FP9 hanno un sensore per “capire” quando li togliete, e la riproduzione musicale si ferma automaticamente. 

Sono certificati IPX4, e potete averli in nero, bianco o champagne. 

La custodia di ricarica ha un connettore USB-C, e un LED che cambia colore per indicare la carica residua. Ma la custodia ha un dettaglio più unico che raro, perché è anche una sorta di adattatore Bluetooth. Nella confezione, infatti, trovate anche un cavo che ha il jack da una parte e una USB-C dall’altra. Collegate la custodia a qualsiasi fonte audio con presa jack, e ecco che potrete ascoltarla tramite Bluetooth, usando gli LG Tone Free FP9. Un piccolo dettaglio geniale. 

Cancellazione del rumore 

Gli LG Tone Free FP9 si possono considerare delle alternative agli AirPods Pro, o ai Sony WF-1000XM4, per via della cancellazione attiva del rumore (ANC). Questi LG se la cavano discretamente nel togliere il rumore ambientale, diciamo da sufficienza. Funzionano bene, però, solo se indossate correttamente e quindi con un ottimo isolamento passivo. 

Durata batteria 

LG Tone Free FP9

(Image credit: Future)

La batteria degli LG Tone Free FP9 può durare fino a 5 ore, e la custodia può offrire fino a 3 cariche ulteriore. Quindi, potete contare su circa 20 ore senza dover caricare, che non è male, anche se non fa segnare nessun record.  

Qualità audio 

Grazie (forse) alla collaborazione con Meridian, LG ha aggiunto un equalizzatore all’applicazione per smartphone. Un dettaglio che può fare davvero la differenza, quando si vuole ascoltare musica. La qualità audio degli LG Tone Free FP9 è piuttosto buona: tendono a enfatizzare i bassi, cosa che a molti probabilmente piacerà. Chi preferisce un sound diverso, magari più neutro, può usare l’equalizzatore per compensare; ma non siamo riusciti a “correggere” del tutto tale comportamento. 

Per le chiamate, i microfoni funzionano un po’ meno bene rispetto ad altri auricolari: il nostro interlocutore ci sentiva lontani, con una voce che risultava piatta. Se parlate molto al telefono, forse non sono l’ideale, ma andranno bene per una chiamata di tanto in tanto. Interessante la modalità “sussurro”, che amplifica la vostra voce se, per qualche ragione, dovete parlare a volume molto basso. 

LG Tone Free FP9

(Image credit: Future)

LG Tone Free FP9, ne vale la pena? 

Gli LG Tone Free FP9 non riescono a eguagliare alcuni concorrenti per qualità audio, riduzione del rumore o durata della batteria. Per questi aspetti potreste preferire i Jabra Elite 85 (€140 - 160) o i Samsung Galaxy Buds 2 (circa €100), per esempio. Prodotti molto buoni, e che costano un po' meno rispetto ai nuovi LG. 

Il prezzo, in effetti, è forse l’aspetto più critico, se consideriamo che i Sony WF-1000XM4 costano circa €200, e gli Airpods Pro poco più di 200. In teoria questi LG Tone Free FP 9 costano quanto i Sony, in effetti. Ma poi per fortuna ci sono le promozioni, a cominciare dallo sconto del 30% offerto da LG. 

Questi LG si piazzano quindi a metà tra i modelli più costosi (e migliori) e gli inseguitori, che tuttavia risultano concorrenti più che interessanti per certe caratteristiche. Ai concorrenti però mancano gli extra: sterilizzazione tramite UV e custodia con adattatore Bluetooth. Due dettagli per cui potrebbe valerne la pena.

Andrea Ferrario is the the CEO and Editorial Director for the Network, who comprise Tom's Hardware Italy and Game Division brands. He is focused on consolidate and launching new Brands. Meanwhile he runs his own activity as creator and influencer using Social platforms (YouTube, Facebook, Twitter, Instagram), teaching people about technology, enhancing new media knowledge.