Come saranno gli iPhone del futuro? Tutti in vetro e senza cornici

The top of two iPhone 14 phones on a grey background
(Immagine:: Apple)

Le indiscrezioni emerse finora ci hanno dato una buona idea di cosa aspettarci dai prossimi iPhone 15 di Apple. Tra le novità ci saranno un design rinnovato, la porta di ricarica USB-C, un set di fotocamere aggiornato e una batteria più duratura. Tuttavia, secondo nuove indiscrezioni, le vere novità in termini di design arriveranno con i modelli che usciranno nei prossimi anni grazie all'introduzione di uno schermo OLED privo di cornici.

Secondo il sito coreano The Elec, Apple ha chiesto ai suoi principali fornitori di schermi (Samsung e LG Display) di sviluppare display "bezel-less", ovvero senza cornici, per i futuri iPhone.

La voce è stata confermata dal noto leaker Ice Universe, secondo il quale Apple sta puntando a sviluppare un "corpo in vetro unibody", utilizzando allo stesso tempo un "nuovo tipo di vetro ultraresistente e forte".

See more

In teoria, quindi, potremmo finalmente vedere l'iPhone senza cornici di cui si parla da diversi anni, fin dai tempi dall'iPhone 7 e dall'iPhone 8. Come avrete notato, le cornici dell'iPhone si sono ridotte notevolmente rispetto ai modelli sopra citati, e l'iPhone 15 dovrebbe avere le cornici più sottili mai viste finora su uno smartphone firmato Apple (pare che misurino solo 1,55 mm).

Le ultime indiscrezioni suggeriscono che gli iPhone potrebbero adottare un design unibody realizzato interamente in vetro super resistente, anche se non con i display curvi che abbiamo visto su modelli come il Samsung Galaxy S23 Ultra. Secondo The Elec, infatti, Apple ha rifiutato la tecnologia dei display curvi di Samsung a causa della "distorsione ottica" che può creare e della vulnerabilità agli urti.

La sfida per Samsung e LG Display è invece quella di creare uno schermo senza cornici con il tradizionale design piatto dell'iPhone, un'impresa non da poco. Secondo The Elec, ciò richiederà alcuni progressi nelle tecnologie come le fotocamere sotto il pannello e l'"incapsulamento a film sottile". I produttori dovranno anche "piegare" i circuiti che attualmente si trovano nelle cornici dell'iPhone, sotto il display.

In altre parole ci vorrà parecchio lavoro per raggiungere l'obiettivo e non è detto che l'anno prossimo vedremo il nuovo design sugli iPhone 16, mentre riteniamo molto più probabile che i primi modelli unibody arrivino nel 2025.


Analisi: Abbiamo davvero bisogno di un iPhone senza cornici?

Apple iPhone 14 Pro

(Image credit: Future / Philip Berne)

L'iPhone 15 non dovrebbe rappresentare un salto di qualità radicale per gli smartphone Apple e, a parte l'aggiunta della Dynamic Island sui modelli base (iPhone 15 e 15 Plus), tutti gli smartphone Apple di quest'anno dovrebbero avere lo stesso display dei corrispettivi iPhone 14.

Ma questo non significa necessariamente che un iPhone senza cornici rappresenti un enorme passo avanti. Certo, il design in vetro unibody sarebbe spettacolare, ma per goderne a pieno bisognerebbe usare lo smartphone senza cover (dubitiamo che ci siano molti coraggiosi disposti ad assumersi il rischio).

Ci sono poi tutti i potenziali problemi legati alla fragilità, alla scivolosità e ai tocchi accidentali dello schermo. Come ha affermato Philip Berne, redattore di TechRadar per il settore mobile negli Stati Uniti, le cornici non sono di per sé un problema per i telefoni di oggi: "i miglioramenti al design delle cornici non sono degni di essere apprezzati, a meno che non siate degli ingegneri".

Tuttavia, un iPhone in vetro sembrerebbe certamente futuristico (perlomeno senza custodia). Vedremo davvero un iPhone senza cornici nel 2025? Sembra probabile ma, come ben sapete, non possiamo averne la certezza fino all'arrivo di una conferma da parte di Apple.

Marco Silvestri
Senior Editor

Marco Silvestri è un Senior Editor di Techradar Italia dal 2020. Appassionato di fotografia e gaming, ha assemblato il suo primo PC all'età di 12 anni e, da allora, ha sempre seguito con passione l'evoluzione del settore tecnologico. Quando non è impegnato a scrivere guide all'acquisto e notizie per Techradar passa il suo tempo sulla tavola da skate, dietro la lente della sua fotocamera o a scarpinare tra le vette del Gran Sasso.

Con il supporto di