Skip to main content

Vendite PC di nuovo in crescita dopo sette anni

Computer Store
(Image credit: Pixabay)

Secondo i nuovi rapporti IDC e Gartner, le vendite di PC hanno ripreso a crescere nel 2019 dopo un calo durato sette anni.

Tuttavia, tale aumento è da ricondursi principalmente alla richiesta di aggiornamenti a Windows 10, dopo che è stata ufficializzata la fine del ciclo vitale di Windows 7.

Durante il quarto trimestre del 2019, le vendite di PC a livello globale hanno raggiunto a un totale di 70,6 milioni di unità, secondo Gartner. Tale dato rappresenta un aumento del 2,3% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Considerata l’intera annualità, le vendite ammontano a 261,2 milioni di unità, con un tasso di crescita pari allo 0,6% rispetto al 2018.

Secondo IDC, le vendite di PC nel quarto trimestre hanno raggiunto i 71,8 milioni di unità, registrando una crescita del 4,8%. Nel corso del 2019, le vendite sono arrivate a 266,69 milioni di unità, con un aumento del 2,7% rispetto all’anno precedente.

Il motivo della discrepanza fra le cifre indicate da IDC e Gartner risiede nel fatto che le due agenzie definiscono il mercato PC in maniera leggermente diversa. Gartner include i PC desktop, i notebook e i modelli premium ultra-mobile, come Microsoft Surface, escludendo i Chromebook o gli iPad. IDC, invece, include desktop, notebook, worskstation e Chromebook, escludendo i tablet e i server x86.

La crescita del mercato PC

Sebbene Windows 10 sia stato introdotto sul mercato nel lontano 2015, molti consumatori e diverse aziende hanno preferito non passare all’ultimo sistema operativo di casa Microsoft. Tuttavia, dal momento che Windows 7 non riceverà ulteriori aggiornamenti di sicurezza, diversi utenti hanno finalmente deciso di investire in nuovo hardware per PC, dato che i dispositivi più recenti offrono Windows 10 in dotazione.

Questi aggiornamenti aiuteranno il mercato PC a crescere nel breve termine. Tuttavia, secondo IDC e Gartner, c’è bisogno di innovazione affinché le vendite di PC possano continuare ad aumentare nel lungo periodo. Entrambe le agenzie, inoltre, hanno indicato nei rispettivi rapporti che la scarsa disponibilità di CPU Intel ha avuto ancora conseguenze sul mercato nel quarto trimestre del 2019. IDC ha tuttavia puntualizzato che l’adozione delle CPU AMD ha, in qualche modo, mitigato il problema.

Lenovo, HP e Dell sono i tre marchi più venduti secondo entrambe le agenzie, con una quota di mercato complessiva pari al 65% per l’anno scorso.

Il principale analista senior di Gartner, Mikako Kitagawa ha fornito un ulteriore spunto sul più recente rapporto della propri agenzia, dichiarando quanto segue:

“Il mercato PC ha registrato una crescita per la prima volta dal 2011, grazie a una notevole domanda di aggiornamenti a Windows 10 da parte delle aziende, in particolar modo negli USA, in EMEA e in Giappone. Prevediamo che la crescita continuerò nel corso di quest’anno, anche al termine del supporto di Windows 7 alla fine del mese, dal momento che molte aziende delle aree emergenti come Cina, Eurasia e Asia-Pacifico non hanno ancora effettuato l’aggiornamento.”

Fonte: ZDNet