Skip to main content

GTA 6: data di uscita, notizie e indiscrezioni

GTA 6
(Image credit: Rockstar)

Volete saperne di più su GTA 6? Beh, non siete gli unici. Anche se al momento
Rockstar Games non ha dato conferme sulla sua esistenza, c'è un grande fermento nella community di fan che attendono l'arrivo di un nuovo capitolo della saga Grand Theft Auto.

GTA 5 è in circolazione dai tempi di PS3/Xbox 360, circa otto anni, e nonostante l'enorme successo di GTA Online l'arrivo di un nuovo capitolo sembra inevitabile.

Il problema è che Rockstar Games non ha rivelato alcuna informazione a riguardo, come del resto l'azienda partener Take-Two, quindi tutto quello che sappiamo finora su GTA 6 si basa su delle supposizioni. I report suggeriscono che il gioco sia in fase di sviluppo e che manchi ancora molto prima del lancio.

Per ora, dato che non ci sono conferme ufficiali, abbiamo raccolto tutti i rumor e le indiscrezioni circolate in rete su GTA 6.

[Aggiornamento]: Il CEO di Take-Two Strauss Zelnick ha confermato che sarà Rockstar Games ad annunciare l'eventuale arrivo di GTA 6.

Dritti al punto

  • Che cos'è? L'attesissimo nuovo capitolo della serie Grand Theft Auto
  • Quando uscirà? Probabilmente tra il 2023 e il 2024
  • Su che piattaforme sarà disponibile? Xbox Series X e PS5 sono le più papabili
  • Sarà disponibile su PC? Sia GTA 4 che 5 sono arrivati su PC (alla fine), quindi è plausibile
  • Dove verrà ambientato GTA 6? Alcune voci suggeriscono che sarà ambientato in una città sudamericana 

GTA 6: data di uscita

GTA 6

Grand Theft Auto (Image credit: Rockstar Games)

Rockstar non ha rilasciato alcuna conferma dell'esistenza di GAT VI, ma ci son già un buon numero di rumor e indiscrezioni a sul nuovo titolo della saga.

I fan sono arrivati a controllare le offerte di lavoro pubblicate da Rockstar, e hanno persino trovato degli indizi nel video Blinding Lights di The Weeknd. State pur certi che data la popolarità del gioco, se dovessero esserci novità le informazioni circoleranno in tempi brevissmi.

Ovviamente il pubblico si aspettava di sapere qualcosa su Grand Theft Auto 6 in occasione del lancio di PS5 e Xbox Series X, ma al momento abbiamo visto solo un porting di GTA 5 sulla console Sony.

Tenendo a mente quanto detto finora e conoscendo la riservatezza di Rockstar non ci aspettiamo di avere informazioni certe nel breve periodo.

Un report di Kotaku afferma che GTA 6, o perlomeno "un nuovo capitolo della serie Grand Theft Auto,"è in via di sviluppo da aprile 2020. In aggiunta, il report suggerisce che Rockstar abbia intenzione di rilasciare una versione iniziale del gioco da espandere nel tempo. Questo potrebbe voler dire che GTA 6 utilizzerà un sistema simile al popolarissimo GTA Online.

L'indizio più interessante che abbiamo raccolto finora arriva dal produttore Take-Two Interactive. Stando al report di VentureBeat, i piani finanziari di Take-Two per i prossimi 5 anni indicano una spesa di 89 milioni di dollari in pubblicità tra aprile 2023 e la fine di marzo 2024.

Questa prospettiva ha portato l'analista Jeff Cohen ad affermare che il budget sia dedicato alla pubblicità di GTA 6, che potrebbe quindi uscire in questa finestra temporale.

In una nota agli investitori che si puo leggere nel report di VentureBeat, Cohen che già in precedenza le lettura dei budget dedicati al marketing ha anticipato il lancio di titoli importanti come Red Dead Redemption 2.

Se questa previsione si rivelasse corretta, GTA 6 potrebbe uscire tra aprile 2023 e marzo 2024. 

GTA 6 trailer: quando potremo vederlo?

(Image credit: Rockstar Games)

Rockstar Games è una software house alquanto riservata. Nessun trailer uscirà da quello studio a meno che non si verifichi una fuga di informazioni.

Sia in occasione dell’uscita di GTA 5 che di Red Read Redemption 2, Rockstar Games ha rilasciato una breve dichiarazione poco prima di distribuire il trailer dei due titoli.

Se dovesse uscire un trailer di GTA 6, considerando il seguito di questa serie, lo scoprireste immediatamente. Ovviamente, Techradar sarebbe fra i primi a pubblicarlo.

GTA 6: Ultime notizie e leak

GTA 6

Grand Theft Auto (Image credit: Rockstar Games)

Qui sotto ci sono tutti gli ultimi leak e rumors che riguardano GTA 6 in ordine cronologico. Cosa dobbiamo aspettarci dal prossimo capitolo della saga di GTA? Quando potremo giocarci? Dove sarà ambientato? 

In questa sezione cercheremo di rispondere a queste domande anche se, fino a conferma ufficiale, si tratta solo di ipotesi elaborate sulla base dei leak che circolano in rete. 

Il CEO di Take-Two calma gli animi e invita ad attendere un annunci da Rockstar
Sfortunatamente Take-Two Interactive, azienda legata a Rockstar Games, non ha ancora scucito informazioni su GTA 6 e sulla sua possibile data di lancio.

In occasione della conferenza Morgan Stanley Technology, Media & Telecom, per rispondere alla domanda di un investitore curioso (fonte: Comic Book) il CEO di Take-Two Strauss Zelnick ha ripetuto che GTA 6 non è ancora stato confermato e che non sarebbe stato di certo lui a dare la notizia.

"GIusto, quindi, Rockstar non ha annunciato alcun nuovo titolo e se ci fosse da fare un annuncio arriverebbe sarebbe Rockstar stessa a farlo, quindi probabilmente non vi darò alcuna risposta, come certamente vi aspettavate," ha detto Zelnick.

Non è di certo quello che volevamo sentire, ma vuol dire che sarà Rockstar Games a dare l'annuncio di GTA 6 quando sarà ora.

NPC più intelligenti grazie a un nuovo sistema AI
A ottobre 2020 Take-Two ha depositato un brevetto che potrebbe portare dei netti miglioramenti nel sistema AI degli NPC che popoleranno la mappa di GTA 6. Stando a quanto si legge nel documento, si tratta di un “sistema per la navigazione virtuale nell'ambiente di gioco“.

L'obiettivo di questo sistema è quello di migliorare i movimenti e le interazioni degli NPC in base al contesto, con una particolare attenzione rivolta alle attività di guida. Questo dovrebbe consentire di ricreare “un mondo virtuale realistico che non soffra dei limiti imposti da hardware e software.” 

In termini pratici, gli NPC potrebbero avere profili di guida differenti e, ad esempio, rispettare i limiti di velocità ed essere in grado di evitare ostacoli come lampioni o altre automobili. 

Detto ciò va sottolineato che il brevetto depositato da Take-Two non fa necessariamente riferimento a GTA 6 e potrebbe riguardare qualsiasi altro titolo prodotto dalla casa. Del resto ci sono degli indizi che lo collegano a GTA, uno su tutti il fatto che dietro al brevetto ci sono David Hynd e Simon Parr, due dipendenti Rockstar che lavorano nell'ambito della programmazione AI. 

Un protagonista al femminile?
Un recente report suggerisce che GTA 6 potrebbe eesere il primo capitolo della serie a consentire la scelta di un protagonista femminile. La notizia arriva dal noto leaker Tom Henderson, che in un post Twitter (fonte ComicBook.com) ha dichiarato che si potrà scegliere tra “un protagonista maschile e uno femminile”. 

See more

Manca ancora bel po' al lancio di GTA6, parola di un insider!
Tutti coloro che si aspettavano di poter giocare a Grand Theft Auto 6 nei prossimi mesi potrebbero rimanere delusi da quanto rivelato dall'insider di Rockstar games, Yan2295. Dopo aver smentito i rumor che parlavano di un lancio imminente, il leaker ha affermato che "il gioco è in via di sviluppo", per poi aggiungere un dettaglio poco rassicurante, ovvero che il titolo "non arriverà a breve", specificando che la data di uscita è tutt'ora un'incognita. Anche se la notizia non arriva direttamente da Rockstar, sembra una previsione piuttosto realistica e dubitiamo che GTA6 uscirà nel breve periodo.

See more

La modalità single player potrebbe risentire del successo dell'online
Dato l'enorme successo di GTA Online, molti fan della serie temono che l'esperienza single player del prossimo capitolo della saga venga in qualche modo penalizzata a favore del multiplayer. Tuttavia, in un'intervista con GQ, Tarek Hamad e Scott Butchard di Rockstar hanno rassicurato i fan preoccupati, specificando che la modalità storia potrebbe avere un ruolo persino più ampio e in qualche modo connesso all'online: "Penso che nel futuro inseriremo maggiori elementi single player anche nella modalità Online".

Indizi nel recente aggiornamento di GTA Online
Un video teaser pubblicato di recente da Rockstar per GTA Online ha suscitato l'interesse di un buon numero di fan. 

Nel filmato, i fan hanno notato delle coordinate GPS che, se inserite su Google Maps, mostrano una strada sterrata in Virginia. Potrebbe sembrare un indizio privo di significato, se non fosse che il percorso visto dall'alto è molto simile al numero sei romano “VI”, e potrebbe quindi essere collegata a Grand Theft Auto 6. A noi sembra una forzatura e Rockstar non ha rilasciato commenti a riguardo, ma molti fan hanno colto l'occasione per alimentare l'hype.

See more

Impostazione futuristica o anni '80?
Alcune indiscrezioni sostengono che GTA 6 sia ambientato negli anni '80, mentre alcune voci circolate di recente parlano di un'ambientazione futuristica.

Se il report di Christian Today si rivelasse attendibile, questa ipotesi potrebbe rivelarsi corretta. GTA 5.Il report pubblicato da Christian Today sostiene inoltre che nel prossimo capitolo di GTA, per la prima volta, potrebbe esserci la possibilità di viaggiare.

Finora nei capitoli della saga abbiamo visto jetpack, auto di ogni tipo e motociclette che consentono di scorrazzare per le vie della città anche in modalità Online e siamo convinti che un impostazione più futuristica potrebbe rivelarsi interessante e consentire a Rockstar di rinnovare il gioco piuttosto che proporre la solita minestra in una città differente. 

Va comunque detto che un leak circolato giusto poche ore prima su Reddit va in direzione completamente opposta suggerendo che GTA 6 sarà ambientato nel 1980, quindi solo il tempo potrà dirci la verità.

Aggiornati i domini di GTA 6 e Vice City Online 
Un utente Reddit (fonte GamesRadar) ha segnalato che l'editore di Rockstar ha appena rinnovato la proprietò dei domini gtavicecityonline e gtavi

Va tenuto a meno che spesso le aziende acquistano domini legati al nome dei loro prodotti anche se non hanno intenzione di usarli, quindi la notizia non da alcuna certezza, purtroppo. Finché Rockstar non si deciderà a dirci di più tramite un annuncio ufficiale possiamo solo continuare a seguire le tracce.

Il successo di GTA 5 Online non dovrebbe rallentare l'uscita di GTA 6
GTA 5 Online è sulla cresta dell'onda da anni ormai e, naturalmente, alcuni iniziano a pensare che il suo successo potrebbe fare da freno allo sviluppo di GTA 6. Secondo GamesIndustry.biz, a maggio 2020 il CEO di Take-Two Interactive, Strauss Zelnick, è stato interrogato a riguardo durante la Bernstein Annual Strategic Decisions Conference-

Zelnick ha tenuto la bocca sigillata rispetto al prossimo GTA, ma ha segnalato che Take-Two si è già trovata di fronte a una situazione simile con NBA 2K Online. 

Stando a quanto sostiene Zelnick, Take-Two stava ancora registrando buoni risultati con NBA 2K Online ma il passaggio a NBA 2K Online 2 è stato un vero successo. Zelnick ha dichiarato che "la platea di giocatori di NBA 2K Online era ancora in fase di crescita sul primo titolo. Per questo abbiamo deciso di mantenerlo online anche dopo l'uscita della nuova versione." itself, the first title. So we kept them both up and they're both up to this day.“

Anche se il CEO non si è sbottonato riguardo GTA 6, i suoi commenti suggeriscono che il successo di GTA 5 Online non impedirà in alcun modo a Take-Two di andare avanti proponendo un altro capitolo di GTA e che anzi, mantenere viva la fanbase potrebbe essere un buon modo per avere da subito un buon numero di giocatori interessati a passare al nuovo titolo.

Niente DJ Lazlow Jones come speaker su GTA 6
DJ Lazlow Jones è noto per aver prestato la sua voce al franchise di Grand Theft Auto fin dalle prime edizioni ma, secondo quanto riportato da PCGamer, il doppiatore ha interrotto il suo contratto rapporto lavorativo con Rockstar Games. 

DJ Lazlow Jones è stato per tempo il doppiatore di se stesso (Lazlow Jones), il famoso produttore comparso nei vari capitoli di GTA. Jones ha lavorato per Rockstar per circa 20 anni, fin dal celebre Grand Theft Auto 3, partecipando anche a Vice City, San Andreas, Vice City Stories, Liberty City Stories, Episodes from Liberty City, GTA 4 e GTA 5.

Sul profilo LinkedIn di Jones la sua rottura con Rockstar risale ad aprile e compaiono diversi progetti ai quali il doppiatore sta lavorando, inclusi alcuni show Disney e Netflix, la collaborazione con un'azienda di videogiochi e la partecipazione a un progetto che coinvolge lo sceneggiatore di Comedy Central.

Il prossimo passo per GTA potrebbe chiamarsi VR
GTA in VR? Potrebbe essere un'ipotesi valida se quanto postato su LinkedIn da uno studio di sviluppo australiano fosse vero. Nel post, Video Games Deluxe afferma che sta "preparandosi a lavorare ad un nuovo progetto, un titolo open world tripla A in VR commissionato da Rockstar. Il 2020 segna il nostro settimo anno di lavoro esclusivo per Rockstar a Sydney, e siamo entusiasti di far parte di questo progetto rivoluzionario."

Riflessioni
Lo studio collabora da tempo con Rockstar e ha lavorato all'adattameto VR di L.A. Noire per PC e PSVR. 

La domanda rimane: di quale gioco Rockstar stanno parlando? Possiamo dire con certezza che un'uscita di GTA 6 in VR è da escludere. Le probabilità salgono invece se si parla di un adattamento VR di qualche vecchio titolo e GTA 5 sembra un candidato papabile. 

Il gioco è ancora molto in voga ed è già stata confermata una versione "potenziata" per PS5.

La data di lancio di GTA 6 potrebbe già esserci, ma non c'è molto da gioire
Secondo quanto riportato da VentureBeat, dal Take-Two 10-K SEC filing (durante il quale vengono discussi i piani finanziari per l'anno che verrà) è emerso che l'azienda ha pianificato di spendere $89 milioni in pubblicità nel periodo tra Aprile 2023 e la fine di Marzo 2024. 

Tali dati hanno portato l'analista Jeff Cohen a pensare che questo budget sia dedicato all'uscita di GTA 6, che dovrebbe quindi avvenire in questo lasso di tempo.

Pubblicità
In una nota agli investitori inclusa nel report diffuso da VentureBeat, Cohen ha indicato che i precedenti investimenti per il marketing sono corrisposti alle date di lancio dei titoli di punta di Take-Two, come ad esempio Red Dead Redemption 2. 

Se il ragionamento di Cohen si rivelasse corretto dovremmo aspettarci di vedere GTA 6 in un periodo compreso tra Aprile 2023 e Marzo 2024. In origine il picco di investimenti sarebbe dovuto avvenire nel corso del 2023 ma in seguito è slittato al 2024. Con tutta probabilità tale scelta è legata a dei rallentamenti nella produzione dovuti alla pandemia da Covid-19.

Take-Two sta lavorando su 93 giochi
Take-Two Interactive, il produttore di Grand Theft Auto, ha dichiarato di avere 93 "giochi completi" in uscita nei prossimi cinque anni, tra cui ovviamente ci sarà GTA 6.

Durante una chiamata con gli investitori (fonte GamesRadar), il presidente di Take- Karl Slatoff, ha parlato della line up migliore della storia dell'azienda. Stando a quanto afferma Slatoff, 63 di questi titoli sono "giochi complessi", 17 sono "mediamente impegnativi o arcade" e 13 sono titoli meno complessi.

Del resto, tra questi 93 giochi, 21 saranno esclusive per il segmento mobile mentre 72 verranno prodotti per PC, console e piattaforme streaming. Il dato più interessante emerso dalla riunione è che più della metà di questi giochi saranno seguiti di titoli già presenti nel catalogo Take Two. 

Il CEO dell'azienda, Strauss Zelnick, ha spiegato che Take Two intende appianare i suoi risultati finanziari con "una manciata di nuovi titoli di spessore in uscita ogni anno". Sembra che l'azienda sia abbastanza certa del successo della sua strategia.  

"Grazie al nostro ottimo catalogo, ai nostri servizi live e alle novità pronte ad uscire annualmente, possiamo ottenere ottimi risultati anche in annate sfavorevoli, pur augurandoci che non ce ne siano; potremmo quindi ottenere risultati migliori in annate più propizie, come pianificato, e sbancare se siamo abbastanza fortunati da produrre un titolo "blockbuster". E, ovviamente, abbiamo diversi titoli di questo genere in cantiere" ha concluso Zelnick.

GTA 6

(Image credit: Rockstar Games)

Stando alle dichiarazioni di un insider, la storia di GTA 6 è stata ultimata
Chris “Liberty93” di Rockstar Mag (un fansite francese) ha dichiarato che la storia di GTA 6 è stata completata prima che Dan Houser abbandonasse il progetto e che il prossimo capitolo di Grand Theft Auto avrà l’anima dei classici titoli Rockstar.

Il completamento della storia potrebbe essere un buon segno per un’eventuale prossima uscita di GTA 6, anche se Chris ha tenuto a sottolineare che, durante il processo di produzione di Red Dead Redemption 2, la storia ha subito diverse modifiche nonostante fosse stata completata nel lontano 2012.

“Apportarono cambiamenti a fine 2017, inizio 2018, e tanti piccoli dettagli furono modificati”, ha spiegato Chris.

Nessun annuncio il 25 marzo
Dopo numerose indiscrezioni, ambigui update sul sito e i video pubblicati da Rockstar pieni di possibili indizi, sarebbe dovuto esserci un annuncio ufficiale relativo a GTA 6 in data 25 Marzo, ma non c’è stato. Il gioco rimane una certezza, ma la mancanza di un annuncio ufficiale getta altra ombra su una possibile data di rilascio, contribuendo inoltre ad aumentare l'attesa dei fan.

Un ex attore di GT5 consiglia ai fan di non dar retta alle voci
Dopo un periodo di calma le indiscrezioni che ruotano intorno a GTA 6 hanno iniziato a farsi più insistenti nei mesi scorsi. Di recente sono circolati voci secondo le quali l’annuncio per GTA 6 sarebbe stato imminente, notizia che ha riacceso l’hype nei fan della saga. 

La voce di Michael, noto personaggio di GT5 interpretato da Ned Luke, ha ricevuto diverse domande sul nuovo capitolo della serie nel corso degli scorsi mesi e ha deciso di rispondere con un video via instagram nel quale compare anche un altro noto personaggio, Shawn Fonteno, la voce di Franklin Clinton. Nel video gli attori chiedono ai fan di smettere di credere ai “clickbait”, alle voci e ai leak che stanno circolando con queste parole: “Se lo dice Rockstar, allora potete crederci”.

Il video è scomparso da Instagram ma è stato ripubblicato su Twitter:

See more

Sviluppi recenti
Sembra che GTA 6 si trovi nelle sue prima fasi di sviluppo, almeno secondo quanto riporta il sito Kotaku. Nel report, che segue principalmente gli sviluppi interni di Rockstar e i cambiamenti che sono avvenuti di recente, Kotaku ha parlato anche del futuro dello studio, nel quale sarebbe previsto “un nuovo capitolo per la serie Grand Theft Auto”.

Il report continua parlando di un nuovo capitolo che si prospetta “di dimensioni più moderate” (quindi comunque molto grande) e che “verrà aggiornato regolarmente e espanso nel tempo”. La speranza è che questo approccio possa ridurre lo stress e i problemi interni allo studio.

Il report sottolinea che il gioco si trova ancora nelle sue prime fasi di sviluppo, rendendo i piani attuali puramente ipotetici e pronti ad evolversi nel tempo.

Esclusiva PS5?
Secondo alcune indiscrezioni GTA 6 verrà inizialmente inserito come esclusiva PS5 al momento del lancio della console. Lo scorso anno TweakTown ha fatto riferimento ad un post anonimo trovato su PasteBin che parlava di GTA 6 come esclusiva PS5, ponendo come data di lancio gli ultimi mesi del 2020. Questo significherebbe che la data di uscita di GTA 6 corrisponderebbe al periodo di lancio delle console di nuova generazione. Si tratterebbe di un lancio in anticipo rispetto alle previsioni e, seppur ci piacerebbe che fosse vero, al momento continuiamo a pensare che sarà difficile vedere il nuovo titolo Rockstar prima della fine del 2020.

L’autore del post in questione ha inoltre dichiarato che “Sony ha sborsato una cifra enorme” per ottenere la fantomatica esclusiva per PS5. Non si può escludere che GTA 6 abbia un periodo di esclusiva su PS5, come avvenuto per Red Dead Redemption 2, ma il periodo di un mese indicato dal leaker sembra poco realistico.

Autunno 2021 come possibile data di lancio
L’utente twitter (e noto leaker) @PSErebus afferma che GTA 6 verrà pubblicato durante “l'Autunno 2021”. Nonostante si tratti di una voce, va ricordato come @PSErebus abbia previsto correttamente la data di lancio di The Last of Us 2. A possibile conferma di quanto afferma il leaker, la data di lancio prevista coincide con la nostra aspettativa relativa alla finestra di rilascio di GTA 6.

(Image credit: Rockstar Games)

Possibili indizi dal sito Rockstar
Si tratta di supposizioni, ma alcune novità comparse sul sito Rockstar hanno scatenato la fantasia dei fan. Secondo quanto riportato da GamesRadar, all’interno del menu del sito sono comparsi alcuni nuovi artwork del tutto estranei a qualsiasi gioco Rockstar esistente al momento.

Il primo soggetto è un androide che abbraccia una bottiglia di champagne del 1998 (anno di fondazione di Rockstar) mentre il secondo è un logo Rockstar blu e rosso contornato da slogan.

Come abbiamo detto, non si tratta di rivelazioni sconvolgenti ma Rockstar è nota per alimentare l’hype della sua fanbase con indizi di possibili annunci relativi ai nuovi giochi. Non a caso l’arrivo di Red Dead Redemption 2 fu preceduto da un nuovo logo pubblicato su Twitter.

Del resto potrebbe trattarsi di un semplice restyling del sito Rockstar arricchito con qualche immagine iconica e nuovi colori. Finchè non arriverà un annuncio del produttore non possiamo far altro che tentare di cogliere possibili indizi nella speranza che Rockstar ci comunichi la data ufficiale.

Take-Two punta tutto sui titoli AAA
In una conferenza sugli utili, Take-Two Interactive, l'editore di Rockstar Games ha detto agli azionisti di aspettarsi uno dei titoli più completi nella storia dell'azienda. Strauss H. Zelnick, CEO di Take-Two, ha anche sottolineato che per produrre un buon titolo servono diversi anni, e dato che Red Dead Redemption 2 è uscito l'anno scorso, pare che dovremo aspettare parecchio per GTA VI.

"Data la qualità della produzione dei nostri team creativi, dobbiamo essere disposti a convivere con i capricci sulle consegne dei prodotti. Ciò significa che, a volte, tocca essere pazienti", ha dichiarato Zelnick.

Dan Houser lascia Rockstar
Secono quanto rivelato in una dichiarazione della società madre di Rockstar Games, Take-Two Interactive, Dan Houser (che era stato in un lungo periodo di ferie dalla primavera del 2019) lascerà ufficialmente la compagnia l'11 marzo. Suo fratello, Sam Houser, rimarrà in veste di presidente di Rockstar Games.

Houser ha svolto diversi incarichi per Rockstar Games: scrittore, produttore, doppiatore e ha portato l'azienda a diventare uno dei leader del settore. Al momento non è noto se ciò avrà un impatto sullo sviluppo di GTA 6.

Il doppiatore di CJ frena l’entusiasmo dei fan
Chris Bellard, doppiatore del protagonista di GTA San Andreas, CJ, ha smentito le voci secondo secondo le quali riprenderà il suo ruolo in GTA 6. Bellard ha scritto su Instagram che "non è affatto coinvolto in GTA VI".

Questo non esclude del tutto il ritorno di CJ come personaggio (Rockstar potrebbe sempre scegliere qualcun altro nel ruolo), ma conferma che Bellard non sarà coinvolto e non intende esserlo.

Rockstar non ha commentato queste voci e non sapremo nulla di certo sul cast di GTA 6 fino a quando la compagnia non vuoterà il sacco.

Steven Ogg al Brasile Game Show
Steven Ogg, attore noto per aver interpretato Trevor in GTA 5, era presente al Brasile Game Show tenutosi nell'ottobre 2019. Secondo qualche partecipante all'evento, Ogg ha dichiarato che GTA 6 arriverà "presto".

Questa, purtroppo, è solo una sua opinione. Ogg ritiene che i giochi Rockstar "richiedano 7-8 anni di sviluppo" e se consideriamo che GTA 5 è uscito nel 2013, GTA 6 dovrebbe essere introdotto nel 2020/2021, giusto in tempo per l'arrivo delle nuove console. Sembra presto per un gioco di cui a malapena sappiamo qualcosa ma del resto, con Rockstar Games, tutto è possibile.

Aree di scouting in Florida
Si è anche vociferato di un'ambientazione in Florida; alcuni parlano persino di un gioco che abbraccia l'intero stato, e queste indiscrezioni hanno preso piede dopo un’importante scoperta di @Yan2295, un ex dipendente della compagnia.

Rockstar Games avrebbe inviato una lettera a un negozio in Florida per chiedere il permesso di ispezionare i locali, presumibilmente per utilizzarli o trarne ispirazione per il prossimo gioco. La lettera, scritta da Leah Sokolowsky, riportava anche di un eventuale sopralluogo di un team di sviluppatori (Nerdlog). 

GTA 6

Grand Theft Auto (Image credit: Rockstar Games)

Project Americas
Questa voce arriva da GamesRadar, ed è tratta da un post su Reddit(che ora è stato cancellato). 

Seppur su un piano totalmente ipotetico, basandosi sul suddetto rumor è possibile immaginare il futuro capitolo del franchising Grand Theft Auto. Stando al post, il gioco, noto come Project Americas, sarebbe in produzione dal 2015, sebbene sia stato messo in standby per lo sviluppo di Red Dead Redemption 2. GTA 6 potrebbe essere un titolo con una trama totalmente diversa da quella cui eravamo abituati, ambientato in un arco di tempo che abbraccia diversi decenni (anni '70 -'80) e si svolge in diverse località (una delle quali è Vice City, o Liberty City, o un'altra città immaginaria ispirata a Rio de Janeiro).

Dovrebbe esserci un solo protagonista di nome Ricardo e pare che la storia sia incentrata sulla sua evoluzione da teppista di strada a signore della droga. La trama dovrebbe prendere ispirazione dalla serie Narcos di Netflix ed essere divisa in capitoli, con una forte enfasi sullo sviluppo della/e città condizionato dal susseguirsi degli eventi. Nel post non era rivelata alcuna data d'uscita, ma si accennava alla next-gen.

See more

Altre voci non confermate
Alcuni rumors sostengono che Grand Theft Auto 6 sarà ambientato in più città già visitate nei precedenti titoli, trarrà ispirazione da Red Dead Redemption 2 e verrà rilasciato solamente sulle console di nuova generazione. Queste informazioni derivano da un post anonimo pubblicato su Pastebin, che come il precedente è stato rimosso (tramite Comic Book).

Secondo il post, GTA 6 consentirà ai giocatori di viaggiare tra diverse grandi città, tra cui Liberty City e Vice City. Stando a quanto riportato le prime missioni  vedranno il protagonista "lavorare" come un piccolo corriere della droga prima di unirsi a una famigerata banda e infine divenirne il boss.

Il post sostiene anche che Rockstar stia aspettando le console di nuova generazione (PS5 e Xbox Two) poiché GTA 6 potrebbe non essere rilasciato su PlayStation 4 o Xbox One, a causa dell’insufficiente quantità di memoria (RAM). Inoltre, il rumor suggerisce che la mappa di GTA 6 consentirà di spostarsi tra le principali città collegate da un vasto tratto autostradale; nel mezzo, troveremo una campagna simile alla Contea di Blaine.

Infine, il post afferma che, nonostante il gioco sia ambientato in diverse "epoche", ci saranno flashback tra missioni e dialoghi in stile Red Dead Redemption 2 con i quali potrete decidere di infastidire gli sconosciuti che incontrate per la mappa dopo averli salutati per due volte consecutivamente e scatenare una rissa in men che non si dica.

Le voci sulla/e location di GTA VI abbondano, ma il post anonimo di Pastebin è stato supportato dalla recensione comparsa su Glassdoor pubblicata da un tester di Rockstar Games, anche questa volta rimossa dopo la pubblicazione (via Dexerto). Il post conteneva anche un messaggio crittografato: isolando la prima lettera di ogni frase, infatti, si ottiene la sigla"GTA6LSVCLC". Ciò potrebbe indicare le potenziali location di Grand Theft Auto 6: Los Santos, Vice City e Liberty City.

Che aspetto avrebbero queste località all’interno di una sola mappa? Il grafico RealityDesign ne ha pubblicato un concept sui forum dedicati a GTA, mostrandone un’anteprima. Date un'occhiata qui sotto: 

GTA 6

Image credit: RealityDesign

AAA cercasi sviluppatori
Tra le varie cose, Rockstar è alla ricerca di programmatori per lo sviluppo del titolo, ma potrebbero anche essere destinati a nuove IP (proprietà intellettuale).

Il rapporto di The Know su Vice City
La voce più significativa su Grand Theft Auto 6 è arrivata dal canale YouTube The Know, secondo il quale una fonte interna ha rivelato che GTA 6 arriverà nel 2021-2022 e che è stato sviluppato con il nome in codice di Project Americas.

Quest’ultima suggerisce che i giocatori saranno in grado di volare tra gli Stati Uniti e il Sud America, anche se la maggior parte dell'azione avrà luogo nel primo continente. Secondo la fonte, il gioco sarà ambientato in gran parte a Vice City (la versione Rockstar di Miami), il che suggerisce che la trama potrebbe ruotare attorno alla droga. La storia attingerebbe alla popolarità di spettacoli e film come Narcos e Made in America di Tom Cruise.

Sebbene sia improbabile che l'intero rapporto sia vero (anche il post parla di uno stato pre-alfa del gioco, quindi questa suggestiva trama potrebbe non avere mai luogo), ciò non significa che alcuni elementi siano da ritenersi inverosimili.

GTA 6

Grand Theft Auto (Image credit: Rockstar Games)

GTA 6 sta arrivando e con interessanti idee
Il presidente di Rockstar, Leslie Benzies, ha parlato del gioco in un'intervista rilasciata nel 2013 alla rivista Develop.

"Non sappiamo come sarà GTA 6, ma abbiamo alcune idee a riguardo", ha detto Benzies.

Benzies ha descritto il metodo creativo di casa Rockstar:

"Abbiamo così tanti scenari in mente, trame, personaggi, ma alla fine del processo creativo, purtroppo, dovremo selezionarne solo un paio. Si parte da un'idea. La prima domanda è: dove sarà ambientato? A seconda della location verranno sviluppate la trama e le missioni."

Siamo contenti che Rockstar abbia così tante idee per lo sviluppo di GTA 6. Speriamo solo che riesca ad organizzarle coerentemente per non creare confusione dato che spesso, l’aggiunta di troppi elementi, genera confusione tra i giocatori e rischia di rendere il titolo meno fluido dei suoi predecessori.

Mappa GTA 6: dov'è ambientato GTA 6

GTA 6

Grand Theft Auto (Image credit: Rockstar Games)

Nessuno conosce la location esatta o le città che verranno implementate nella versione definitiva; l'unica certezza è che la mappa di GTA 6 sarà enorme. Più che di una sola città, potremmo trovarci a viaggiare attraverso tutto il territorio Statunitense .

Alcune voci suggeriscono infatti che GTA 6 potrebbe finire per coprire tutti gli Stati Uniti, con l’introduzione del “viaggio rapido” per facilitare gli spostamenti tra le città.

Si vocifera anche di una Londra immaginaria a seguito di un commento del cofondatore di Rockstar Games, Dan Houser:

"Al momento, sembra che il DNA di GTA sia contemporaneo e americano, ma questo non significa che non esploreremo nuovi scenari o culture".

I giochi Grand Theft Auto più recenti, GTA 4 e GTA 5, sono stati ambientati rispettivamente a Liberty City e San Andreas. Vice City è l'unica location rimasta da riesplorare. L'unica domanda ora è se Rockstar sarà tentata di completare il set.