Skip to main content

Fortran starebbe tornando in auge? Forse si

programming
(Image credit: Pixabay)

Fortran è stato concepito all'interno del colosso dell'informatica IBM alla fine degli anni '50 come alternativa più pratica al linguaggio assembly. Sebbene l'opinione comune è che sia stato dimenticato, rientra a sorpresa nella lista dei primi 20 linguaggi di programmazione più usati, ben oltre mezzo secolo dopo il suo primo rilascio.

Secondo le statistiche dell'aprile 2021 pubblicate da TIOBE, Fortran è risalito nelle prime posizioni dopo un'assenza lunga oltre un decennio.

“Date un'occhiata a Fortran! Questo dinosauro è tornato tra i primi 20 dopo più di 10 anni", fa notare TIOBE nella sua valutazione mensile, che si basa su diversi parametri ed è considerata un'indicazione attendibile della popolarità dei linguaggi di programmazione.

Bentornato, Fortran

Fortran è noto per essere stato il primo linguaggio di programmazione commerciale. TIOBE considera la sua rinascita dovuta alla necessità sempre crescente elaborazione dei dati, in particolare quelli relativi ad attività scientifiche, uno dei casi per la quale Fortran risulta eccellente.

Nel gennaio 2020, Fortran si era classificato al 34° posto, ma nel marzo del 2021 era già risalito al 22° posto, per balzare infine al 20° in questo mese.

La risalita di Fortran ha cancellato dalla top 20, Objective-C. Questo linguaggio era in voga per lo sviluppo di app iOS e mac OS, prima di essere sostituito da Swift nel 2014, tuttavia la sua popolarità era in costante calo e ora è uscito dalla classifica.

In cima alla classifica troviamo invece Python, nominato "il linguaggio di programmazione dell'anno" grazie alla grandissima popolarità ottenuta nel 2020, che rimane il terzo linguaggio più popolare dietro Java, che occupava il primo posto lo scorso mese.

L'onore di occupare il primo posto adesso appartiene ancora una volta al sempreverde linguaggio C, uno dei preferiti dagli sviluppatori, nonostante sia in uso da quasi cinque decenni.

Fonte: ZDNet