Skip to main content

Centrifuga o estrattore a freddo: quale acquistare e perché?

a Juicer being used to juice fruit
(Image credit: TechRadar)

 

Estrarre succo da frutta e verdura per farne una bevanda rinfrescante può essere un ottimo modo per introdurre più prodotti freschi nella vostra dieta. In particolar modo, se non siete amanti di molti tipi di frutta e verdura, ricavarne il succo può garantirvi l'assunzione delle vitamine e dei minerali di cui il vostro corpo ha bisogno. 

È importante possedere uno dei migliori estrattori per introdurre più succhi nella dieta. Questa abitudine aiuta l'assunzione di una giusta quantità giornaliera di frutta e verdura. Come tutti sappiamo, questo è un requisito fondamentale di una dieta sana ed equilibrata, che in molti facciamo fatica a soddisfare. 

I succhi che acquistiamo al supermercato ci costringono a portare a casa molta plastica, il che rende la scelta di produrre a casa estratti e centrifughe ancora più invintante e sensata. D'altra parte, nonostante il volume di bottiglie e bric, i succhi del supermercato possono sembrare più economici. Tuttavia, prima di finire sullo scaffale del negozio, il succo viene pastorizzato: questa operazione può avere come risultato la perdita di vitamine e minerali e l'aggiunta di zuccheri. Ecco perché i succhi appena fatti sono una soluzione migliore per chi cerca una bevanda sana e gustosa.

Esistono due tipi principali di estrattori: centrifughe ed estrattori a freddo, anche detti lenti. Gli estrattori svolgono una sola e semplice funzione: estrarre il succo da frutta e verdura. Per questo motivo siete perdonati se avete sempre pensato che non vi fossero molte differenze. In realtà ce ne sono parecchie: la scelta finale su cosa acquistare dipenderà dalle tipologia di frutta e verdura che volete utilizzare e da quanto potete spendere.

Continuate a leggere per scoprire in che modo centrifughe ed estrattori a freddo sono diversi. Per dare subito un'occhiata al miglior dispositivo di estrazione di succhi, guarda queste incredibili offerte con i migliori prezzi sul mercato.  

Centrifuga o estrattore a freddo?

 

Le centrifughe utilizzano lame rotanti che tagliuzzano frutta e verdura. I pezzi vengono poi spinti ad alta velocità contro un colino, ed è questa forza centrifuga che separa il succo dalla polpa e dà il nome all'elettrodomestico. 

Gli estrattori a freddo usano un componente chiamato coclea per macinare e sminuzzare frutta e verdura e spingere la miscela in un colino per separare succo e polpa. È un processo più lento, per questo vengono anche chiamati estrattori lenti. La coclea macina frutta e verdura in un processo simile alla masticazione, motivo per il quale a volte li sentiamo chiamare masticatori.

La ragione principale per cui le persone sono normalmente attratte dalla centrifuga è il costo. Sono più economiche rispetto agli estrattori a freddo, fattore importante se siete alle prime armi e non potete spendere cifre ingenti. D'altra parte, gli estrattori a freddo sono decisamente un investimento: alcuni costano anche 500 €, il che li rende uno strumento quasi professionale e non adatto a chi sta cominciando ora a produrre i propri succhi fatti in casa. D’altra parte ne esistono anche di supereconomici, che costano un centinaio di euro o giù di lì. Non sono prodotti che consiglieremmo, perché comprensibilmente hanno diverse lacune, ma sicuramente il prezzo è invitante. 

Potreste pensare che non può esistere una differenza tale da giustificare una variazione di prezzo simile. Nelle nostre recensioni sui migliori estrattori vi abbiamo spiegato come per alcuni tipi di frutta e verdura la resa non cambia, indipendente dal tipo di estrattore che si utilizza. Tuttavia, se ciò che volete usare per fare i vostri succhi sono cavolfiori e verdura a foglia verde, ciò che vi serve è un estrattore. 

Le centrifughe non riescono a lavorare con le foglie verdi. Il risultato sarebbe sicuramente moltissima verdura sprecata. Gli estrattori a freddo sono più efficaci con le foglie come gli spinaci o addirittura il prezzemolo. Lo stesso vale per i frutti di bosco come fragole o lamponi, se messi in un estrattore il succo sarà sicuramente di qualità migliore.

L'azione rotante della centrifuga fa sì che il succo venga prodotto con molta schiuma in cima, a differenza degli estrattori che non ne producono per niente. Se un estrattore produce o meno succo completamente limpido dipende dalla qualità del singolo dispositivo. Se questa è una vostra priorità, consigliamo di leggere le nostre recensioni sugli estrattori.

A juicer on a kitchen countertop surrounded by fruit

(Image credit: Shutterstock)

 Quale tipo di estrattore acquistare?

Se siete alle prime armi con l'estrazione di succhi, volete provare e non siete ancora sicuri su quanto spesso potreste farne uso, sicuramente ciò che fa al caso vostro è una centrifuga. Costa meno, così se tra qualche tempo capirete che non fa per voi non avrete speso troppi soldi. D'altra parte, sarete sempre in tempo per salire di livello e fare un investimento con un estrattore.

Se siete già degli amanti dei succhi fatti in casa e state cercando di fare proprio quel salto di livello che vi permetta di smettere di acquistare i succhi al bar o al supermercato, l'estrattore a freddo è ciò su cui dovreste investire. Questo dispositivo professionale vi permetterà di evitare gli sprechi e produrre succhi con una quantità infinita di frutta e verdura.