Skip to main content

Canon annuncia PowerShot G5 X Mark II

Canon PowerShot G5 X Mark II
Immagine: TechRadar
(Image credit: Canon)

La PowerShot G5 X di Canon ha riscosso molto successo tra gli appassionati alla ricerca di un'esperienza simile a una reflex digitale in un formato molto più compatto, ma ora la società ha aggiornato il suo modello con un follow-up di seconda generazione - ed è un po' diverso dal precedente.

Abbiamo già avuto modo di trascorrere un po' di tempo con la nuova fotocamera, quindi date un'occhiata alla recensione di Canon PowerShot G5 X Mark II.

PowerShot G5 X Mark II è la prima fotocamera Canon del suo genere ad avere un mirino elettronico (EVF) pop-up all'interno di un corpo compatto. Questo viene rilasciato azionando l'apposito slider sul lato sinistro e deve essere estratto in modo manuale prima dell’utilizzo, una configurazione che mima i modelli Sony RX100 Mark III, RX100 Mark IV e RX100 Mark V

Il mirino stesso è un EVF da 0,39 pollici con una risoluzione di 2,36 milioni di pixel e un'opzione per aumentare la frequenza di aggiornamento a 120 fps grazie alla modalità Smoothness Priority. Il mirino è un 20 mm e viene promessa l'assenza di blackout durante gli scatti, il tutto è affiancato da uno schermo touchscreen da 3 pollici, 1,04 milioni di pixel, regolabile per essere rivolto verso la parte anteriore. 

Immagine 1 di 10

(Image credit: Canon)

Immagine: Canon

Immagine 2 di 10

(Image credit: Canon)

Immagine: Canon

Immagine 3 di 10

(Image credit: Canon)

Immagine: Canon

Immagine 4 di 10

(Image credit: Canon)

Immagine: Canon

Immagine 5 di 10

(Image credit: Canon)

Immagine: Canon

Immagine 6 di 10

(Image credit: Canon)

Immagine: Canon

Immagine 7 di 10

(Image credit: Canon)

Immagine: Canon

Immagine 8 di 10

(Image credit: Canon)

Immagine: Canon

Immagine 9 di 10

(Image credit: Canon)

Immagine: Canon

Immagine 10 di 10

(Image credit: Canon)

Immagine: Canon

Anche il sensore, il processore e l'obiettivo sono cambiati. Il sensore è un CMOS da 20,1 MP, mentre il processore è il noto DIGIC 8 già utilizzato nelle fotocamere mirrorless EOS M50 ed EOS RP, nonché nella reflex EOS Rebel SL3 / EOS 250D

Questo processore consente la registrazione di video 4K senza fattore di crop, così come la modalità burst a 30fps Raw Shooting allo stesso modo della PowerShot G7 X Mark III. 

La fotocamera sfoggia un nuovo zoom ottico 5x con lunghezza focale 24-120 mm (a 35 mm equivalenti) e un'apertura di f/1,8-2,8. Per assicurare punti di luce sfocati perfettamente arrotondati, il diaframma al suo interno è composto da nove lame.

La durata della batteria è di circa 230 scatti per carica, sebbene sia possibile ricaricare tramite l'uscita USB. È inoltre possibile scattare mentre la batteria è in carica, una funzione molto gradita considerando quanto è rara.

PowerShot G5 X Mark II arriverà sugli scaffali nel mese di agosto con un prezzo di 899 $ negli Stati Uniti, non è stato ancora annunciato il prezzo ufficiale per l'italia, ma sarà sicuramente superiore ai 900 euro.