Asus Zenfone 6, forse sarà all-screen

Zenfone 6
Image credit: TechRadar

L'Asus Zenfone 6, il prossimo smartphone del marchio taiwanese, si preannuncia in un teaser che ne anticipa il design. 

L'immagine è stata diffusa direttamente da Asus via Twitter (Si apre in una nuova scheda), e mostra un design senza cornici, senza notch e senza fori sullo schermo per ospitare la fotocamera frontale. 

Si nota un piccolissimo "bordo" in alto, che potrebbe essere il segnale di un meccanismo a scomparsa. Dopotutto la fotocamera frontale deve pur stare da qualche parte.

See more

C'è una remota possibilità che lo Zenfone 6 sia uno smartphone dal design a "doppio slider", con la fotocamera che spunta da sopra e l'altoparlante da sotto - è quanto ha immaginato un progettista di Zenfone 5 e condiviso recentemente da @evleaks (Si apre in una nuova scheda).

A parte il design all-screen, questo teaser non svela nulla, ma riporta la scritta "sfida l'ordinario". Il testo di accompagnamento, su twitter, recita "abbraccia la rivoluzione dello straordinario". Tutto ciò suggerisce che lo Zenfone 6 potrebbe offrire un design o funzioni che si sono viste raramente finora, e sicuramente un design all-screen sarebbe coerente con tale idea. 

Detto questo, non prendiamo questo teaser come una conferma di nulla, perché non sarebbe la prima volta che una campagna del genere lascia intuire promesse più grandi di quanto il prodotto possa mantenere. 

Sapremo presto se questo è uno di quei casi, visto che l'Asus Zenfone 6 sarà presentato il prossimo 16 maggio. Risultati di AnTuTu (Si apre in una nuova scheda) trapelati nei giorni scorsi suggeriscono la presenza del SoC Snapdragon 855 con 6 GB di RAM, e di uno schermo con risoluzione 1080x2340. 

  • Il Pixel 3a potrebbe arrivare molto presto

Via GSMArena (Si apre in una nuova scheda)

Valerio Porcu

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di Techradar Italia. È da sempre ossessionato dai gadget e dagli oggetti tecnologici che cambiano la nostra vita quotidiana, e dai primi anni 2000 ha deciso di raccontarla. Oggi è un giornalista con anni di esperienza nel settore tecnologico, e ha ancora la voglia di trovare le chiavi di lettura giuste, per capire davvero in che modo la tecnologia può rendere migliore la nostra vita quotidiana.