Skip to main content

Arriva una CPU capace di superare il collo di bottiglia di von Neumann

Alibaba CPU
(Image credit: Alexander_Safonov / Shutterstock)

L'azienda cinese Alibaba ha mostrato in anteprima il suo nuovo chip realizzato in 3D grazie alla sua unità di ricerca e sviluppo, dove memoria ed elaborazione sono impilate fra di loro. 

Secondo i report, la nuova architettura consente il superamento di uno collo di bottiglia storico detto "Sindrome di von Neumann", relativo ai limiti di velocità originati dal bus interno per il passaggio dei dati fra processore e memoria.

Chiedendo ulteriori dettagli in merito ad Alibaba, non abbiamo però ricevuto una risposta immediata.

Nonostante soluzioni presentate dai produttori in merito, il collo di bottiglia di von Neumann continua ad essere un grattacapo non da poco per quanto riguarda i personal computer. Ma la nuova CPU di Alibaba è destinata al settore dei server dedicati, obiettivo della compagnia da circa due anni.

Questa non è però l'unico progetto dell'azienda, che già ad ottobre è ha presentato la CPU ARM per server Yitian 710, dotata di ben 60 miliardi di transistor e 128 core.

Per fare un paragone, M1 Max di Apple ha 57 miliardi di transistor, mentre le CPU server AWS Graviton 2 e AMD EPYC Rome hanno rispettivamente circa 30 e 40 miliardi di transistor.

Durante l'evento, Alibaba ha anche annunciato l'adozione dell'architettura RISC-V open source su future CPU, per provare ad allontanarsi dalle architetture proprietarie.

Redattore TechRadar