Come pulire l’aspirapolvere

Un aspirapolvere pulito funziona meglio

Come pulire l'aspirapolvere
(Image: © Shutterstock)

Gli elettrodomestici che abbiamo in casa ci aiutano moltissimo, e in molti casi si può dire che siano dei veri e propri salvavita. Eppure non sempre ce ne prendiamo cura come dovremmo. Per esempio, molti di noi trascurano la pulizia dell’aspirapolvere. 

Non serve a molto prendere uno dei  migliori aspirapolvere in commercio, se poi non si fa la pulizia periodica, o se non si cambiano i filtri e le spazzole quando è il momento. È una raccomandazione sempre valida, che si tratti di un robot aspirapolvere o si un aspirapolvere wireless. Senza manutenzione, anche il migliore dei prodotti finisce per diventare quasi inservibile. 

Essere costanti con la manutenzione e la pulizia dell’aspirapolvere è fondamentale per garantire che le sue prestazioni rimangano al massimo. Ad esempio, non pulendo regolarmente i filtri, la quantità di polvere ed allergeni aspirata sarà notevolmente ridotta.

Vediamo perciò come pulire l’aspirapolvere e quanto frequentemente è necessario farlo.

Come pulire l’aspirapolvere: il contenitore della polvere

Prima di iniziare la pulizia vera e propria, è necessario assicurarsi che il sacchetto o il contenitore della polvere siano vuoti (l’ideale, se possibile, è quello di svuotarli dopo ogni utilizzo dell’aspirapolvere).

Se nel vostro modello il contenitore della polvere è smontabile, si consiglia di asportarlo dal corpo macchina (è meglio consultare le istruzioni del produttore per non correre rischi) e lavarlo in acqua tiepida e sapone. Meglio non usare l’acqua eccessivamente calda. Poi sciacquarlo accuratamente e lasciarlo asciugare. Nel caso in cui il contenitore non possa essere immerso in acqua, consigliamo di pulirlo con un panno pulito ed asciutto (ad esempio in microfibra) strofinando bene l’interno.

Qualora l’aspirapolvere fosse dotato di un sacchetto della polvere in tessuto, una volta pieno basterà semplicemente sostituirlo con uno nuovo.

Come pulire L'aspirapolvere

(Image credit: Shutterstock)

Come pulire l’aspirapolvere: il lavaggio dei filtri

La cura dei filtri è un’operazione di fondamentale importanza per garantire le massime prestazioni dell’aspirapolvere nel tempo. Se non effettuata periodicamente, la macchina non potrà garantire un funzionamento ottimale, non riuscendo più ad aspirare al meglio polvere e allergeni.

Anche in questo caso è necessario consultare il libretto delle istruzioni della casa produttrice, in modo da capire come smontare i filtri e se questi sono lavabili con acqua o meno.

Se i filtri sono lavabili, occorre smontarli per poi passarli sotto l’acqua corrente in modo da togliere tutta la polvere e lo sporco. A lavaggio ultimato è necessario farli asciugare completamente per poi rimontarli.

Come pulire l’aspirapolvere: pulire la spazzola

Se nell’ambiente domestico sono presenti peli di animali o capelli particolarmente lunghi, è probabile che la spazzola dell’aspirapolvere necessiti di manutenzione. Mentre alcuni modelli, come lo Shark Anti Hair Wrap Flexology Cordless, sono progettati appositamente per prevenire l’accumulo di peli e capelli nel rullo della spazzola, molti altri necessitano di un intervento. L’ideale potrebbe essere quello di tagliare i capelli ed i peli lunghi incastrati nella spazzola in modo da poterli facilmente rimuovere. All’occorrenza vi consigliamo un paio di forbici, oppure potreste investire in questo kit della Pikk-it, disponibile su amazon (Si apre in una nuova scheda).

Indipendentemente dallo strumento scelto, l’importante è passarlo lungo la parte inferiore del rullo in modo da tagliare più capelli possibile, facilitandone la pulizia.

Come pulire l’aspirapolvere: pulire il tubo e gli accessori

È fondamentale non dimenticare di prestare le dovute attenzioni anche agli accessori: se la vostra aspirapolvere ha un tubo è importante rimuoverlo in modo da poterlo pulire a fondo.

Dopo averlo ispezionato, è necessario rimuovere eventuali ostruzioni o grumi di polvere e capelli. Per fare ciò potrebbe bastare scuotere il tubo ma nel caso non fosse abbastanza, si potrebbe utilizzare una spazzola specifica acquistabile su amazon (Si apre in una nuova scheda). La spazzola lunga e sottile dovrebbe essere in grado di rimuovere eventuali blocchi all’interno del tubo.

I tubi possono essere anche lavati con acqua saponata; in questo caso bisogna risciacquare accuratamente e lasciar asciugare completamente prima di procedere al riassemblaggio dell’aspirapolvere.

Infine, a completamento della pulizia, si consiglia anche di passare un panno umido sulla scocca dell’aspirapolvere.

Come pulire l'aspirapolvere

(Image credit: Getty)

Quanto spesso pulire l’aspirapolvere?

È consigliabile svuotare il contenitore della polvere dopo ogni utilizzo, ma a seconda della dimensione dei serbatoi e delle tipologie di aspirapolvere si potrebbe far passare più o meno tempo prima di compiere questa operazione. In generale, si dovrebbe eseguire la routine di pulizia della macchina (come descritta nell’articolo) una volta l’anno. Alcuni componenti e accessori, come ad esempio le spazzole, potrebbero richiedere una maggiore frequenza di pulizia.