Skip to main content

Recensione Cooler Master Caliber R1

La prima sedia gaming di Cooler Master

Cooler Master Caliber R1
(Image: © Cooler Master)

Il nostro verdetto

Semplicità di installazione, qualità dei materiali e comodità della seduta sono i punti di forza della poltrona Cooler Master Caliber R1. Disponibile, presso alcuni rivenditori online, a meno di 200 euro, rappresenta uno dei modelli più interessanti del mercato

Pro

  • Facilità di installazione
  • Buona qualità dei materiali
  • Comodità della seduta

Contro

  • Le colorazioni proposte potrebbero non adattarsi a tutti gli ambienti
  • I braccioli non sono regolabili i quattro direzioni
  • Avremmo preferito delle rotelline in silicone

Nel corso degli ultimi mesi i produttori hardware hanno ampliato progressivamente la propria offerta, nel tentativo di offrire al cliente finale una gamma di prodotti completa per la propria postazione da gioco, in modo da “brandizzarla” sotto un unico marchio. Cooler Master è una vera e propria istituzione tra gli appassionati di PC: fondata a Taipei nel 1992 e specializzatasi inizialmente nella produzione di chassis e sistemi di raffreddamento per CPU, ha presentato al CES dello scorso anno la sua prima poltrona da gioco, realizzata in collaborazione con il produttore di Hong Kong Zenox, attivo da anni in questo settore. La Caliber R1 è proposta in quattro colorazioni: la tonalità principale rimane sempre il nero, con inserti che possono essere viola, rosso, bianco e blu.

Spec sheet

Di seguito le caratteristiche tecniche del modello in prova.  

Colore: nero/rosso; Altezza complessiva: da 125cm a 133cm; Altezza della seduta: da 45cm a 53cm; Larghezza: 75cm da bracciolo a bracciolo; Larghezza della seduta: 53cm; Profondità della seduta: 57cm; Diametro della base: 70cm; Pistone: Classe 4; Angoli di reclinazione dello schienale: da 90 a 180 °C; Peso della sedia: 21,5kg; Peso della confezione: 24kg; Peso massimo sostenibile: 150kg; Garanzia: 1 anno

Prezzo e disponibilità

La Caliber R1 è disponibile già da qualche mese nel nostro Paese, anche se le restrizioni sanitarie hanno rallentato l’approvvigionamento durante l’inizio dell’anno. Per tale motivo i prezzi sono stati piuttosto volatili e variano a seconda della colorazione: per quella viola, la più venduta, troviamo delle offerte intorno ai 200 euro, mentre per la rossa, oggetto della prova, il prezzo può lievitare fino ai 240 euro.

Cooler Master Caliber R1

(Image credit: Luca Olivato)

Confezione

La sedia è contenuta all’interno di una grande confezione in cartone riciclato. Oltre a seduta, schienale, braccioli e base a stella, troviamo due cuscini per la zona cervicale e lombare, la cui installazione è, ovviamente, opzionale e avviene tramite delle cinghie elastiche fatte passare attraverso i fori presenti nella zona della testa. Le operazioni di assemblaggio sono rapidissime e possono essere portate a termine anche da una sola persona in meno di mezz’ora: in tutto c’è una dozzina di bulloni da avvitare con la chiave a brugola esagonale in dotazione. Chi ha avuto a che fare con arredi componibili da grande distribuzione, si troverà piacevolmente colpito dalla precisione dei fori e dall’assenza di giochi. I braccioli sono in plastica con imbottitura in gomma e possono essere regolati solo in altezza; mentre il pistone a gas, di classe 4, è stato migliorato rispetto alla versione iniziale e ora può reggere un peso massimo teorico di 150 kg. Le cinque ruote sono rivestite da un doppio binario in gomma per evitare il danneggiamento di superfici delicate (come il parquet) sopra le quali probabilmente verrà posizionata. Volendo essere puntigliosi avremmo preferito l’utilizzo di un materiale ancora meno aggressivo come il silicone; inoltre manca un meccanismo di fissaggio. Passando alla configurazione, lo schienale della Caliber R1 può inclinarsi fino a formare un angolo di 180° con la base, mentre l’altezza può variare tra i 46 e i 53 centimetri.

Cooler Master Caliber R1

(Image credit: Luca Olivato)

Design

La Caliber R1 ricalca gli stilemi adottati da altri produttori di sedie da gioco, ispirandosi ai sedili delle auto sportive. I fianchi, quindi, sono sagomati e lo schienale è alto (misura 82 cm) e caratterizzato dal logo dell’azienda ricamato in nero sia davanti che dietro, in prossimità della zona della nuca. Anche la seduta è piuttosto ampia (53 cm) e profonda (57 cm). Cooler Master raccomanda questa poltrona a persone di altezza compresa tra i 160 e i 180 cm, con un peso non superiore ai 90 kg, delegando il compito di ospitare fisici più imponenti ai modelli Caliber X1 ed Ergo L.

Il materiale utilizzato per le imbottiture è il poliuretano; il rivestimento è in pelle sintetica, che è stata traforata lungo la zona centrale per agevolare lo smaltimento del calore umano; ciononostante, la poltrona tende a diventare piuttosto calda, soprattutto nelle giornate estive. Le cuciture sono di buona qualità e nel complesso la Caliber R1 non soffre di scricchiolii, restituendo un’ottima sensazione di robustezza. I cuscini, caratteristici in questo tipo di prodotti, rappresentano un’aggiunta gradita per mantenere la corretta postura durante le sessioni di gioco e di videoscrittura.

Cooler Master Caliber R1

(Image credit: Luca Olivato)

Impressioni d'uso

Abbiamo testato la sedia di Cooler Master per una settimana, restando piacevolmente colpiti sia per la seduta che per la qualità costruttiva, in linea con gli elevati standard del produttore di Taipei. Avremmo preferito una maggior livello di regolazione dei braccioli che si sono dimostrati, nel caso di chi scrive, leggermente larghi, ma dall’altro lato bisogna evidenziare come la fascia di mercato che la Calber R1 va ad aggredire sia quella media, in cui difficilmente troviamo caratteristiche di questo tipo. Il tema della colorazione è molto delicato poiché dipende molto dall’arredamento della stanza. Il modello in prova, nero e rosso, si adattava a meraviglia con il case Master Maker 5t della stessa Cooler Master, ma potrebbe non essere adatto ad ambienti più neutri.

Nel complesso si tratta di una sedia gaming molto valida proposta a un prezzo decisamente interessante; una combinazione di fattori che rendono il rapporto qualità/prezzo tra i migliori del mercato.

Cooler Master Caliber R1

(Image credit: Luca Olivato)