Questo nuovo strumento gratuito per Linux rimuove i malware e scansiona le minacce

HTML code
(Immagine:: Shutterstock.com / BEST-BACKGROUNDS)

Kaspersky ha da poco presentato un nuovo scanner di malware specifico per Linux in grado di proteggere dalle minacce note e di mantenere pulito il sistema.

Lo strumento KVRT è completamente gratuito e funziona utilizzando un database di minacce conosciute per scansionare tutti i tipi di malware che potrebbero abusare di applicazioni legittime o che stanno rubando i vostri dati, e li mette in quarantena in modo sicuro.

L'applicazione presenta alcune particolarità, come la necessità di una connessione a Internet per funzionare, il supporto solo per i sistemi a 64 bit e la necessità di scaricare frequentemente il database dei malware per proteggersi dalle minacce più recenti.

Kaspersky KVRT

Il programma è costruito per funzionare su un'ampia gamma di distribuzioni Linux, tra cui CentOS, Linux Mint, Red Hat Enterprise Linux, Ubuntu, Debian, openSUSE e SUSE. E non preoccupatevi se il vostro Linux preferito non è presente nell'elenco delle distribuzioni supportate, perché è probabile che il programma funzioni comunque, secondo Kaspersky.

Quando il programma trova un file dannoso, si offre di ripulirlo e di metterne in quarantena una copia non dannosa in una directory situata in '/var/opt/KVRT2024_Data/Quarantine'.

"La nostra applicazione è in grado di scansionare la memoria di sistema, gli oggetti di avvio, i settori di boot e tutti i file del sistema operativo alla ricerca di malware noti. Esegue la scansione di file di tutti i formati, compresi quelli archiviati", ha dichiarato Kaspersky nel post con il quale annuncia l'arrivo di KVRT.

Si consiglia di eseguire il programma con un account di root per garantire che possa accedere a tutti gli angoli e le fessure in cui potrebbe nascondersi un file dannoso, compresi la memoria di sistema e i settori di avvio. Purtroppo non c'è modo di far eseguire la scansione di KVRT all'avvio, poiché il programma deve essere eseguito manualmente ogni volta. Inoltre, non è in grado di monitorare gli attacchi in tempo reale, quindi assicuratevi di eseguire regolarmente la scansione per essere protetti.

Per coloro che non utilizzano un sistema Linux, è meglio dare un'occhiata ai migliori antivirus.

Benedict Collins
Staff Writer (Security)

Benedict has been writing about security issues for close to 5 years, at first covering geopolitics and international relations while at the University of Buckingham, where he read Politics with Journalism at undergraduate level before continuing his studies at a postgraduate level in Security, Intelligence and Diplomacy. Benedict made the jump to cybersecurity upon joining TechRadar Pro as a Staff Writer, focussing on state-sponsored threat actors, malware, social engineering, and national security.

Con il supporto di