Skip to main content

Smartphone rubato: ecco come proteggersi dal furto d'identità

(Image credit: Shutterstock / ImYanis)

Ogni giorno sul proprio smartphone si memorizzano moltissime informazioni personale. Più passa il tempo, più il vostro cellulare diventa una rappresentazione digitale della vostra persona. Coordinate bancarie, accesso PayPal, le vostre password: è tutto lì, senza contare le foto, gli account social... potremmo continuare questa lista per ore.

Le implicazioni sono chiare: il vostro smartphone espone la vostra privacy e la vostra identità a un potenziale rischio. Se rubato, uno smartphone diventa una miniera di dati che possono venire utilizzati per rubare la vostra identità.

Proteggi il tuo smartphone

I primi passi per ridurre il rischio di un furto d'identità tramite smartphone, banalmente, è rendere difficile rubarlo.

Tanto per iniziare, evitate di lasciare lo smartphone in macchina in bella vista. Preferite il vano porta oggetti o qualunque altro posto in cui possiate nasconderlo lontano da sguardi indiscreti. Lo stesso vale per qualsiasi altro dispositivo contenente dati personali identificabili.

Anche quando camminate, cercate di tenere lo smartphone nascosto. Evitate di sventolarlo in giro, meglio tenerlo al sicuro in qualche tasca o nella borsa, anch'essa indossata in maniera che non sia facile scipparla. Se dovete fare una telefonata affidatevi a degli auricolari true wireless per evitare di dover tirare fuori il telefono in continuazione, rischiando che venga rubato o di dimenticarlo da qualche parte.

I malintenzionati si avvalgono delle tecniche più disparate per i furti. Per loro non è assolutamente difficile avvicinarsi a voi senza che ve ne accorgiate per avere un facile accesso ai vostri dispositivi. Per loro è sufficiente approcciarvi per chiedervi che ora è: vi verrà naturale tirare fuori lo smartphone per controllare, e quest'azione mette il dispositivo a rischio. Abituatevi a portare un orologio, o semplicemente non fermatevi a rispondere se l'individuo ha un'aria sospetta.

Nei luoghi affollati, qualcuno potrebbe venirvi vicino senza che voi ve ne accorgiate. Pensate alla metropolitana o agli autobus: nel momento in cui le porte si aprono e una marea di gente sale e scende, si viene spintonati di qua e di là. Questo per un ladro è il momento perfetto per agire indisturbato.

Questi consigli a molti potrebbero sembrare ovvi, ma è importante proteggere la propria sicurezza.

Unbreakable Lock

(Image credit: KAUST)

Proteggi i segreti del tuo smartphone

Il passo successivo è assicurarsi che, nel caso il vostro smartphone venga rubato, questo non contenga nessun dato che possa identificarvi. Molti strumenti e app possono essere usati per assicurarvi che il vostro smartphone tenga al sicuro i vostri segreti.

1. Crittografia

Usate la crittografia sul vostro smartphone per assicurarvi che i vostri dati sensibili non vengano letti e usati da terzi. Tutti i dispositivi mobile usano questa tecnologia, quindi prendetevi tutto il tempo necessario per capire esattamente come attivarla e utilizzarla, e soprattutto scegliete una password che siete certi non vi scorderete.

2. Autenticazione sicura

Gli smartphone possono essrre sbloccati con il riconoscimento facciale, l'impronta digitale o semplicemente con una password. Evitate i classici PIN a quattro cifre o una password a pattern semplice, dal momento che l'alone lasciato dalle dita sulla superficie dello schermo può essere utilizzato per decifrare il codice. L'impronta digitale e il riconoscimento facciale sono preferibili per comodità, affidabilità ed efficienza.

3. Blocco delle app

Se il vostro smartphone è stato rubato e qualcuno è riuscito ad accedervi, ci sono alcune app (Contatti, Mail, File, e i vari social network) che possono potenzialmente rivelare i vostri segreti non appena aperte. Con l'aiuto di un'app apposita potrete impostare password individuali per ciascuna app contenente dati sensibili. Forse si tratta di un metodo un po' scomodo per l'utilizzo giornaliero, ma sarà di ottimo aiuto per la salvaguardia della vostra privacy in caso di furto o smarrimento.

4. Antifurto

Ci sono vari strumenti in grado di rilevare se il vostro dispositivo sta venendo usato in circostanze inusuali, attivando un allarme antifurto. L'allarme si può avviare per esempio se lo smartphone viene tolto dalla carica, spostato, o se la scheda SIM viene tolta senza autorizzazione. Questi strumenti generalmente includono un'opzione per disabilitare l'allarme, o addirittura per inviare l'allarme silenziosamente, magari inviando una notifica al contatto designato una volta che lo smartphone è stato rubato.

5. Rintracciamento

Le app "Trova il mio iPhone" e "Trova il mio dispositivo" possono essere usate da remoto per rintracciare uno smartphone perso. Altre app come Cerberus e Prey sono in grado di fare lo stesso, oltre a fotografare il ladro quando questo prova a utilizzare la fotocamera dello smartphone. Se il vostro dispositivo viene rubato, potrete distruggere i vostri dati anche a distanza.

Tutti questi strumenti possono essere usati per proteggere i vostri dati da un accesso indesiderato. Se siete restii all'idea di utilizzarli, le azioni minime che vi consigliamo sono l'attivazione della crittografia e dell'app nativa del vostro smartphone per il rintracciamento dello stesso.

Attenzione al furto d'identità in tutte le sue forme

C'è anche un'altra forma di furto d'identità a cui bisogna stare attenti, ossia quello che accade quando uno smartphone viene acquistato a vostro nome senza che voi lo sappiate. O ancora, il vostro indirizzo potrebbe essere stato utilizzato in associazione con il nome di qualcun'altro. Si tratta di una tattica molto comune per ottenere una maggiore affidabilità creditizia e acquisire un finanziamento per l'acquisto di uno smartphone.

Il furto d'identità in questione può avvenire in due nomi:

  • Alcuni siti sul Dark Web dispongono di un database pieno dei dettagli account di milioni di utenti. I dati vengono acquistati dai malintenzionati e poi usati per comprare uno smartphone, addebitando il costo alle vittime.
  • L'utente può venire ingannato e convinto dai malintenzionati a condividere i propri dettagli personali necessari per l'apertura di un account. Per acquistare uno smartphone sarà sufficiente essere provvisti di un documento d'identità falso e dei dati forniti dallo stesso malcapitato.

Queste eventualità sono abbastanza semplici da evitare con l'adozione di semplici accorgimenti. Se ricevete delle e-mail sospette da indirizzi non verificati ricordate di cestinarle.

(Image credit: Pexels)

Proteggete la vostra identità - e il vostro smartphone

Insomma, ormai è chiaro che trasportate con voi ogni giorno moltissime delle vostre informazioni personali, semplicemente tenendo lo smartphone in tasca. È molto importante quindi essere al corrente dei rischi che correte e prendere tutte le precauzioni necessarie.

Ormai dovrebbe essere chiaro a tutti che proteggere il vostro smartphone e il suo contenuto è di vitale importanza per evitare i furti d'identità. Seguire i pochi e semplici passi elencati poco sopra vi sarà utile per prevenire accessi non desiderati e tenere i vostri dati personali lontani da occhi indiscreti.

  • Qwertycard è il sistema perfetto per creare password sicure