Robot aspirapolvere, ne vale la pena?

Robot aspirapolvere
(Immagine:: CreativePhotography / Adobe Stock)

Non avete tempo da dedicare alle pulizie domestiche o preferite spenderlo facendo altro? I migliori robot aspirapolvere faranno il lavoro sporco al posto vostro, ma come funzionano esattamente?

In questo articolo, spiegheremo come i robot aspirapolvere puliscono le superfici, quanto dura la loro batteria e come si integrano con gli altri dispositivi smart domestici.

Di seguito, un elenco con le migliori offerte disponibili al momento.

a (Si apre in una nuova scheda)

Lefant-M210 a 199,99€ 125,99€ (Si apre in una nuova scheda)

Lefant-M210 è un robot aspirapolvere economico che offre molte interessanti funzioni. Dispone di 4 modalità di pulizia personalizzabili e di un'app dedicata per la mappatura della casa.

iRobot Roomba Combo 1138 a (Si apre in una nuova scheda)

iRobot Roomba Combo 1138 a 359€ 249€ (Si apre in una nuova scheda)

Roomba Combo è un robot che aspira e lava efficientemente i pavimenti in un passaggio unico e permette di programmare le pulizie in base alle necessità di ciascuno.

Robot aspirapolvere: le funzioni essenziali 

La popolarità dei robot aspirapolvere sta crescendo a dismisura nel corso degli anni, grazie al supporto che sono in grado di offrire per le pulizie domestiche, permettendo agli utenti di avere più tempo libero.

Ma non si tratta solo di questo. I robot aspirapolvere sono in grado di mappare l’ambiente circostante, rilevare i dislivelli in modo da non cadere giù dalle scale e, alcuni di essi, sono dotati di videocamere sulla parte anteriore e posteriore che consentono di osservarne gli spostamenti con le applicazioni dedicate per smartphone.

L’autonomia di un robot aspirapolvere è spesso sufficiente a portare a termine il lavoro con una sola carica e, in caso si stesse per esaurire, il robot ritorna autonomamente alla stazione di ricarica

Come funzionano i robot aspirapolvere? 

Quando si tratta di raccogliere polvere e sporco da un tappeto o dal pavimento, i robot aspirapolvere funzionano allo stesso modo degli aspirapolvere tradizionali: tramite una serie di spazzole, o una spazzola rotante, raccolgono la polvere e la aspirano all’interno del raccoglitore.

Lo sporco viene filtrato prima di essere immesso nel raccoglitore. Alcuni robot aspirapolvere devono essere svuotati manualmente, mentre altri si svuotano automaticamente  tornando alla loro stazione quando raggiungono la massima capacità. In questo modo, il robot può fare più giri senza ricevere input dall’utente. 

iRobot Roomba E5

(Image credit: roomba)

La forma circolare serve a pulire con facilità polvere e detriti dagli angoli, grazie alla presenza delle spatole che fuoriescono leggermente dalla circonferenza. 

I modelli di fascia alta sono dotati di laser che gli consentono di mappare un ambiente senza che intervenga l’utente ma, per quanto riguarda quelli più economici, è necessario porre dei limiti fisici per controllarne il movimento. Inoltre, i sensori permettono al robot di rilevare i dislivelli e non bloccarsi ad ogni cambio di superficie. 

Se avete esigenze particolari, o semplicemente volete che le pulizie vengano svolte su base regolare, i robot aspirapolvere possono essere programmati in accordo ad un calendario o attivati tramite l’applicazione dedicata e si integrano perfettamente con i principali assistenti vocali, Alexa, Siri e Google.

L’autonomia può variare da un’ora a tre ore, a seconda del metodo di pulizia scelto e il robot avviserà l’utente quando sta per fermarsi anche se, come detto in precedenza, molti di loro sono in grado di tornare autonomamente alla stazione. La ricarica può durare dalle 5 alle 7 ore. 

Quali sono i migliori robot aspirapolvere? 

Il mercato dei robot aspirapolvere è parecchio affollato e comprende marchi specializzati come iRobot e Neato accanto a grandi nomi come Dyson, Shark e Samsung. Alcuni marchi offrono diversi modelli con diverse funzioni; di seguito, un elenco dei migliori prodotti. 

iRobot Roomba i7+

(Image credit: iRobot)

Roomba iRobot i7 +

Uno dei migliori sul mercato

Pro

+
Potenza di aspirazione 
+
Navigazione dell’ambiente 
+
Si svuota automaticamente 

Contro

-
Costoso 

La potenza di aspirazione di Roomba iRobot i7+ gli consente di raccogliere, oltre alla polvere, anche piccoli detriti come pezzi di biscotti e altro, rendendolo uno dei migliori robot aspirapolvere in circolazione.

Le sue capacità di mappatura dell’ambiente circostante sono eccellenti, si svuota automaticamente e si integra con l'assistente vocale Google e Alexa. Tuttavia, i sacchetti della stazione di ricarica vanno sostituiti regolarmente e comprati a parte, comportando un costo aggiuntivo per un prodotto non economico.

Neato Botvac D7

(Image credit: Neato)

Neato D7 Connected

Una delle migliori funzioni di mappatura

Pro

+
Ottima aspirazione 
+
Design 
+
Mappatura intelligente 

Contro

-
Costoso 
-
Raccoglitore di piccole dimensioni 

Neato offre diversi modelli, alcuni dei quali dotati di mappatura intelligente. I sensori del modello D7 Connected svolgono un lavoro impressionante quando si tratta di navigare l’ambiente domestico, oltre ad offrire la possibilità di creare dei confini oltre i quali il robot non si spinge, evitando così zone pericolose come quelle dense di cavi.  

Ecovacs Deebot Ozmo T8 AVI

(Image credit: Ecovacs Robotics)

Ecovacs Deebot Ozmo T8 AIVI

Ottimo ibrido mocio/aspirapolvere

Pro

+
Ibrido mocio/aspirapolvere 
+
Videocamera di sicurezza 
+
Eccellente navigazione 

Contro

-
Non lavora bene sugli angoli 
-
Non aspira dai tappeti se il mocio è attaccato 

Tra i numerosi modelli offerti da Ecovacs, Deebot Ozmo T8 AIVI offre una soluzione tutto in uno, unendo mocio e aspirapolvere. Questo robot pulisce facilmente le impronte, ma non è adatto allo sporco più ostinato.

La videocamera, oltre a direzionare il robot, permette di vedere e comunicare con chiunque si trovasse in casa tramite l’applicazione. Il robot non se la cava egregiamente con gli angoli e i bordi e non pulisce i tappeti se il mocio è attaccato.

Robot aspirapolvere: ne vale la pena? 

I robot aspirapolvere sono più costosi degli aspirapolvere tradizionali. Occorre quindi avere ben presente quali siano le proprie esigenze e decidere se sia il caso o meno di pagare un costo aggiuntivo per l’automazione.

I robot aspirapolvere sono ottimi quando si tratta di dare una pulita veloce alle superfici, ma non se la cavano bene con lo sporco più ostinato e non rimpiazzano del tutto un normale aspirapolvere. Inoltre, si rivelano particolarmente utili a chi ha problemi di mobilità.

Il raccoglitore è meno capiente rispetto ad un aspirapolvere e va svuotato con maggiore frequenza. Infine, bisogna assicurarsi che la superficie sia libera da eventuali ostacoli, come cavi o vestiti, se non si vuole perdere tempo a ridirezionare il robot.