La futura Surface Pen di Microsoft potrebbe essere usata con ogni dispositivo

Surface Pen
Image Credit: Microsoft

La prossima generazione della Surface Pen potrebbe funzionare su qualsiasi display touch, modificando automaticamente profilo e impostazione a seconda del terminale con cui la si deve usare. Le informazioni provengono da una richiesta di brevetto intercettata dai colleghi di Windows United.

Il brevetto di Microsoft descrive un pennino attivo "compatibile con più dispositivi touch". Inclusi non solo i tablet Surface ma anche PC, smartphone e persino smart TV.

L'idea è che il pennino attivo dovrebbe essere in grado di riconoscere in maniera trasparente la superficie sulla quale volete scrivere (naturalmente il touchscreen deve poter funzionare con un qualche pennino).

Il riconoscimento del dispositivo dovrebbe avvenire automaticamente su più dispositivi. La richiesta di brevetto specifica che la pennina potrebbe tenere in memoria i dispositivi con cui è stata collegata in precedenza in modo da velocizzare le operazioni di riconoscimento.

Anche l'utente potrebbe impostare manualmente le preferenze di ricerca in modo da facilitare il riconoscimento anche attraverso dati specifici per ogni dispositivo provenienti dalla cloud.

Una sola pennina per ogni dispositivo (Image credit: Microsoft/USPTO/European Patent Office)

Una sola pennina per ogni dispositivo (Image credit: Microsoft/USPTO/European Patent Office)

(Image: © Microsoft/USPTO/European Patent Office)

Molteplici profili

Inoltre, in ciascun dispositivo su cui viene usato il pennino si potrebbero avere impostazioni specifiche per l'utilizzo che verrebbero caricate automaticamente. 

Si tratta nel complesso di idee interessanti per rendere la Surface Pen una periferica veramente smart, ma, come spesso accade, queste richieste di brevetto potrebbero rimanere allo stato embrionale. 

Abbiamo visto recentemente altre richieste di brevetto riguardanti lo stilo di Microsoft come quella quella che rendeva la pennina più accurata o quella che integrava il feedback aptico nella periferica.

Via MS PowerUser