iPhone 11, con Smart Frame corregge le foto rovinate

iPhone camera
(Image credit: Future)

La ragione migliore per cambiare iPhone e prendere un iPhone 11 potrebbe essere un sistema che corregge le fotografie sbagliate. La fotocamera del nuovo iPhone 11, infatti, sembrerebbe dotata di un'interessante nuova funzione chiamata "Smart Frame". 

Smart Frame dovrebbe servire per modificare l'inquadratura e al prospettiva delle immagini e dei video, a posteriori. Secondo un articolo di 9to5Mac ciò è possibile grazie a un uso innovativo del grandangolo.

Praticamente, se si sbaglia a inquadrare il soggetto, per esempio tagliando la cima di un grattacielo o la testa di una persona) potrebbe essere, teoricamente, possibile risolvere il problema in un secondo momento. 

Secondo la fonte le informazioni aggiuntive sono ottenute dal grandangolo, e ciò significherebbe che questa lente viene sempre utilizzata, ogni volta che si scatta una fotografia. I dati in più sarebbero poi eliminati, quando non più utili, per tutelare la privacy (e risparmiare spazio di archiviazione). 

iPhone 11, i nuovi dettagli arrivano di continuo

Pare anche che Apple migliorerà la fotocamera frontale, con l'iPhone 11: in particolare,  con i video slow-motion a 120FPS. Al momento l'iPhone XS può registrare video al rallentatore con la fotocamera posteriore, a 240FPS/720p oppure 120FPS/1080p. 

Il report di oggi suggerisce anche che ci saranno tre modelli di iPhone (come da previsioni): iPhone 11 da 5,8", iPhone 11 Max da 6,5" e un "economico" iPhone 11XR da 6,1". A parte la fotocamera quadrata, pare che le novità rispetto al passato siano molto poche. 

iPhone XS Max

La porta Lighting resterà almeno per un'altra generazione

(Image credit: Future)

Sarà migliorato anche il Taptic Engine, che fornisce un feedback tramite le vibrazioni, ma non è chiaro in che modo. Probabilmente ha qualcosa a che vedere con la rimozione di 3D Touch in iOS 13.

Sembra poi che Apple abbia deciso di conservare la porta Lightning almeno per questa generazione. Era lecito dubitare, visto che sugli ultimi iPad 11, iPad Pro 12.9 e sui MacBook si è ormai affermata la porta USB-C. Significa che il primo iPhone con USB-C potrebbe essere (speriamo) l'iPhone 2020. 

Infine un dettaglio che non sorprenderà proprio nessuno: con l'iPhone 11 arriverà anche il chip Apple A13, in sostituzione dell'attuale A12. Molto probabilmente l'AD Tim Cook descriverà il nuovo telefono come "l'iPhone migliore e più veloce di sempre", ma lo sapremo con certezza a settembre 2019.