I linguaggi di programmazione più amati e odiati dagli sviluppatori

I linguaggi di programmazione più odiati
(Immagine:: Kevin Ku / Pexels)

Stack Overflow (Si apre in una nuova scheda) ha pubblicato un sondaggio dal quale emerge che COBOL (Si apre in una nuova scheda) (Common Business-Oriented Language) è in assoluto il linguaggio di programmazione più odiato dagli sviluppatori. 

Per stilare la classifica, il sito specializzato in sondaggi ha esaminato le opinioni di circa 80,000 sviluppatori provenienti da 181 paesi sparsi per il mondo. Tra i quesiti, alcuni facevano riferimento al linguaggio di programmazione più utilizzato negli ultimi anni, altre a quello con il quale gli intervistati avrebbero preferito lavorare.

Infine, una domanda chiedeva esplicitamente quale fosse il linguaggio di programmazione che gli sviluppatori avrebbero preferito accantonare per sempre.

COBOL si è aggiudicato il primo posto tra i linguaggi di programmazione più odiati seguito in ordine da VBA, Matlab, Objective-C e Groovy, mentre i più amati sono Rust, Clojure e TypeScript.

Al primo posto tra i più utilizzati c'è invece Java Script con il 62%, il re assoluto della classifica da ben 9 anni.

Se siete curiosi di scoprire quali sono i linguaggi di programmazione più utilizzati, e quelli più amati e odiati dagli sviluppatori potete farlo direttamente dal sito di Stack Overflow a questo indirizzo. (Si apre in una nuova scheda)

I linguaggi di programmazione più amati

Oltre ad evidenziare la scarsa popolarità di COBOL, il sondaggio di Stack Overflow mette in evidenza i linguaggi di programmazione più amati, e per il sesto anno consecutivo Rust è risultato la prima scelta degli sviluppatori.

Del resto, pur essendo il più amato, solo 5,044 intervistati lo hanno menzionato a differenza di TypeScript (Si apre in una nuova scheda), per citarne uno, che si trova in terza posizione con 18,711 voti. Per chi non lo sapesse, TypeScript è l'alternativa di Microsoft a JavaScript.

Tra i linguaggi più amati ci sono anche Clojure, Elixir, Julia, Python, Dart, Swift, Node.js e Go.

Se siete interessati a conoscere le piattaforme di cloud computing, i software di collaborazione da remoto, i web frameworks e i sistemi operativi più amati dai professionisti del settore, vi consigliamo di dare un'occhiata al sondaggio presente sul sito di Stack Overflow.

Fonte: ZDNet (Si apre in una nuova scheda)

After working with the TechRadar Pro team for the last several years, Anthony is now the security and networking editor at Tom’s Guide where he covers everything from data breaches and ransomware gangs to the best way to cover your whole home or business with Wi-Fi. When not writing, you can find him tinkering with PCs and game consoles, managing cables and upgrading his smart home.