Skip to main content

Ecco il notebook 4K più economico che ci sia

(Image credit: Chuwi / AliExpress)
Laptop Chuwi AeroBook Plus 4K  - 540 euro su AliExpress

Laptop Chuwi AeroBook Plus 4K  - 540 euro su AliExpress

Questo portatile di Chuwi è il notebook 4K più economico sul mercato. Le specifiche sembrano buone, eccetto per il processore Intel Core i5-6287U ormai datato. Tuttavia, questo modello è l’opzione perfetta se la vostra priorità è un display ad alta definizione.

Questo nuovo notebook Chuwi è disponibile a soli 538,20€ su Aliexpress, spese di spedizione e doganali escluse. Per chi preferisce una spedizione più rapida senza il rischio di incorrere in spese doganali, Aerobook Plus è disponibile anche su Amazon al prezzo di 599 euro. 

Sulla carta Chuwi Aerobook Plus sembra fantastico, specialmente grazie allo schermo da 15.6 pollici che presenta una delle più alte densità di pixel sul mercato.

Con un telaio interamente in metallo, Aerobook Plus non ha l'aspetto di un portatile economico, anche se naturalmente per contenere i costi bisogna scendere a qualche compromesso. 

Monta la CPU Intel Core i5-6287U, un processore dual-core uscito ormai cinque anni fa. Resta ancora abbastanza competitivo grazie alla sua velocità elevata, ma Chuwi poteva senz'altro optare per un modello più recente.

Per quanto riguarda le altre specifiche, questo portatile dispone di 8GB di RAM DDR4, 256GB di spazio di archiviazione SSD con interfaccia SATA, connettività Bluetooth 5.0, Wi-Fi 802.11ac, batteria da 55Whr con autonomia fino a otto ore e un peso di 1.7kg.

Nota bene

  • Se ordinate da Aliexpress questo portatile viene spedito dalla Cina, ci vorrà almeno un mese prima che arrivi in Italia. Inoltre, potrebbero esserci delle tasse extra.
  • Se avete trovato un dispositivo con le stesse caratteristiche ma più conveniente, fatecelo sapere. 
Desire Athow

Managing Editor, TechRadar Pro

Désiré has been musing and writing about technology during a career spanning four decades. He dabbled in website building and web hosting when DHTML and frames were en vogue and started writing about the impact of technology on society just before the start of the Y2K hysteria at the turn of the last millennium. Then followed a weekly tech column in a local business magazine in Mauritius, a late night tech radio programme called Clicplus and a freelancing gig at the now-defunct, Theinquirer, with the legendary Mike Magee as mentor. Following an eight-year stint at ITProPortal.com where he discovered the joys of global techfests, Désiré now heads up TechRadar Pro. He has an affinity for anything hardware and staunchly refuses to stop writing reviews of obscure products or cover niche B2B software-as-a-service providers.