Apple MacBook Pro con CPU 8 core, è il primo

MacBook Pro
Immagine: Apple

Il modello da 15 pollici del MacBook Pro di Apple adesso supporta ufficialmente gli ultimi processori Intel Core di nona generazione. Più nello specifico, il supporto riguarda uno dei processori Intel Core i9 a 8 core per la configurazione più costosa del MacBook da 15 pollici. Otto core e MacBook Pro è quindi un binomio diventato realtà.

La notizia è stata comunicata un po' in sordina, niente eventi o iniziative speciali, Apple si è affidata a un semplice comunicato stampa. Poco o nulla cambia per gli altri portatili di fascia alta destinati ai professionisti e ai 'prosumer'.

Apple ha aggiornato la configurazione per il MacBook Pro da 15 pollici: si parte da una CPU Intel Core i7 a sei core, fino ad arrivare, appunto, al processore intel Core i9 da 8 core. Fortunatamente, il prezzo per questi modelli è rimasto invariato, visto che si parte da 1.549,00 euro e 2899,00 euro rispettivamente per il modello da 13 e 15 pollici. Il modello da 15 pollici con Intel Core i9 da 8 core costa 3.399 euro. 

MacBook Pro

Immagine: TechRadar

MacBook Pro con una CPU 8 core, cosa cambia? 

Per capire meglio la novità, Apple ha fornito alcuni dati sul cambiamento apportato da questo 8 core rispetto alle configurazioni a quattro core o a sei core dello scorso anno. Come prevedibile, il MacBook Pro da 15'' con CPU a 8 core è due volte più veloce del modello quad core più recente e più rapido del 40% rispetto alle configurazioni a 6 core. 

Questi,però, sono dati che non sorprendono e dicono poco sull'impatto reale di questi cambiamenti.

Per fare capire meglio le conseguenze sull'utilizzo quotidiano, quindi, Apple ha comunicato che promette editing complessi e rendering in Photoshop più veloci del 75%, con il processore di nona generazione Intel Core i9, rispetto al più veloce dei MacBook Pro quad core. Un altro esempio riguarda gli sviluppatori: la compilazione tramite il software di sviluppo Xcode sarà più veloce del 65%. Apple, inoltre, sottilinea come sia possibile giocare ad alcuni giochi "leggeri" sul MacBook Pro da 15 pollici, come ad esempio Fortnite. 

Al di là di questo miglioramento a livello di CPU, pare che nulla sia cambiato a bordo del MacBook Pro da 15 pollici e le eventuali novità sui modelli da 13 pollici non sono chiare, viste le poche informazioni contenute nel comunicato stampa di Apple e nella pagina di acquisto sul sito ufficiale. Abbiamo contattato Apple per informazioni più precise sui cambiamenti relativi ai MacBook Pro da 13 pollici, quindi seguiteci per rimanere aggiornati sul tema. 

Comunque, è probabile che questi modelli dispongano delle migliorie riguardanti la tastiera, scoperte da iFixit qualche mese fa negli ultimi modelli della gamma 2018. La presenza di questi miglioramenti potrebbe contribuire a rendere più longevi i portatili, risolvendo alcuni dei problemi più fastidiosi. 

Insomma, viste le novità, i possessori dei modelli dello scorso anno noteranno un miglioramento prestazionale. Per chi viene da modelli più vecchi, poi, questo cambiamento in positivo sarà ancora più netto.  

MacBook Pro

Immagine: TechRadar

Il MacBook Pro 2019 che aspettavamo

Questo aggiornamento del comparto hardware giunge nel bel mezzo di voci di corridoio secondo le quali Apple rivisiterà la propria gamma di MacBook Pro aggiungendo un modello da 16 pollici. È possibile che questo modello faccia il suo debutto quest'anno oppure che veda la luce nel 2020 o nel 2021, ancora non sappiamo con certezza. I miglioramenti a livello di CPU annunciati oggi da Apple non escludono la possibilità di vedere un nuovo arrivato tra i MacBook Pro entro quest'anno, anche se la probabilità che ciò accada è adesso inferiore.  

Infatti, sarebbe strano per un produttore di portatili presentare modelli con design completamente rinnovato lo stesso anno in cui sono stati immessi sul mercato i modelli già esistenti con semplicemente un aggiornamento a livello di processore. L'effetto sarebbe quello di confondere il consumatore, visto che non saprebbe quale modello acquistare. 

A questo punto, quindi, riteniamo improbabile vedere MacBook Pro completamente nuovi nel 2019 e probabilmente dovremo aspettare il 2020 se non addirittura il 2021. Tra l'altro è possibile che Apple stia prendendo tempo in vista dell'arrivo dei nuovi processori per Mac con architettura ARM che si dice siano in cantiere.

Comunque, al di là di queste considerazioni, la notizia è che la gamma di MacBook Pro è stata aggiornata e adesso può competere con i propri rivali, almeno per quanto riguarda le prestazioni dei processori.