Skip to main content

Apple M1 Max batte un Mac Pro da $6.000 (con GPU AMD)

Affinity Photo on Monterrey
(Image credit: Affinity)

Meglio comprarsi un nuovo MacBook 16, un Macbook 14, oppure una delle migliori workstation portatili. E perché non un potente PC desktop, se si tratta di fare editing video? Ebbene, la società britannica Affinity (che produce Affinity Photo) ha voluto fare un controllo, scoprendo una cosa non proprio prevedibile. 

Andy Somerfield, capo sviluppatore di Affinity Photo, ha infatti fatto sapere che la GPU a 32 core dell'Apple M1 Max ha superato la Radeon W6900X, una scheda grafica professionale davvero molto costosa. Apple la montava sul Mac Pro (ora usa la Radeon 580x), che costava più di €6.000. 

La AMD Radeon PRO W6900X ha ottenuto 32.580 nel benchmark di Affinity Photo, mentre la GPU integrata dell'Apple A1 Max, sul MacBook Pro 16 (2021) ha fatto segnare 32.891 punti. 

Ora, stiamo parlando di una differenza piccolissima, ma è pur sempre a favore di un chip ARM su un computer portatile. Mentre dall'altra parte abbiamo un potentissimo deskop (e molto più costoso). 

Pare proprio che i nuovi MacBook siano la scelta perfetta per chi cerca il miglioro notebook per montaggio video ma non solo. Anche chi usa un desktop potrebbe farci un pensierino. 

Naturalmente restano da vedere le prestazioni con gli altri software, e probabilmente il Macbook Pro resterà indietro rispetto ai più potenti desktop per video editing ma non è questo il punto. 

Il fatto è che i nuovi Mac con Apple M1 Max potrebbero offrire il migliore rapporto prezzo/prestazioni, e allora la faccenda potrebbe essere diversa, per un professionista alla ricerca di una macchina con cui lavorare. 

Anche il Mac Pro avrà un chip Apple

Al momento il Mac Pro è ancora nel catalogo Apple, ma è chiaro che questo prodotto è molto meno interessante da oggi. Sicuramente ha ancora molta potenza da offrire, e soprattutto può eseguire al meglio molti software professionali che su M1 potrebbero non funzionare al meglio (ma anche qui è tutta da vedere). 

Alla lunga però sembra facile supporre che anche il prossimo Mac Pro riceverà il "trattamento Apple". L'unico dubbio è se avrà M1 Max, M1 Max oppure un eventuale Apple M2. Vedremo. 

Valerio Porcu

Valerio Porcu è Redattore Capo e Project Manager di TechRadar Italia.