SanDisk Professional G-DRIVE recensione

Ampio spazio di archiviazione per backup accessibili

SanDisk Professional G-DRIVE Desktop (2022)
(Image: © Mark Pickavance)

Verdetto

La nuova unità, dal nuovo design rispetto al modello G-DRIVE PRO, offre ora 22 TB, ma poco altro in più. Il fatto che i costi crescano in modo non proporzionale all’aumentare delle funzioni scoraggerà molti all’acquisto.

Pros

  • +

    Fino a 22 TB di spazio di archiviazione

  • +

    Più economico rispetto al design precedente

  • +

    Hardware ben progettato

Cons

  • -

    Pre-formattato per Mac

  • -

    Manca il cavo USB-A

  • -

    Nessuna utility software

Perché puoi fidarti di TechRadar I nostri esperti revisori trascorrono ore a testare e confrontare prodotti e servizi in modo che tu possa scegliere il meglio per te. Scopri di più su come testiamo.

SanDisk Professional G-DRIVE: Recensione breve

SanDisk Professional G-DRIVE - Specifiche

Interfaccia: USB 10Gbps (USB 3.1 Gen 2)

Connettore: USB Tipo-C

Unità: (1) disco rigido da 3,5 pollici

Velocità di trasferimento dati: 4TB, 6TB e 12TB: fino a 250MB/s in lettura e 250 MB/s in scrittura

18TB: fino a 270MB/s in lettura 270 MB/s in scrittura

22TB: fino a 280MB/s in lettura 280 MB/s in scrittura

Temperatura di funzionamento: 41°-95° F (5°-35°C)

Dimensioni (LxLxA): 5,24 x 8,27 x 1,61 pollici | 133 x 210 x 41 mm

Peso: 3,06 libbre / 1,39 kg o meno per le capacità maggiori

4TB, 5TB: 0,77 libbre / 0,35 kg

Sistemi operativi: Preformattato in APFS, macOS 10.15+ (compatibile con Time Machine), Windows® 10+ (tramite riformattazione)

Contenuto della confezione: Unità G-DRIVE Desktop, alimentatore, cavo da USB-C a USB-C, guida rapida

L’unità da scrivania G-DRIVE Professional di SanDisk è un prodotto rivolto a chi vuole spendere molto per un prodotto premium.

In precedenza SanDisk aveva prodotto le serie G-DRIVE e G-DRIVE PRO, che condividevano uno stile simile e unità interne identiche. Tuttavia, il G-DRIVE PRO offriva una connettività Thunderbolt superiore rispetto a quella USB 3.0 del G-DRIVE standard.

Il nuovo design di G-DRIVE è stato rivisto dal punto di vista estetico e ora offre 22 TB come unità di maggiore capacità. Si tratta di un miglioramento rispetto ai 20 TB offerti in precedenza, e il modello 2022 presenta anche alcune altre modifiche al design.

Per offrire tutto questo spazio di archiviazione, i meccanismi all'interno dell'alloggiamento sono tutti da 3,5 pollici, posti all'interno di una scatola per lo più metallica, non si può quindi pensare di utilizzarla come unità di archiviazione portatile.

L'unità SanDisk Professional G-DRIVE Desktop è stata pensata per stare su una scrivania e fornire un mezzo localizzato per proteggere i dati ed espandere la capacità di memoria di un computer portatile o di un sistema desktop.

La tecnologia di connessione scelta da SanDisk è l'USB-C, e nella confezione è incluso un cavo di 1 metro di lunghezza per trasferimenti fino a 20 Mbit.

Il motivo per cui viene fornito un cavo di così alta qualità è un mistero, dato che i dischi rigidi fisici di questa serie non sono in grado di gestire trasferimenti a più di 2Mbit/s.

Il fatto che non venga incluso un cavo da USB-A a USB-C è una delusione visto il prezzo, anche se la maggior parte degli utenti probabilmente lo possiederà già.

L'esclusivo supporto allo standard USB-C si accompagna alla pre-formattazione dell'unità per i sistemi Apple.

Forse l'hardware di G-DRIVE è acquistato principalmente da utenti Apple, oppure hanno preferito lasciare agli utenti Windows il compito di ri-formattare. Non è chiaro perché non sia stata fatta una scelta compatibile per entrambi i sistemi.

Pertanto, quando abbiamo testato la versione da 12 TB dell'unità G-DRIVE Desktop, siamo stati costretti a ri-formattarla sul nostro PC prima che venisse visualizzata come unità nel file system.

A parte questo, l'installazione è molto semplice, dato che SanDisk non fornisce alcuna utility software, lasciando tutto in mano agli utenti.

Gli utenti Apple possono utilizzare Time Machine, mentre gli utenti Windows possono utilizzare qualsiasi strumento di sincronizzazione a loro disposizione.

I due grandi punti di forza sono la qualità dei materiali e l'enorme capacità di archiviazione potenzialmente offerta.

Se si confronta il costo con quello di un meccanismo essenziale e di un semplice alloggiamento USB, l'unità G-DRIVE Desktop rappresenta uno dei modi più costosi per ottenere spazio aggiuntivo ed è anche relativamente lenta rispetto alle unità SSD.

Non siamo ancora al punto in cui l'archiviazione SSD può essere paragonata a questa soluzione in termini di costo per GB e dimensioni disponibili, ma prima o poi succederà.

Nel frattempo, l'unità SanDisk Professional G-DRIVE Desktop Drive può fornire grandi quantità di spazio per chi è disposto a pagare il prezzo richiesto.

SanDisk Professional G-DRIVE: Prezzo e disponibilità

SanDisk Professional G-DRIVE Desktop (2022)

(Image credit: Mark Pickavance)
  • Quanto costa? Parte da 238€ per il modello da 4TB
  • Quando esce? È disponibile da subito
  • Dove si può acquistare? È ampiamente disponibile presso i maggiori rivenditori online e direttamente presso lo store Western Digital.

Attualmente sono disponibili cinque opzioni di capacità per la nuova unità G-DRIVE Desktop: 4TB, 6TB, 12TB, 18TB e 22 TB.

I clienti italiani possono acquistarle direttamente da Western Digital al prezzo di 238,99, 300,99, 511,99, 682,99 e 761,99 euro. 

Si tratta di una riduzione dei costi rispetto al precedente design di G-DRIVE Desktop e di un prezzo nettamente inferiore rispetto al modello PRO che utilizza una connessione Thunderbolt.

Tuttavia, in linea con il marchio G-DRIVE, non è esattamente economico. Un'unità da 4 TB di Western Digital costa circa 100 euro, il che significa che la maggior parte del costo dipende dall’involucro. Anche se si tratta dello stesso alloggiamento, il costo aumenta in base alle dimensioni dell'unità di archiviazione installata.

Seagate offre un'unità equivalente USB, la Seagate Expansion Desktop, a un prezzo notevolmente inferiore. L'unità da 12 TB costa circa 286 euro, con un risparmio di 200 euro per la stessa quantità di spazio e prestazioni quasi identiche.

Inoltre, in concorrenza con i propri prodotti, Western Digital produce l'eccellente My Book Duo, dove l'unità da 16 TB (2 x 8 TB) costa un po' di più dell'unità G-DRIVE Desktop da 18 TB, ma offre un'opzione di mirroring solida e consente agli utenti di cambiare le unità.

Se volete la capacità e non vi interessa il marchio, Western Digital vende l'unità esterna Elements Desktop da 18 TB a poco più di 550 euro, con un risparmio più che notevole rispetto al modello G-DRIVE con prestazioni simili.

In breve, la nuova unità G-DRIVE Desktop è più economica di un tempo, ma il suo prezzo è ancora decisamente eccessivo per quello che offre. 

  • Valore: 3 / 5

SanDisk Professional G-DRIVE: Design

SanDisk Professional G-DRIVE Desktop (2022)

(Image credit: Mark Pickavance)
  • Nuovo design
  • Solo USB-C
  • HDD convenzionale

Dall'esterno, il nuovo G-DRIVE Desktop ha un'estetica più spigolosa e non ha più l'aspetto del modello precedente e del modello PRO.

L'involucro è ancora in alluminio spesso, ma ora non c'è più il logo G-DRIVE a dominare la parte frontale. È stato sostituito da un logo SanDisk Professional molto meno appariscente.

L'involucro metallico che, molto spesso, svolge la duplice funzione di dissipare il calore dall'unità all'interno e di proteggere l'unità da potenziali danni fisici, è sia una benedizione che una maledizione.

Se da un lato svolge egregiamente entrambe le funzioni, dall'altro rende l'unità pesante e inadatta a essere riposta nella borsa del portatile insieme al computer. Con l'alimentatore esterno, gli spigoli vivi e i molteplici cavi USB, questa unità ha bisogno di una borsa tutta sua per essere trasportata, perdendo in portabilità.

Sul retro è presente uno slot di sicurezza Kingston che lascia intendere che il G-DRIVE non è pensato per i viaggi, ma esclusivamente come dispositivo di archiviazione desktop da collegare a un computer portatile o a un sistema desktop, eventualmente utilizzando una docking station USB.

Poiché questo design non dispone della funzionalità Thunderbolt daisy-chain del modello PRO, per collegarne più di uno è necessario disporre di più porte USB o almeno di un hub.

Inoltre, cosa preoccupante, mentre in precedenza SanDisk forniva sia cavi USB-A che USB-C, il nuovo modello viene fornito esclusivamente con un singolo cavo USB-C.

Trattandosi di cavi standard, è abbastanza facile acquistare un cavo da USB-A a USB-C, ma dopo aver speso cifre a dir poco importanti per questo prodotto, scoprire che SanDisk ha risparmiato su un cavo da 50 centesimi è fastidioso.

Nel materiale promozionale si legge che l'interfaccia USB di questa unità è di tipo 10Gbps Gen 2, un miglioramento rispetto all'interfaccia 5Gbps Gen 1 del vecchio modello.

Per quanto ciò possa sembrare positivo, l'unità più veloce di questa gamma, quella da 22 TB, ha una velocità massima di 280 MB/s, che non si avvicina neanche lontanamente alla larghezza di banda di un'interfaccia di tipo Gen 1. L'interfaccia Gen 2 è quindi un cambiamento sostanzialmente irrilevante.

L'unità può essere tenuta in equilibrio sul lato, ma i piedini in gomma sul lato inferiore rivelano che è stata pensata per essere posizionata in orizzontale. Come per il modello PRO, è possibile impilarla lasciando uno spazio sufficiente per il raffreddamento.

Una curiosità è rappresentata dalle punte dei bulloni visibili sui lati che richiedono una chiave esagonale a brugola per essere svitati.

Un'ipotesi ragionevole è che questi bulloni colleghino l'unità all'alloggiamento e che la loro rimozione possa facilitare l'accesso all'interno del case.

Purtroppo sono completamente finte, fatte di plastica, e forniscono solo un mezzo per raggiungere un foro filettato che sembra progettato per montare queste unità su un rack.

L'accesso all'interno del case avviene tramite viti nascoste sotto i piedini in gomma, la cui rimozione andrebbe a causare senza dubbio la fine della copertura della garanzia.

SanDisk Professional G-DRIVE Desktop (2022)

Il nuovo G-DRIVE Desktop (2022) utilizza meno metallo in alcuni punti rispetto all'unità che sostituisce  (Image credit: Mark Pickavance)

All'interno dello spesso involucro si trova un disco rigido SATA da 3,5 pollici e, a seconda del modello, può essere un meccanismo da 4TB, 6TB, 12TB, 18TB o 22TB.

L'inclusione dell'ultima opzione da 22 TB offre molto spazio per backup e dati e, grazie al numero di piatti, testine e cache, è anche il modello più veloce.

Ma prima di pianificare di mettere al sicuro 22 TB di dati su una di queste unità, vale la pena considerare che, non trattandosi di un'unità SSD, potrebbe essere necessario più di un giorno intero per spostare una tale quantità di informazioni da o verso l'unità.

Una novità interessante è che sul vecchio modello Desktop, la "G" sulla parte frontale si illuminava quando l'unità era alimentata e lampeggiava per indicare l'attività. In questo nuovo design, sul retro dell'unità è presente un pulsante che consente di ridurre la luminosità o di disattivare il LED, nel caso in cui il lampeggiamento sia fonte di distrazione.

Il nuovo design sembra orientarsi verso una maggiore quantità di plastica e meno di metallo, ma non c'è nulla di speciale in questa soluzione, a meno che non abbiate bisogno di 22 TB di spazio extra sulla scrivania accanto al vostro computer di lavoro.

  • Design: 3 / 5

SanDisk Professional G-DRIVE: Caratteristiche

  • Robusto involucro
  • Fino a 22 TB di spazio
  • Nessun software

Il nuovo design presenta più plastica e meno metallo, ma questo hardware è ancora sostanzialmente un dissipatore di calore e il nostro modello in prova pesava 1.323 g con l'unità da 12 TB all'interno.

Presumendo che l'unità abbia un’interfaccia termica con l'involucro metallico, questo design dovrebbe essere in grado di irradiare efficacemente il calore dall'unità disco all'interno in caso di utilizzo prolungato.

Attualmente, la capacità massima delle unità disco tradizionali prodotte da Western Digital è di 22 TB. Ma siamo certi che quando ne produrranno di più grandi, probabilmente estenderanno questa serie per adattarsi a queste capacità maggiori.

SanDisk fornisce l'unità preformattata con APFS per Apple macOS, cosa che causerà un po' di confusione nei possessori di Windows che non hanno familiarità con le modalità di ri-formattazione delle unità.

Dato il prezzo elevato di questa unità, è stato deludente vedere che Western Digital non fornisce alcun software aggiuntivo con questa unità, dando per scontato che il cliente ne sia già in possesso.

Per gli utenti Apple questo non è un problema in quanto l'unità è compatibile con Time Machine, ma un software di sincronizzazione per il PC sarebbe stato utile.

SanDisk Professional G-DRIVE Desktop (2022)

(Image credit: Mark Pickavance)
  • Caratteristiche: 2 / 5

SanDisk Professional G-DRIVE: Prestazioni

SanDisk Professional G-DRIVE Desktop (2022) Benchmark

CrystalDiskMark 8.0.4 Benchmark (Image credit: Mark Pickavance)
  • Non è veloce come un SSD
  • Manca la crittografia hardware

L'archiviazione esterna sta attraversando una fase di transizione dai tradizionali dispositivi di archiviazione magnetica alle unità SSD a stato solido, in particolare basate su NAND.

Ciò che manca a questi nuovi dispositivi in termini di capacità, viene compensato dalle prestazioni.

Se torniamo ai dischi rotanti convenzionali, la differenza tra le prestazioni di questi ultimi e quelle delle unità flash NAND è enorme.

Rispetto alle unità da 2,5 pollici presenti nelle unità fino a 5 TB, le unità del G-Drive Desktop sono incredibilmente veloci, in alcuni punti più del doppio.

Ma rispetto a un'unità SSD, anche se collegata via USB, sono relativamente lente.

Secondo il materiale promozionale, le unità di maggiore capacità sono leggermente più veloci, ma la velocità massima che ci si deve aspettare è fino a 280MB/s in lettura e 280MB/s in scrittura.

Nell'hardware della nostra recensione, che era il modello da 12 TB, questi numeri sono indicati come più vicini a 250 MB/s sia in lettura che in scrittura, e i nostri benchmark hanno confermato queste previsioni.

SanDisk Professional G-DRIVE Desktop (2022)

(Image credit: SanDisk)

Per quanto il nuovo G-Drive Desktop sia ben progettato, ed è molto bello, in un confronto diretto con il diretto concorrente prevalentemente in plastica di Seagate, questo prodotto è costoso.

La realizzazione in metallo avrebbe avuto più senso se l'alloggiamento fosse stato progettato per essere riutilizzato, ma il produttore non incoraggia questa scelta, stranamente.

Non essendoci alcuna resistenza contro i guasti delle unità in questo modello, ci si gioca la qualità del meccanismo e il recupero dei dati se non si paga l'extra che Western Digital chiede ogni anno per questa potenziale rete di sicurezza.

Per molti aspetti, il My Book Duo sembra un'opzione migliore rispetto a un prodotto con un'unica unità, per quanto ben fatto o di marca, a meno che non si abbia la certezza assoluta che l'unità non morirà o si sia strutturato un piano di ripristino di emergenza per far fronte a questa possibilità.

Le capacità più piccole di questa gamma saranno presto erose dal costo sempre più basso delle memorie NAND, anche se i modelli più grandi probabilmente offriranno ancora per qualche anno una buona opzione di costo per i GB che offrono.

I problemi sono il prezzo e il marchio. Se siete felici di spendere molto denaro per avere una scatola di metallo e il marchio G-Drive, va bene. Ma accettate che questo livello di prestazioni e capacità in un alloggiamento di plastica vi costerà molto meno e, ironia della sorte, la stessa azienda offre queste soluzioni.

  • Prestazioni: 2 / 5

SanDisk Professional G-DRIVE: Punteggio

Swipe to scroll horizontally
ValoreNon è il modo più economico per ottenere 22 TB di spazio.3 / 5
DesignA conti fatti, si tratta di un tubo con un'unità all'interno3 / 5
CaratteristichePoche funzioni e, a quanto pare, non vogliono che l'utente riutilizzi l'alloggiamento.2 / 5
PrestazioniI dischi rigidi convenzionali sono lenti, anche se le capacità maggiori sono leggermente più veloci.2 / 5
TotaleMolto spazio, ben progettato, ma costoso.3.5 / 5

SanDisk Professional G-DRIVE: ne vale la pena?

SanDisk Professional G-DRIVE Desktop (2022)

(Image credit: Mark Pickavance)

Compratelo se…

Possedete un Mac

Viene fornito pre-formattato per il vostro sistema operativo, a differenza degli utenti Windows.

Avete bisogno di spazio

Avere fino a 22 TB di spazio extra su disco è fantastico, soprattutto per chi fa editing video (Si apre in una nuova scheda) o ha una vasta collezione di file. Pensate solo a quanto tempo ci vorrà per copiare quei file su un disco rigido tradizionale.

Il denaro non è un problema

Il costo di questa unità è ridotto rispetto al modello precedente, ma non è certo economica. È pensata per coloro che amano la tecnologia di alta qualità e le unità con la massima capacità e che sono in grado di convincere la propria azienda a pagare molto.

Non acquistatela se...

Vi aspettate grandi prestazioni

Per riempire l'opzione da 22 TB potrebbe essere necessario più di un giorno di copia di file, poiché i dischi rigidi tradizionali sono lenti rispetto alle unità SSD. Per coloro che pensano di risolvere il problema con i modelli Thunderbolt PRO, la soluzione non è l'USB. È il disco rigido.

Si utilizza Windows e non si conoscono le partizioni

Per impostazione predefinita, questa unità viene formattata per i MacBook e Mac (Si apre in una nuova scheda) e per utilizzarla con un PC Windows (Si apre in una nuova scheda) è necessario conoscere l'uso della console di gestione. Se non conoscete questo aspetto di Windows, questo potrebbe non essere il prodotto adatto a voi.

Il vostro budget è limitato

La stessa unità presente in questo prodotto può essere acquistata e inserita in un alloggiamento per un prezzo molto inferiore. In alternativa, i prodotti Western My Book Digital Duo sono più economici per la stessa quantità di spazio e possono offrire una certa resistenza grazie al mirroring delle unità.

Considerate anche

Image (Si apre in una nuova scheda)

Western Digital Elements Desktop Drive

L'unità Elements da 20 TB costa 618 euro, molto meno rispetto all'unità G-Drive da 18 TB della stessa azienda. È realizzata per lo più in plastica, ma le unità utilizzate all'interno sono in gran parte identiche.

Image (Si apre in una nuova scheda)

WD My Book Duo

Un passo avanti rispetto all'Elements, il design del Duo prevede due unità che possono essere utilizzate insieme, singolarmente o in modalità mirror, il che garantisce maggiore sicurezza contro i guasti. Inoltre, a parità di capacità totale, è ancora più economico del G-Drive Desktop.


Image (Si apre in una nuova scheda)

Seagate One Touch Hub

Un design alternativo di Seagate con capacità fino a 20 TB, dotato anche di un hub USB integrato per ricaricare il telefono o copiare file da un'unità portatile.

Il modello da 20 TB costa circa 440 euro, un prezzo equivalente a quello del WD Elements, ma viene fornito con un software di backup ed è compatibile con Apple Mac e PC.