Skip to main content
Recensione Moto G7
Immagine: TechRadar

Software

  • Usa Android 9 Pie
  • Alcune funzioni sono più semplici grazie a Moto Actions 
  • C’è solo la versione da 64 GB 

Il Moto G7 nasce con Android 9 Pie, che gira piuttosto bene. Motorola non ha apportato particolari modifiche al software, quindi se avete già esperienza con Android vi sentirete a casa. 

Ci sono tutti i servizi di Google, e in termini di bloatware ci sono giusto un paio di applicazioni Motorola che non daranno alcun fastidio.

L’azienda ha incluso ancora una volta la funzione Moto Actions, che permette di velocizzare e semplificare alcune azioni. Per esempio, con un “colpo di karate” sul telefono si accende e si spegne la torcia. Può essere utile quando state cercando le chiavi e per qualche ragione vi risulta scomodo usare il comando tradizionale. Probabilmente non vi ricorderete di usare queste funzioni sin dal primo giorno, ma con il tempo ci si abitua. 

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

Quanto alla memoria, il Moto G7 c’è solo nella versione da 64 GB. A differenza dei modelli precedenti, manca la versione da 32 GB, quindi come minimo avrete il doppio dello spazio disponibile per l’archiviazione. Il telefono rende disponibili 52GB reali, e se vi serve più spazio, è possibile inserire una scheda microSD fino a 512 GB. 

Presente all’appello anche la connettività NFC, utile per i pagamenti e alcune altre cosette. E, se non volete usare il lettore d’impronte, c’è anche lo sblocco tramite riconoscimento facciale. Funziona abbastanza bene, ma non è veloce quanto su prodotti di fascia alta come quelli di OnePlus o Apple. 

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

 Musica, film e videogiochi

  • Ha il jack da 3,5 mm e il Bluetooth 
  • Buone prestazioni con i giochi considerato il prezzo 

Guardare un video sul Moto G7 è un piacere grazie al suo grande schermo, quando lo si tiene in modalità panoramica. Non tutte le applicazioni sono ottimizzate per il formato 19:9, ma l’esperienza è senz’altro piacevole su questo schermo.

La risoluzione non è il meglio sulla piazza, ma basta per i video Full HD+ e soprattutto adeguata al prezzo. 

Potete collegare le cuffie tramite la porta da 3,5 mm oppure usare il Bluetooth. In quest’ultimo caso la connessione è stabile. Se invece vi interessa ascoltare l’audio tramite l’altoparlante, vale la pena notare che ce n’è appunto solo uno, nella parte inferiore. 

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

Potrebbe quindi capitare di bloccare l’audio con le mani, il che è fastidioso se, per esempio, si sta giocando. A noi è capitato spesso, ma probabilmente alla lunga si impara a tenere lo smartphone nel modo giusto, così da sentire bene i suoni. La qualità audio che si ottiene è “buona” nel migliore dei casi; non un’esperienza fantastica, ma accettabile. 

Giocare ai videogiochi sul Moto G7 non è la migliore esperienza possibile su uno smartphone, ma ancora una volta siamo nel campo del “sufficientemente buono”, e ci ha sorpresi di quanto si comporti bene in rapporto al prezzo. 

 The Room sul Moto G7. Immagine: TechRadar 

 The Room sul Moto G7. Immagine: TechRadar 

Non ha prestazioni grafiche da record né tempi di caricamento velocissimi, ma può far girare i giochi con facilità. Anche PUBG e Fortnite funzionano, ma non potrete giocarci con le impostazioni migliori. 

Il Moto G7 non offre particolari pregi con i videogiochi o con la riproduzione video, ma tutto funziona bene con le applicazioni Google e l’esperienza generale è convincente. 

Prestazioni 

  • Qualcomm Snapdragon 632 con 4GB di RAM
  • Prestazioni molto buone in rapporto al prezzo 

Un altro grande miglioramento nel Moto G7 è il processore di nuova generazione. Monta infatti un SoC Qualcomm Snapdragon 632, che probabilmente non può competere con i top di gamma ma è abbastanza potente da fare più o meno qualsiasi cosa insieme a 4 GB di RAM. Non ci sono altre versioni. 

Probabilmente dovrete aspettare qualche frazione di secondo in più rispetto ai top di gamma, ma può eseguire tutte le applicazioni e tutti i giochi disponibili su Google Play. 

Il test con Geekbench 4 ha generato un risultato di 4.661 punti, che è ottimo. In confronto, il Moto G6 aveva fatto 3.807 punti, e il Moto G5S 2.294. Se volete qualcosa un po’ più potente, potete prendere in considerazione il Moto G7 Plus e i suoi 4.877 punti, mentre il Moto G7 Power si è fermato a 4.440 punti. 

Nell’uso quotidiano il Moto G7 funziona più che bene. Difficilmente vi farà spalancare gli occhi con velocità fulminante, ma è tutto molto efficiente.