Skip to main content

Recensione Moto G7

Moto G7, torna il re degli smartphone economici

Recensione Moto G7
Immagine: TechRadar

Software

  • Usa Android 9 Pie
  • Alcune funzioni sono più semplici grazie a Moto Actions 
  • C’è solo la versione da 64 GB 

Il Moto G7 nasce con Android 9 Pie, che gira piuttosto bene. Motorola non ha apportato particolari modifiche al software, quindi se avete già esperienza con Android vi sentirete a casa. 

Ci sono tutti i servizi di Google, e in termini di bloatware ci sono giusto un paio di applicazioni Motorola che non daranno alcun fastidio.

L’azienda ha incluso ancora una volta la funzione Moto Actions, che permette di velocizzare e semplificare alcune azioni. Per esempio, con un “colpo di karate” sul telefono si accende e si spegne la torcia. Può essere utile quando state cercando le chiavi e per qualche ragione vi risulta scomodo usare il comando tradizionale. Probabilmente non vi ricorderete di usare queste funzioni sin dal primo giorno, ma con il tempo ci si abitua. 

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

Quanto alla memoria, il Moto G7 c’è solo nella versione da 64 GB. A differenza dei modelli precedenti, manca la versione da 32 GB, quindi come minimo avrete il doppio dello spazio disponibile per l’archiviazione. Il telefono rende disponibili 52GB reali, e se vi serve più spazio, è possibile inserire una scheda microSD fino a 512 GB. 

Presente all’appello anche la connettività NFC, utile per i pagamenti e alcune altre cosette. E, se non volete usare il lettore d’impronte, c’è anche lo sblocco tramite riconoscimento facciale. Funziona abbastanza bene, ma non è veloce quanto su prodotti di fascia alta come quelli di OnePlus o Apple. 

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

 Musica, film e videogiochi

  • Ha il jack da 3,5 mm e il Bluetooth 
  • Buone prestazioni con i giochi considerato il prezzo 

Guardare un video sul Moto G7 è un piacere grazie al suo grande schermo, quando lo si tiene in modalità panoramica. Non tutte le applicazioni sono ottimizzate per il formato 19:9, ma l’esperienza è senz’altro piacevole su questo schermo.

La risoluzione non è il meglio sulla piazza, ma basta per i video Full HD+ e soprattutto adeguata al prezzo. 

Potete collegare le cuffie tramite la porta da 3,5 mm oppure usare il Bluetooth. In quest’ultimo caso la connessione è stabile. Se invece vi interessa ascoltare l’audio tramite l’altoparlante, vale la pena notare che ce n’è appunto solo uno, nella parte inferiore. 

Immagine: TechRadar

Immagine: TechRadar

Potrebbe quindi capitare di bloccare l’audio con le mani, il che è fastidioso se, per esempio, si sta giocando. A noi è capitato spesso, ma probabilmente alla lunga si impara a tenere lo smartphone nel modo giusto, così da sentire bene i suoni. La qualità audio che si ottiene è “buona” nel migliore dei casi; non un’esperienza fantastica, ma accettabile. 

Giocare ai videogiochi sul Moto G7 non è la migliore esperienza possibile su uno smartphone, ma ancora una volta siamo nel campo del “sufficientemente buono”, e ci ha sorpresi di quanto si comporti bene in rapporto al prezzo. 

 The Room sul Moto G7. Immagine: TechRadar 

 The Room sul Moto G7. Immagine: TechRadar 

Non ha prestazioni grafiche da record né tempi di caricamento velocissimi, ma può far girare i giochi con facilità. Anche PUBG e Fortnite funzionano, ma non potrete giocarci con le impostazioni migliori. 

Il Moto G7 non offre particolari pregi con i videogiochi o con la riproduzione video, ma tutto funziona bene con le applicazioni Google e l’esperienza generale è convincente. 

Prestazioni 

  • Qualcomm Snapdragon 632 con 4GB di RAM
  • Prestazioni molto buone in rapporto al prezzo 

Un altro grande miglioramento nel Moto G7 è il processore di nuova generazione. Monta infatti un SoC Qualcomm Snapdragon 632, che probabilmente non può competere con i top di gamma ma è abbastanza potente da fare più o meno qualsiasi cosa insieme a 4 GB di RAM. Non ci sono altre versioni. 

Probabilmente dovrete aspettare qualche frazione di secondo in più rispetto ai top di gamma, ma può eseguire tutte le applicazioni e tutti i giochi disponibili su Google Play. 

Il test con Geekbench 4 ha generato un risultato di 4.661 punti, che è ottimo. In confronto, il Moto G6 aveva fatto 3.807 punti, e il Moto G5S 2.294. Se volete qualcosa un po’ più potente, potete prendere in considerazione il Moto G7 Plus e i suoi 4.877 punti, mentre il Moto G7 Power si è fermato a 4.440 punti. 

Nell’uso quotidiano il Moto G7 funziona più che bene. Difficilmente vi farà spalancare gli occhi con velocità fulminante, ma è tutto molto efficiente. 

James is Senior Phones Editor for TechRadar, and he has covered smartphones and the mobile space for the best part of a decade bringing you news on all the big announcements from top manufacturers making mobile phones and other portable gadgets. James is often testing out and reviewing the latest and greatest mobile phones, smartwatches, tablets, virtual reality headsets, fitness trackers and more. He's currently most excited about the Samsung Galaxy S22, God of War: Ragnarok and the rumored foldable iPhone.