Skip to main content

Recensione FIFA 20

Living la Vida Volta

FIFA 20 review
(Image: © EA)

Il nostro verdetto

Ascoltando i feedback dei giocatori e implementando alcune attese modifiche, EA ha creato FIFA 20, un videogame ricco di contenuti per i veterani della serie e adatto anche per i principianti che cercano il divertimento puro.

Pro

  • Modalità Volta
  • Ritmo di gioco elevato
  • Gestione difensiva
  • Modificatori divertenti
  • Colonna sonora

Contro

  • La modalità Carriera ha bisogno di novità
  • Gli aggiornamenti visivi sono trascurabili

Ogni anno si ripresentano le stesse polemiche mosse dai giocatori appassionati di videogame calcistici; ci sono quelli che non comprano FIFA sostenendo che il titolo EA  presenti degli aspetti “anti calcio”  e quelli che lo acquistano ma si lamentano del fatto che non cambi mai. Questi ultimi, addirittura, deridono EA affermando che dovrebbe chiamare il gioco semplicemente "FIFA", omettendo l’anno, e aggiornarlo di anno in anno.

È vero, EA apporta solo piccole modifiche ad una formula affidabile e reiterata nel tempo. Probabilmente è il gameplay “monotono” a far riemergere regolarmente queste insensate discussioni. Tuttavia, con la versione di quest'anno, EA sembra aver fatto qualche passo in avanti nella giusta direzione, soprattutto nell’intento di dare ai giocatori quello che stanno chiedendo in termini di modalità di gioco e analisi statistiche. Si tratta di un piccolo upgrade rispetto alle richieste dei fan, me è già un inizio.

Volta Football, il nuovo Fifa Street? 

FIFA 20 review

(Image credit: EA)

Cominciamo con la nuova modalità di gioco: Volta. La modalità Volta fa palesemente di tutto per impressionare, ma quando vi troverete a giocare sul tetto di un palazzo al centro di Tokyo, capirete che ci riesce alla grande e che con essa gli sviluppatori sono riusciti in un'impresa quasi impossibile

Le partite si svolgono con squadre da 3 giocatori in un campo chiuso. Volta enfatizza l’aspetto social e tecnico di FIFA. Il ritmo delle partite è frenetico come negli sparatutto e vi ritroverete spesso con le mani sudate. L'adrenalina scorrerà a fiumi quando segnerete un gol dopo una sponda sul muretto o in rovesciata.

La modalità storia non è... davvero degna di nota; non trasmette lo stesso feeling della modalità “campagna” ma l’assetto underground potrebbe sorprendere ed attrarre una parte dei gamer. Potrete saltare le sequenze video e lamentarvi (giustamente) dei lunghi tornei a eliminazione diretta, ma il punto di forza di questa modalità è il gameplay stesso.

Volta è una questione di abilità, dribbling e stile, la tattica qui conta meno, inoltre è la prima modalità nella quale potrete usare uomini e donne contemporaneamente in un gioco FIFA, il che è una bella novità.

Le mosse abilità sono fondamentali in questa modalità, ma dovrete anche curare il posizionamento dei vostri compagni in modo da “buttarla dentro” o vi ritroverete a subire un pericoloso contropiede. Sembra una versione moderna di FIFA Street, tuttavia, non abbiamo gradito l’opzione senza muri poiché rovina il gameplay, così come le affollate partite 5v5. 

Regole di casa 

FIFA 20 review

(Image credit: EA)

L'attenzione al divertimento e all'ascolto dei fan si trova altrove nel pacchetto FIFA 20, in particolare nelle nuove modalità di gioco che sono state inserite in Ultimate Team. La modalità Re della collina è noiosa e frustrante, mentre la modalità No Rules o la modalità Sopravvivenza (in cui un giocatore a caso viene sostituito dalla squadra che segna) offrono delle partite divertenti ed interessanti.

La possibilità di attivare alcuni modificatori alla Rocket League è apprezzata e quando è combinata con Volta, permette finalmente di usufruire del gameplay rinnovato di FIFA 20. La colonna sonora originale è a cura di artisti del calibro di Jorja Smith, Mura Masa e Slowthai.

I calci piazzati sono maggiormente personalizzabili. Potete aggiungere vari gradi di rotazione con la levetta destra e il menù vi mostrerà il tipo di punizione che andrete a battere a seconda dell’angolazione. 

Cattive abitudini

(Image credit: EA)

EA ha cercato anche di migliorare l’aspetto tattico. È essenziale osservare le mani sollevate dei giocatori e tenere d'occhio le ali che scattano sulle fasce. Non potrete tergiversare a lungo durante la manovra offensiva, o verrete fermati dal ritorno della squadra avversaria nella propria metà campo.

Eravamo soliti scattare col giocatore ed effettuare un paio di passaggi filtranti, ma abbiamo dovuto cambiare approccio in FIFA 20; stranamente, questa nuova manovra ragionata è gratificante. FIFA 20 ha sempre cercato di offrire la simulazione calcistica più realistica e quest’anno si è avvicinata maggiormente all’obiettivo.

(Image credit: EA)

Un altro effetto della revisione al ritmo di gioco, al fine di renderlo più realistico, è che in FIFA 20 c'è un minor numero di pericolose scivolate a due piedi..

I giocatori veloci (come Deandre Yedlin) sono devastanti sulle fasce e basta un solo difensore fuori posizione per subire una rete. 

Il livello di dettaglio posto negli attributi dei giocatori è incredibile, specialmente quando vengono utilizzati nella modalità Ultimate Team.

Il tiro è ancora difficile da padroneggiare, in particolare a causa del controverso sistema introdotto in FIFA 19 che costringe a premere il pulsante cerchio per rifinire il tiro; potete rimuoverlo, ma la sua esistenza è invadente a prescindere. La grafica è molto simile a FIFA 19 e, probabilmente, dovremo aspettare fino alla prossima generazione di console per vedere un vero aggiornamento grafico in un gioco FIFA.

In modalità carriera, ora potete rispondere ai messaggi dei membri della vostra squadra a tarda notte, se lo desiderate, per mantenere alto il morale dei vostri giocatori. Ci sono persino le conferenze stampa interattive in 3D che rendono questa modalità più immersiva.

Ultimate Team  introduce un nuovo sistema di avanzamento progressivo ed offre più mezzi per ricevere monete e pacchetti per completare il vostro team. L’interfaccia del menu è stata modificata, ora è più ordinata ed intuitiva e include una barra laterale che mostra automaticamente quali consumabili dovete usare. È ancora avvincente come lo era cinque anni fa, ma ora navigare tra i menu e spostare le “figurine” dei calciatori è più semplice. 

Conclusioni

FIFA 20 review

(Image credit: EA)

FIFA 20 ha molto da offrire. EA ha tentato di rinnovare ulteriormente il gioco sportivo più famoso al mondo con la modalità Volta Football, nuove sequenze video in modalità Carriera, la gestione dei calci di punizione e la nuova interfaccia di Ultimate Team. Ovviamente, questi cambiamenti porteranno a valanghe di commenti/critiche su Reddit ma è inevitabile quando si tratta della simulazione calcistica per eccellenza.

Nel complesso questa nuova iterazione è positiva, EA ha parzialmente ascoltato le richieste dei fan e sebbene non ci siano migliorie grafiche evidenti, i rendering dei calciatori rimangono comunque piuttosto dettagliati.