Skip to main content

iOS 16: Rapid Security Response si può disinstallare

Ologramma di un lucchetto proiettato sopra una CPU
(Immagine:: Getty Images)

Rapid Securiry Response è un sistema introdotto da Apple che effettua l'installazione degli aggiornamenti relativi alla sicurezza senza dover aggiornare l'intero dispositivo. In poche parole, gli update riguardanti la sicurezza vengono installati automaticamente a parte.

Novità introdotta con il nuovo iOS 16, Rapid Security Response può essere disabilitata dall'utente. Le ragioni per bloccare gli aggiornamenti sono molteplici: in particolare, si parla di un potenziale conflitto di alcuni di essi con altre app, come quelle dedicate alla produttività.

Tuttavia, un sistema non aggiornato espone a rischi.

iOS 16: come disinstallare Rapid Security Response

Disinstallare Rapid Security Response è semplice: dal menu delle impostazioni si sceglie "generali" e poi "informazioni", da qui è sufficiente selezionare la versione di iOS e rimuovere gli aggiornamenti di sicurezza.

Una volta rimosso, il sistema di aggiornamento automatico per la sicurezza può essere reinstallato. In ogni caso, gli aggiornamenti non effettuati saranno comunque implementati quando diverrà obbligatorio aggiornare l'intero sistema operativo.

Nonostante il maggiore controllo dato agli utenti, se si fa un uso standard del proprio dispositivo è bene avere sempre l'ultima versione disponibile, soprattutto quando si tratta di sicurezza ed evitare di esporsi a rischi inutili.

I sistemi di protezione di Apple continuano a generare discussione, tra le quali anche la nuova modalità Lockdown, giudicata da alcuni troppo invasiva.