Skip to main content

I crimini informatici hanno causato danni per 1000 miliardi di dollari nel 2020

Ransomware
(Image credit: Shutterstock)

I crimini informatici hanno un impatto pesantissimo sull'economia globale. Secondo Atlas VPN, sommando il costo cumulativo dei cyber-attacchi all'impegno economico richiesto dalla messa in campo delle misure di sicurezza, il costo dei crimini informatici, per l'anno precedente, ammonta a oltre 1000 miliardi di dollari in tutto il mondo.

Questa cifra da capogiro indica che circa l'1% del PIL globale è stato perso a causa delle attività dei cyber criminali: in tutto il 2020, 945 miliardi di dollari sono andati in fumo in seguito a violazioni informatiche, insieme a 145 miliardi di dollari investiti sulla cyber sicurezza.

Dunque, si registra un aumento del 50% rispetto al 2018, anno in cui sono stati spesi 600 miliardi di dollari per ridurre l'impatto dei crimini informatici.

Ciò che desta maggiore preoccupazione è che, a dispetto dei danni finanziari causati dai crimini informatici, diverse organizzazioni restano impreparate in caso di attacco. Atlas VPN ha riscontato anche che il 20% delle aziende non dispone di un piano di protezione dalle violazioni informatiche, soprattutto in Giappone, dove circa il 4% delle società non dispone di alcun piano di cyber sicurezza.

Stima dei danni

"Nessuna organizzazione è completamente immune agli attacchi informatici, sebbene le conseguenze possano essere devastanti", afferma Rachel Welch, COO di Atlas VPN. "Di conseguenza, le strategie di sicurezza informatica preventive e reattive sono fondamentali affinché le aziende possano ridurre i rischi di attacco informatico. Disporre di un piano di azione in caso di attacco hacker ha la stessa importanza per le aziende dei piani di prevenzione delle minacce".

La mancanza di preparazione a fronte delle minacce informatiche è particolarmente preoccupante se consideriamo che i cyber criminali sperimentano sempre nuovi metodi di attacco. Gli autori delle minacce mirano a diversi sistemi operativi, inclusi i dispositivi Android e mac, e possono affidarsi a varie strategie, dal phishing al ransomware.

Secondo i dati elaborati da Atlas VPN, estratti dal rapporto "Hidden Cost of Cybercrime" (I costi nascosti dei crimini informatici) di McAfee, i danni finanziari degli attacchi hacker sono destinati solo ad aumentare. Le organizzazioni devono agire in fretta per proteggersi dai possibili danni economici e di reputazione.