Skip to main content

Realme 9 Pro Plus recensione

Realme si conferma super competitiva nella fascia media

Realme 9 Pro Plus
(Image: © Future)

TechRadar Verdetto

Con Realme 9 Pro Plus, l'azienda cinese si conferma uno dei produttori più forti nel segmento smartphone di fascia media . Fotocamera, velocità di esecuzione e ricarica rapida sono superiori a quelli della maggior parte dei competitor nello stesso segmento di mercato e anche la qualità costruttiva non ha niente da invidiare a quella di brand più blasonati. Abbiamo fatto fatica a trovare dei difetti durante la nostra prova di Realme 9 Pro Plus e ci sentiamo di raccomandarlo a tutti coloro che vogliono uno smartphone di buona qualità ma non sono disposti a spendere cifre assurde.

Pros

  • +

    Colorazione spettacolare

  • +

    Ottimo per le foto notturne

  • +

    Qualità prezzo imbattibile

Cons

  • -

    Il monitoraggio del battito è nascosto tra i menu

  • -

    Display da 90 Hz

  • -

    Troppi bloatware

Recensione in due minuti

Realme 9 Pro Plus è il nuovo smartphone di fascia media dell’azienda cinese e il primo contraddistinto dalla sigla "Pro Plus". 

Se si considera il prezzo di lancio, Realme 9 Pro Plus vanta alcune specifiche uniche nel suo segmento, motivo per cui la dicitura "Pro Plus" ci sembra piuttosto azzeccata.

Se conoscete già gli smartphone Realme, saprete anche che l’azienda è da sempre specializzata nella produzione di smartphone di fascia media. Realme 9 Pro Plus non fa eccezione. Come nel caso del Realme GT uscito nel 2021, abbiamo fatto una gran fatica a trovare dei difetti a questo smartphone, tanto che per includere i contro nel nostro riassunto ci siamo dovuti ingegnare non poco.

Tra i tratti distintivi di Realme 9 Plus Pro c’è un sensore del battito cardiaco integrato nel lettore di impronte digitali, sicuramente una funzione utilissima, ma se non avessimo testato a fondo il telefono, probabilmente, non ci saremmo mai accorti della sua esistenza.

A distinguere lo smartphone mid-range di Realme dalla massa dei telefoni Android c’è anche una cover posteriore che cambia colore in base alla luce, andando dal blu acceso al rosso. Ci piace molto l’effetto che fa, anche se in effetti non porta alcun beneficio tangibile.

Del resto, design a parte, sono ben altri i motivi per cui Realme Pro Plus si pone come nuovo standard tra gli smartphone Android al di sotto dei 400 euro.

Realme 9 Pro Plus

(Image credit: Future)

Fotocamera, velocità di ricarica e potenza di calcolo sono tutte sopra alla media se si considera il segmento di prezzo di Realme 9 Pro Plus. Anche gli elementi meno premium, come il display e la batteria, sono comunque in linea con gran parte dei competitor nella stessa fascia di prezzo. Come abbiamo già detto, è davvero difficile criticare questo smartphone.

Tra le funzioni più sbalorditive c’è senza dubbio la fotocamera, che produce ottimi scatti anche in condizioni di luce sfavorevoli. Grazie al suo sensore Sony da 50 MP, l'obiettivo principale di Realme 9 Pro Plus cattura immagini eccellenti, anche in piena notte.

Realme 9 Pro Plus riesce a fare tutto questo ad un costo che lo rende senza dubbio uno dei migliori smartphone in assoluto per rapporto qualità prezzo.

Come potete immaginare dal nostro giudizio riassuntivo, Realme 9 Pro Plus ci è piaciuto davvero tanto. Sicuramente è uno degli smartphone migliori che abbiamo testato nel 2022 (se non il migliore) e rappresenta un grande inizio anno per Realme.

Ancora una volta l’azienda cinese è riuscita a proporre uno smartphone dal prezzo contenuto capace di far impallidire i “grandi”.

Data di uscita e prezzo

Realme 9 Pro Plus

(Image credit: Future)

Realme 9 Pro Plus sarà disponibile in Italia dal primo marzo 2022 a un prezzo di €399. Acquistandolo entro il 1 marzo sul sito del produttore potete accedere a uno sconto di €30.

Su Amazon è disponibile in offerta lancio a un prezzo di €349 fino al 1 marzo.

Ora che lo abbiamo provato per qualche giorno, possiamo dire con certezza che la cifra richiesta è davvero bassa rispetto a ciò che questo smartphone offre.

Quando abbiamo iniziato a testare Realme 9 Pro Plus non avevamo alcuna informazione sul prezzo e, se avessimo dovuto tirare a indovinare, la cifra sarebbe stata decisamente più alta. Sicuramente un best buy nella fascia di prezzo medio bassa.

Design

Realme 9 Pro Plus ha un design molto particolare, unico nel suo genere. Anche se dalle immagini non si capisce bene, la cover posteriore cambia colore in base alla luce variando tra tonalità scure e chiare.

Realme lo chiama "Light Shift Design". Il bello è che non cambia solo la tonalità, effetto già visto su altri smartphone, ma addirittura il colore (è un effetto simile a quello visto su Vivo V23).

A seconda della luce, la cover posteriore può andare dal blu al rosso. Durante la nostra prova, quando siamo usciti di casa la cover era completamente rossa, ma dopo pochi minuti di esposizione alla luce solare è diventata completamente blu.

Realme 9 Pro Plus

(Image credit: Future)

L’effetto è molto bello, ma per notare un cambiamento di colore marcato è necessario esporre la cover posteriore alla luce diretta del sole.

Fatta eccezione per questa particolarità, Realme 9 Pro Plus è il classico smartphone Android. Nella parte inferiore troviamo una porta USB-C e un jack da 3,5 mm; il tasto per il volume, come di consueto, è posizionato a sinistra mentre quello per l’accensione/spegnimento si trova sul lato destro.

Oltre alla colorazione Light Shift Design che abbiamo testato, sono disponibili anche i classici nero e verde.

Display

Con i suoi 6,43 pollici, il display di Realme 9 Pro Plus rientra nella media degli smartphone Android recenti. La risoluzione è di 1080 x 2400 mentre la frequenza di aggiornamento massima raggiunge i 90 Hz, valori che si possono trovare su molti modelli nella stessa fascia di prezzo.

Lo schermo non è il top ma si comporta molto bene quando si gioca o si riproducono video in HD. Anche i colori sono ben definiti e vividi, l'unica pecca è la luminosità che sembra un po' carente quando si usa lo smartphone all'aperto.

Lo schermo ha un design continuo interrotto unicamente dal foro passante per la fotocamera frontale. Nella parte bassa centrale del display risiede il sensore di impronte digitali che a sua volta integra un sistema di controllo della frequenza cardiaca. 

La funzione è molto interessante e può tornare utile a chi non ha un fitness tracker o uno smartwatch con cardiofrequenzimetro, anche se non raggiunge i livelli di precisione dei dispositivi più avanzati.

Realme 9 Pro Plus

(Image credit: Future)

Sfortunatamente, per accedere alla funzione abbiamo dovuto cercarla tra i menu e non abbiamo trovato un widget, che risulterebbe molto più comodo se inserito nella schermata principale.

Fotocamera

Reamle 9 Pro Plus può contare su un comparto fotografico composto da tre sensori: il principale da 50 MP prodotto da Sony, un ultra grandangolare da 8 MP e un sensore macro da 2 MP.

Durante la nostra prova siamo rimasti sorpresi dalla qualità degli scatti ottenuti con Realme 9 Pro Plus, sempre ben illuminati, con dettagli eccellenti e un buon livello di contrasto che si nota particolarmente nelle foto ai paesaggi.

Il profilo di colore rimane praticamente invariato passando dall'obiettivo principale al grandangolare, generando un livello di uniformità eccellenti in tutti gli scatti. Inoltre, anche scattando con l'ultra grandangolare, la distorsione ai bordi è praticamente impercettibile.

Probabilmente la qualità delle foto è garantita dal sensore Sony IMX766, molto ampio e quindi capace di dare ottimi risultati anche nelle scene meno illuminate e in notturna. 

La modalità Notturna è proprio quella che ci ha colpito maggiormente con dettagli incredibili e un'eccellente gestione delle luci, anche quando abbiamo scattato controluce.

Detto questo, anche negli scatti notturni effettuati in modalità standard, il sensore principale ha dato ottimi risultati. 

Realme 9 Pro Plus

(Image credit: Future)

Prestazioni del genere non si trovano facilmente su uno smartphone da meno di €400.

La selfie camera da 16 MP non è niente di speciale e spesso i colori risultano un po' spenti. Niente di scandaloso sia chiaro, ma se la si paragona alle fotocamere posteriori il divario si nota subito.

Si possono anche girare video in 4K, risoluzione standard per gli smartphone moderni, anche se a un massimo di 30 fps. Per arrivare a 60 fps è necessario passare al formato 1080p. Anche la qualità dei video è sopra la media del segmento, ma a differenza che per gli scatti abbiamo notato qualche esitazione nel sistema di messa a fuoco automatico che, in alcuni casi, risulta scattoso e passa da un soggetto all'altro in maniera troppo repentina.

Tra le funzioni dedicate segnaliamo la modalità Street, che come dice il nome è pensata per la Street Photography e mette a disposizione una serie di filtri molto interessanti ma senza particolari benefici rispetto alla modalità standard. C'è anche una modalità tilt-shift, ma come già visto su altri smartphone il software AI non riesce mai a ottenere una resa simile a quella che si può ottenere con una videocamera/fotocamera in modalità manuale.

Come di consueto sono presenti anche le modalità macro, panorama, pro, video slo-mo, scansione di documenti e time-lapse.

Fotografie scattate durante la prova

Prestazioni e specifiche

Realme 9 Pro Plus è il secondo smartphone equipaggiato con il chipset MediaTek Dimensity 920 dopo Vivo V23. Questo processore di fascia media è leggermente più potente delle alternative Snapdragon nello stesso segmento.

Durante i test Geekbench 5 abbiamo ottenuto un punteggio multi-core di 2258, superiore rispetto al punteggio di 2079 di Vivo V23 e molto vicino a quello di Samsung Galaxy S10 5G, Nubia Z20 e iPhone XR, 3 top di gamma dello scorso anno.

Guardando ai modelli più recenti, i processo di fascia media solitamente ottengono punteggi vicini ai 1800, mentre i top di gamma superano di poco i 3000 punti e alcuni casi si fermano a 2900. Conti alla mano, Realme 9 Pro Plus è piuttosto potente per la sua fascia di prezzo.

Abbiamo testato il telefono sottoponendolo a lunghe sessioni di gioco e si è comportato alla grande. I giochi si caricano in un istante e non abbiamo riscontrato lag di nessun tipo anche con i titoli più recenti e impostazioni grafiche elevate. Inoltre Realme 9 Pro Plus impiega molto tempo a scaldarsi e mantiene sempre delle temperature ottimali, probabilmente grazie alla nuova tecnologia di raffreddamento utilizzata per la prima volta da Realme.

Realme 9 Pro Plus

(Image credit: Future)

Per il nostro test abbiamo ricevuto un modello con 8 GB di RAM, ma è presente un'opzione che consente di sfruttare lo spazio di archiviazione per aumentare un po' la RAM ottenendo fino a 5 GB extra. Per quanto riguarda lo spazio di archiviazione la variante da noi testata disponeva di 128 GB non espandibile.

Dato che il chipset Dimensity 920 integra un modem 5G (rete permettendo) la navigazione è fulminea e il caricamento di video e contenuti multimediali richiede pochi secondi.

Realme 9 Pro Plus dispone di due altoparlanti stereo posizionati in modo da rimanere liberi anche quando si utilizza lo smartphone in modalità orizzontale per giocare o guardare contenuti in streaming.

Software

Realme 9 Pro Plus utilizza l'interfaccia Realme UI basata su Android 12. Rispetto alla versione standard del software, troviamo un buon numero di accorgimenti grafici interessanti che, purtroppo, non riescono a compensare l'eccessiva presenza di bloatware.

Una delle peculiarità più amate di Android 12 è la funzione Material You, che consente di cambiare le icone delle app per abbinare lo sfondo della schermata iniziale, ma come la maggior parte dei fork di Android 12, la funzione non è disponibile sulla UI Realme. (Tuttavia non escludiamo che Realme integri la Material You con un aggiornamento post lancio).

Come accennato, i bloatware sono presente in gran numero. Realme 9 Pro Plus ha molte app preinstallate tra cui Amazon Shopping, Booking.com e LinkedIn. Sicuramente ci sono molte UI con un numero maggiore di bloatware, ma avremmo comunque preferito una UI più pulita.

La navigazione è sempre molto veloce e priva di lag anche quando si passa da un menu all'altro o si aprono più app contemporaneamente.

Realme 9 Pro Plus

(Image credit: Future)

Batteria

Come il display, anche la batteria di Realme 9 Pro Plus è nella media.

Con la sua capacità di 4.500 mAh garantisce un'autonomia di un giorno con utilizzo regolare (navigazione, social media, chiamate e gaming). Anche con un uso intensivo le prestazioni rimangono buone e si riesce quasi sempre ad arrivare a sera.

Sicuramente avrete bisogno di caricarlo di notte, ma con un uso moderato non escludiamo che l'autonomia riesca a superare le 24 ore. Al contrario, la velocità di ricarica è sicuramente sopra la media con i suoi 60 W, valore più elevato anche rispetto ad alcuni top di gamma come Samsung Galaxy S22.

SI può ottenere una ricarica completa in mezz'ora partendo da 0%, ma considerando la durata della batteria è difficile portare il telefono a spegnimento quindi i tempi di ricarica, mediamente, si riducono a circa 20 minuti.

Dovreste acquistare Realme 9 Pro Plus?

Realme 9 Pro Plus

(Image credit: Future)

Compratelo se...

Il design vi piace
Non è detto che il design cangiante di Realme 9 Pro Plus debba piacere per forza; detto questo l'effetto della cover posteriore è molto appariscente e se cercate uno smartphone dal design unico Realme 9 Pro Plus fa certamente al caso vostro.

Scattate spesso foto in notturna
Nella sua fascia di prezzo Realme 9 Pro Plus non ha rivali in quanto a scatti notturni, quindi se siete soliti fare fotografie di notte potrebbe essere un'ottima opzione.

Volete una ricarica veloce
Grazie al caricatore da 60 W è possibile portare la batteria  dallo 0 al 100% in 30 minuti; se si somma questo dato alla già ottima autonomia di cui dispone, Realme 9 Pro Plus diventa una garanzia.

Non compratelo se...

Volete prenderlo per controllare le frequenze cardiache
Pur trattandosi di una funzione interessante, il rilevamento della frequenza cardiaca non è preciso come quello di un fitness tracker, quindi non rappresenta un motivo di scelta valido.

Volete un'autonomia di due giorni
Nonostante abbia un'ottima autonomia, se volete superare le 24 ore con una sola ricarica dovreste guardare altrove.

Volete uno schermo da 120 Hz
Considerando che Realme 9 Pro ha un display da 120 Hz e costa meno, se volete il massimo in termini di fluidità dello schermo potreste optare per quest'ultimo.