Skip to main content

Razer BlackShark V2 Pro recensione

Cuffie gaming wireless di fascia alta ad un prezzo premium

(Image: © Future)

TechRadar Verdetto

BlackShark V2 Pro è una cuffia gaming wireless eccezionale che si dimostra all’altezza del prezzo premium. Il calibro costruttivo, la qualità del suono e la durata della batteria sono lodevoli, nonostante alcuni piccoli problemi. La funzione THX Spatial Audio migliora notevolmente l’esperienza audio, imponendosi come una delle sue caratteristiche cruciali. Peccato che l’app richiesta incida ulteriormente sul costo e sia raramente compatibile con altri dispositivi.

Pros

  • +

    Costruzione premium

  • +

    Comodità

  • +

    Ottima qualità del suono

  • +

    L’app THX Spatial Audio consente una buona personalizzazione dell’audio

  • +

    Buone anche per un uso generico

  • +

    Ottima autonomia

Cons

  • -

    Non compatibile con tutte le console

  • -

    L’indicatore del livello di batteria è migliorabile

Recensione in due minuti

Le cuffie gaming Razer BlackShark si concentrano principalmente su tre attributi: audio posizionale, comunicazione limpida e cancellazione del rumore. Negli eSport di livello pro, queste caratteristiche sono cruciali per assicurarsi un vantaggio competitivo. 

Le nuove Razer BlackShark V2 si dimostrano migliori rispetto al modello precedente grazie ai nuovi driver TriForce Titanium da 50 mm, al microfono removibile Hyper Clear, ai morbidi cuscinetti auricolari in memory foam FlowKnit e all'eccellente connubio tra cancellazione passiva del rumore e THX Spatial Audio. Le funzionalità wireless e una batteria che dura 24 ore completano il quadro. 

Anche la latenza audio è quasi inesistente, mentre la qualità del suono rimane sempre omogenea grazie alla connessione Razer HyperSpeed a 2,4 GHz.

Immagine 1 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 2 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 3 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 4 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 5 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 6 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 7 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 8 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 9 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 10 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 11 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 12 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 13 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 14 di 15

(Image credit: Future)
Immagine 15 di 15

(Image credit: Future)

Le BlackShark V2 Pro sono delle fantastiche cuffie da gaming wireless pensate per il gaming competitivo e rappresentano un’ottima soluzione per chi pratica gli eSport. Il supporto su console è scarso, e il prodotto sembra rivolto principalmente a chi gioca da PC. 

La tecnologia THX Spatial Audio migliora sensibilmente la qualità audio di giochi, film e musica. Per fortuna, questo software da 24,99 euro è incluso nel prezzo standard di 174,68 euro. Certo, si tratta di un set di cuffie pensato per chi non bada troppo al prezzo. 

Dotate di tutto ciò che era già incluso nella versione standard V2 e integrate dalle funzionalità wireless aggiuntive, le BlackShark V2 Pro pesano solo 320 g, 58 g in più rispetto alla loro variante cablata. Il maggior peso non si nota affatto. Grazie ai telai regolabili dalla struttura solida, indossare queste cuffie garantisce un’esperienza fantastica. 

Inoltre, muoversi con le BlackShark V2 non richiede particolare attenzione, dal momento che l’auricolare rimane praticamente incollato alla testa. I padiglioni auricolari in memory foam FlowKnit e il cuscino dell’archetto rendono ugualmente confortevoli le sessioni di gioco brevi e lunghe.

L’installazione è piuttosto semplice. Una volta collegato il dongle USB Razer HyperSpeed da 2,4 GHz, basta tenere premuto il pulsante di accensione fino a quando l’auricolare non si connette. Il padiglione sinistro ospita un comando per la regolazione del volume molto facile da utilizzare, oltre a una porta micro-USB per la ricarica, un jack per cuffie 3.5 e un interruttore per microfono.

(Image credit: Future)

Una piccola spia di stato notifica sia la conferma della connessione che il livello della batteria. Purtroppo, non esiste un vero e proprio modo per conoscere la percentuale della batteria, al di fuori della luce che diventa rossa al 30% e inizia a lampeggiare al 10%. L’unico modo per avere un’idea della carica rimanente è l’app Synapse di Razer, che però ci fornisce soltanto un piccolo grafico privo di qualsiasi indicatore di percentuale. 

Per fortuna, la batteria si ricarica completamente in circa tre ore. Le cuffie sono anche provviste di una modalità risparmio energetico automatica che spegne il dispositivo dopo una quantità di minuti pre-impostabile. 

Dal single-player al multiplayer, dal cablato al wireless, le BlackShark V2 Pro rivelano tutta la loro qualità. Le funzioni stereo di base hanno un suono molto articolato su diversi giochi single-player come Doom Eternal, The Last of Us II e Gears 5. Anche nei giochi multiplayer che richiedono una comunicazione costante (come Call of Duty: Modern Warfare o Among Us) l’audio risulta sempre eccellente e ben bilanciato. 

La cancellazione passiva del rumore offerta dai cuscinetti auricolari in memory foam FlowKnit riduce sensibilmente il rumore esterno. Le impostazioni audio dell’equalizzatore e per il potenziamento dei bassi possono essere regolate in modo semplice e veloce tramite la rispettiva interfaccia dell’app Synapse. 

Nel complesso, l’ascolto della musica coglie tutte le note giuste con medi e bassi chiari in tutti i casi d’uso, dalla musica ai film. 

Immagine 1 di 3

(Image credit: Razer)
Immagine 2 di 3

(Image credit: Razer)
Immagine 3 di 3

(Image credit: Razer)

Chi desidera scaricare l’app THX Spatial Audio a parte rimarrà sorpreso di scoprire che è l’unico modo per utilizzare il suono surround 7.1. I giochi che supportano espressamente questa funzione (Call of Duty: Modern Warfare e Doom Eternal) possono trarre grandi benefici dagli effetti surround e vale sicuramente la pena sperimentare l’audio spaziale. 

Tra le note positive troviamo anche l’equalizzatore personalizzabile che consente di eseguire una messa a punto precisa per trarre il meglio dall’effetto surround. La possibilità di fornire supporto ad altri dispositivi audio è un vantaggio enorme. Peccato che funzioni solo su PC. Sebbene il ricevitore wireless delle cuffie sia compatibile con PlayStation 4, gli utenti Xbox One dovranno necessariamente utilizzare il jack audio. 

Con un prezzo premium all’altezza del prodotto, BlackShark V2 Pro si conferma una delle migliori cuffie gaming da eSport sul mercato. La qualità del suono è eccezionale su tutta la linea, dal gioco all’ascolto generale della musica. La THX Spatial Audio arricchisce notevolmente l’esperienza di ascolto, a patto che gli utenti siano disposti a pagare un piccolo extra. 

Trattandosi di un auricolare wireless, la durata della batteria è più che adeguata. Queste cuffie sono il top per i PC gamer che cercano un prodotto di qualità senza compromessi.

(Image credit: Future)

Compratele se...

Cercate una cuffia gaming wireless premium
Il prezzo è elevato, non c'è diubbio, ma le Razer BlackShark V2 Pro non hanno alcun problema a sbaragliare la concorrenza nel segmento premium. La qualità dei materiali e la chiarezza del suono rendono l’esperienza audio impareggiabile. Abilitando il THX Spatial Audio poi, la qualità del suono raggiunge risultati eccellenti.

Cercate una cuffia da gioco con durata della batteria elevata
La durata della batteria wireless è di 24 ore, mentre la ricarica completa richiede solo tre ore. 

Volete un audio di qualità
La messa a punto tramite l'app Synapse di Razer funziona abbastanza bene. L’utilizzo del THX Spatial Audio garantisce un livello di personalizzazione elevato. 

(Image credit: Future)

Non compratele se...

Giocate principalmente su console
Le BlackShark V2 sono perfette per i giochi su PC mentre il supporto per console è scarso, quindi le consigliamo solo a chi gioca da PC.

Ural Garrett is an Inglewood, CA-based journalist and content curator. His byline has been featured in outlets including CNN, MTVNews, Complex, TechRadar, LA Weekly, The Hollywood Reporter and more.