Skip to main content

Annunciato il primo processore a 1000 core

Esperanto RISC-V Chip
(Image credit: Esperanto Technologies)

Esperanto Technologies (opens in new tab) ha sviluppato un chip AI da 1000 core basato sullo standard RISC-V attualmente in fase di test presso Samsung SDS e altre big del settore.

Stando al comunicato stampa (opens in new tab) rilasciato dall'azienda, il nuovo processore AI chiamato ET-SoC-1 AI Inference Accelerator si trova nella fase di valutazione che precede il lancio.

Esperanto Technologies è un'azienda statunitense fondata nel 2014 da Dave Ditzel, esperto di semiconduttori che in precedenza ha lavorato per Sun Microsystems e Intel. Al comando troviamo il Presidente e CEO Art Swift, che oltre ad essere l'ex CEO di Wave Computing, ha trascorso una parte della sua carriera presso la Fondazione RISC-V.

Durante il periodo di valutazione, Samsung SDS (opens in new tab) e altri potenziali clienti stanno sperimentando le prestazioni del chip ET-SoC-1 AI Inference Accelerator con risultati sorprendenti.

ET-SoC-1 AI Inference Accelerator

ET-SoC-1 dispone di 1,088 energy-efficient core da 64 bit sviluppato sull'insieme di istruzioni RISC-V (opens in new tab), che negli ultimi tempi mira a imporsi come alternativa alle più conosciute architetture x86 e ARM. Il nuovo chip di Esperanto include anche quattro core RISC-V ad alte prestazioni e 160m byte di SRAM on-chip, oltre a disporre di interfacce dedicate per memoria flash e DRAM esterna.

Ciò che distingue ET-SoC-1 dai chips concorrenti è l'ottimo mix di velocità e efficienza energetica. Anche se, data la potenza di cui dispone, il chip può eseguire qualsiasi tipo di attività legata al machine learning, Esperanto afferma che ET-SoC-1 possa dare il meglio nelle funzioni AI utilizzate da Meta, Amazon e altri hyperscalers.

Patrick Bangert, Vice Presidente della divisone AI presso Samsung SDS, ha fornito ulteriori informazioni sull'esperienza maturata durante la valutazione di ET-SoC-1:

"Durante la valutazione, il nostro team specializzato in data science è rimasto molto colpito della soluzione di accelerazione AI sviluppata da Esperanto. Era veloce, performante e nel complesso facile da usare. Inoltre, il SoC ha dimostrato una scalabilità delle prestazioni piuttosto lineare attraverso diverse configurazioni di cluster di calcolo AI. Si tratta di una caratteristica unica e al momento non viene fornita nemmeno dalle aziende affermate che offrono soluzioni alternative a Esperanto".

Anche se Esperanto ha dato a Samsung SDS e ad altri potenziali clienti la possibilità di testare il suo nuovo chip AI ci vorranno ancora mesi di valutazioni prima che ET-SoC-1 venga commercializzato.

Fonte: The Register (opens in new tab)

After working with the TechRadar Pro team for the last several years, Anthony is now the security and networking editor at Tom’s Guide where he covers everything from data breaches and ransomware gangs to the best way to cover your whole home or business with Wi-Fi. When not writing, you can find him tinkering with PCs and game consoles, managing cables and upgrading his smart home. 

With contributions from