Skip to main content

Recensione Razer Blade 15 Studio Edition

Un portatile professionale davvero potente

Razer Blade 15 Studio Edition
(Image: © Future)

Come ci si aspetta da un portatile di questo prezzo e con queste specifiche, le prestazioni di Razer Blade 15 Studio Edition sono molto buone. Non abbiamo testato il modello più potente, dotato della GPU Nvidia Quadro RTX 5000, ma il modello dotato della GPU RTX 2080 Max-Q.

La RTX 2080 Max-Q è una scheda grafica formidabile e, sebbene sia principalmente rivolta ai giocatori, svolge un ottimo lavoro anche nell'esecuzione di applicazioni professionali.

La RTX 2080 non è abbastanza potente per eseguire giochi moderni con impostazioni grafiche al massimo e in 4K, ma rimane comunque la miglior GPU mobile in commercio.

Benchmarks

Ecco come si è comportato il Razer Blade 15 Studio Edition nella nostra suite di test di benchmark: 

3DMark Sky Diver: 27,505; Fire Strike: 15,698; Time Spy: 6,742
Cinebench CPU: 1,026 punti; Graphics: 118.20 fps
GeekBench 4: 5,196 (single-core); 20,654 (multi-core)
GeekBench 5: 1,104 (single-core); 4,697 (multi-core)
PCMark 8 (Home Test): 3,338 punti
PCMark 8 Battery Life: 4 hours and 9 minuti
Battery Life (TechRadar movie test):5 ore e 28 minuti
Total War: Warhammer 2: 175 fps (1080p, Low) 87 fps (1080p Ultra)
Shadow of the Tomb Raider: 111 fps (1080p, Low), 74 fps (1080p, Ultra)

Con impostazioni grafiche ultra ed un gioco graficamente pesante come Shadow of the Tomb Raider abbiamo ottenuto 74 frame al secondo in Full HD, tuttavia la frequenza di aggiornamento dello schermo 4K raggiunge un massimo di 60Hz limitando gli FPS a 60. 

La GPU appartiene alla serie RTX, per cui supporta il Ray Tracing. Ovviamente, questo notebook è progettato per i creativi e sarebbe un peccato usarlo solo per i giochi. I core RT, infatti, possono aiutare i professionisti a gestire animazioni 3D con effetti luce realistici; non solo, anche software come Maya e 3ds Max, sfruttano il ray tracing consentendo ai game designer e altre figure specializzate nel content creation di utilizzare Razer Blade 15 Studio Edition in sostituzione di un PC desktop.

Razer Blade 15 Studio Edition

(Image credit: Future)

La GPU presenta anche Tensor core per applicazioni IA e, anche in questo caso, questo può tornare utile ai creativi per diminuire la risoluzione e il re-timing video molto più velocemente; anche Adobe Lightroom, noto programma per l’editing fotografico, supporta questa funzionalità.

Non abbiamo testato sufficientemente l'impatto che Razer Blade 15 Studio Edition può avere su carichi di lavoro elevati come l’editing di immagini pesanti, tuttavia siamo rimasti colpiti dalla sua velocità. Inoltre si è dimostrato incredibilmente silenzioso, anche in full load. 

Se il rumore delle ventole è un grosso problema per voi, rimarrete impressionati dalla qualità della dissipazione termica del Razer Blade 15 Studio Edition, in quanto i componenti rimangono freschi senza utilizzare una ventola dedicata (ecco spiegata la sua silenziosità).

Autonomia

Considerando le componenti potenti e lo schermo ad alta risoluzione di questo prodotto, non ci si può aspettare chissà quale autonomia, ma è comunque decente. Nel nostro test che consiste nell’esecuzione di un video a 1080p in loop con una luminosità del 50%, il Razer Blade 15 Studio Edition è durato 5 ore e 28 minuti. Non è una durata incredibile, ma è meglio di quanto ci aspettassimo. 

Tuttavia, è molto probabile che userete il Razer Blade 15 Studio Edition per attività molto più pesanti rispetto alla visione di un video a 1080p, per cui non aspettatevi miracoli. Ad esempio, con il test di durata della batteria di PCMark 8, l’autonomia è scesa a poco più di quattro ore. 

Ovviamente la durata della batteria dipenderà anche dalle attività che svolgerete, per cui se pensate di limitarvi ai “classici” lavori da ufficio non dovreste avere problemi. Se cercate una workstation che combini potenza e autonomia, il MacBook Pro da 15 pollici di Apple è ancora il re, con ben 7 ore e 36 minuti di durata nel nostro test.

Razer Blade 15 Studio Edition

(Image credit: Future)

Conclusioni

Razer Blade 15 Studio Edition è una delle migliori workstation portatili che abbiamo mai testato. Razer ha progettato un portatile per professionisti, in particolare per coloro che lavorano nel campo dei contenuti audiovisivi, dei giochi o in qualsiasi settore che richiede una modellazione 3D complessa, e lo ha confezionato con alcuni delle migliori componenti, attualmente, disponibili.

La GPU RTX 2080 Max-Q, ad esempio, consente a Razer Blade 15 Studio Edition di offrire eccellenti prestazioni grafiche mantenendo un design compatto. Il punto forte di questo prodotto, tuttavia, è lo splendido display OLED 4K da 15 pollici che offre il supporto della gamma cromatica DCI-P3 al 100% ed è calibrato in fabbrica.

Purtroppo il prezzo è incredibilmente alto e il design potrebbe non convincere tutti. Se fino ad ora avete fatto affidamento su MacBook Pro, l’unico “motivo” che potrebbe convincervi a passare al Razer Blade Studio Edition è lo schermo; questo display, infatti, è decisamente migliore del display Retina di Apple.