Skip to main content

Google Health: l’intelligenza artificiale supera l’uomo nello screening dei tumori

(Image credit: Shutterstock)

Google ha rivelato di aver sviluppato un sistema di intelligenza artificiale in grado di rilevare la presenza del cancro al seno con una precisione maggiore rispetto ai radiologi umani.

Lo studio, che è frutto della collaborazione tra varie équipe di esperti appartenenti a DeepMind, Cancer Research UK Imperial Centre, Northwestern University e Royal Surrey County Hospital, è stato recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Nature.

Cimentandosi con migliaia di mammografie di donne del Regno Unito e degli Stati Uniti, il programma Google Health è ottimizzato per il rilevamento del cancro, dimostrando di poter fornire livelli di accuratezza superiori a quelli raggiunti dai radiologi umani. 

Secondo lo studio, la tecnologia IA di Google ha portato a un minor numero di falsi positivi (casistica per la quale i test risultano positivi nonostante il paziente sia sano), e falsi negativi (il cancro è presente, ma non viene rilevato). Il programma è stato in grado di ridurre i falsi positivi del 5,7% per i soggetti statunitensi e dell’1,2% per quelli del Regno Unito e, al contempo, i falsi negativi sono diminuiti del 9,4% per i pazienti statunitensi e del 2,7% per quelli del Regno Unito. 

IA e assistenza sanitaria

Pur avendo a disposizione meno informazioni sulla storia dei pazienti e precedenti mammografie su cui lavorare, il sistema di intelligenza artificiale di Google si è rivelato più accurato rispetto ai medici in carne e ossa.

Il professor Ara Darzi, direttore del Cancer Research UK Imperial Centre nonché uno degli autori dello studio, è rimasto piuttosto colpito dai risultati ottenuti e ha spiegato in un’intervista rilasciata a CNN Business come la produttività dei medici potrebbe migliorare in futuro, affermando che: 

"Questo tipo di tecnologia ora in nostro possesso potrebbe modificare radicalmente il nostro modo di fornire screening in termini di accuratezza e produttività.”

Nel Regno Unito ogni mammografia è vagliata da due radiologi, ma, secondo il professor Arzi, l’innovativo sistema di intelligenza artificiale potrebbe essere utilizzato per sostituire il secondo dei due medici coinvolti, sebbene l’algoritmo non sia ancora pronto per l’uso clinico vero e proprio. 

Via CNN