Skip to main content

Il primo display olografico 8K al mondo è incredibile, ma non per tutti.

(Image credit: Looking Glass)

Mentre la maggior parte dell’utenza ancora fatica a uniformarsi al 4K, una società internazionale sta realizzando display olografici 8K di nuova generazione che sono già disponibili per la vendita.

La società si chiama Looking Glass e ha sedi a Brooklyn (USA) ed Hong Kong (Cina) ed è stata la prima a presentare il primo display olografico 8K al mondo ad utilizzare l’innovativa tecnologia dei campi luminosi per creare immagini simili al 3D.

Sfortunatamente, è probabile che non possa venire utilizzata (almeno per il momento...si intende) per guardare Netflix.

Il target di Looking Glass è in realtà quello del mondo scientifico e in particolare dei team che necessitano di rendering ad alta risoluzione di immagini di gruppi muscolo-scheletrici, realizzazioni ingegneristiche o piante topografiche 3D.

Abbiamo avuto la possibilità di osservare la tecnologia al CES dello scorso anno e ci è sembrata una delle più grandi tecnologie legate al futuro mondo televisivo da tenere d'occhio, quindi è elettrizzante vederla oggi disponibile per chiunque... beh, almeno per quelli che se lo potranno permettere. 

Se chiedete il prezzo, non ve lo potete permettere

Quanto costa? Sfortunatamente Looking Glass non fornisce il prezzo del suo schermo 3D sul proprio sito Web e informa gli interessati di dover richiedere un preventivo: questo garantisce effettivamente che non si parli di uno schermo economico. In ogni caso non siamo sorpresi, poiché, come già detto, questo display non è certamente un prodotto rivolto all’utenza consumer.

Considerando che i TV 8K non olografici come il Samsung Q950TS (versione 85 pollici) superano i 10000 Euro, è giusto aspettarsi che un prodotto con tale livello di innovazione abbia un costo almeno doppio o addirittura anche superiore.

Anche se probabilmente è fuori portata per la maggior parte dei comuni mortali in questo momento, chissà, magari tra 10 anni tutti avremo uno di questi gingilli sulla parete del salotto.