Skip to main content
(opens in new tab)

Stampante laser Vs Ink Tank: quale prendere?

Laser Printer vs Ink Tank Printer
(Image credit: LD Products)

La maggior parte delle persone presume che, con la diffusione del digitale, l’importanza delle stampanti si sia drasticamente ridimensionata. Contrariamente a quanto si tende a credere però, le stampanti sono strumenti ancora indispensabili in quasi tutti gli uffici e anche a casa. 

Se qualcosa è cambiato, sono gli acquirenti, che sono ora più esperti e sanno di acquistare stampanti che forniranno loro costi operativi complessivi inferiori. 

Tradizionalmente, le stampanti a getto di inchiostro sono state tra i modelli più popolari. Ciononostante, questo tipo di stampanti si è guadagnata nel tempo la cattiva (e non immeritata) fama di essere capricciose e costose, con le cartucce di inchiostro che, oltre ad avere un prezzo elevato, richiedono di essere sostituite molto di frequente.

È per questo motivo che le stampanti a getto di inchiostro sono state via via soppiantate da altri tipi, e cioè da stampanti Ink Tank (a serbatoio d’inchiostro) o laser. 

In questa guida ci concentreremo sul confronto tra questi due tipi di stampanti economiche, in modo da poter determinare quale dei due tipi due sia più adeguato alle vostre esigenze.

Stampanti Ink Tank

Ink Tank Printer

(Image credit: LD Products)

Come suggerisce il nome, le stampanti a serbatoio d’inchiostro utilizzano bottiglie di inchiostro e un sistema di serbatoi ricaricabili. Quando un serbatoio inizia a esaurirsi, potete semplicemente riempirlo di inchiostro e continuare a stampare.

È importante notare che questo tipo di stampanti si distingue da quelle a getto, anche se si tende spesso, ed erroneamente, a confonderle.

La differenza principale sta nel volume di inchiostro immagazzinato nella stampante. La maggior parte delle stampanti a getto utilizza cartucce d’inchiostro, e in genere la cartuccia integra l'ugello di stampa. Le stampanti con serbatoio di inchiostro hanno un serbatoio integrato che fa affluire l’inchiostro alla testa di stampa attraverso un tubo ermetico. 

La tecnica di stampa è, dunque, getto d'inchiostro (jet) in entrambi i casi. La differenza tra l'uno e l'altro tipo sta nel modo in cui è gestito l'inchiostro stesso. 

È interessante notare che le stampanti a serbatoio d’inchiostro sono un’aggiunta relativamente recente nel mercato delle stampanti. Il primo modello è stato rilasciato da Epson nel 2015 con la serie EcoTank. Altri marchi famosi come HP, Canon e Brother hanno seguito l’esempio subito dopo. 

Oggi ci sono dozzine di stampanti a serbatoio di inchiostro tra cui scegliere. 

Vantaggi delle stampanti a serbatoio d’inchiostro 

  • Resa della pagina elevata. Il vantaggio più frequentemente apprezzato delle stampanti a serbatoio d’inchiostro è che il loro utilizzo dell’inchiostro è altamente efficiente. Epson EcoTank ET-2850, ad esempio, ha una resa fino a 7.000 pagine per bottiglia d’inchiostro.
  • Costo per pagina ridotto. Secondo i dati forniti da Epson, il costo per pagina è €0,015. Come con le stampanti "normali", si può risparmiare qualcosa scegliendo inchiostri compatibili ma non originali. A differenza delle ink-jet, però, non si rischia che la stampante semplicemente smetta di funzionare senza ricambi originali.  
  • Eccellente qualità di stampa. Poiché’ le stampanti a serbatoio d’inchiostro sono essenzialmente stampanti a getto di inchiostro più efficienti, sono in grado di produrre una profondità di colore e dettagli notevolmente migliori di quelle laser. 

Svantaggi delle stampanti a serbatoio d’inchiostro

  • Velocità. Una stampante a serbatoio d’inchiostro è in media molto più lenta e meno efficiente della variante laser, richiedendo spesso fino a 15 secondi per pagina. 
  • Blocchi. Se si trascorre troppo tempo senza utilizzare una stampante a serbatoio d’inchiostro, l’inchiostro potrebbe seccarsi o ostruire le parti interne della stampante.  
  • Rendimento variabile. La resa media delle pagine di una stampante a serbatoio d’inchiostro non è sempre precisa e l’inchiostro potrebbe esaurirsi più velocemente del previsto. Quindi, assicuratevi di prendere il costo previsto per pagina con le pinze. 
  •  Longevità. Stando alle recensioni, molte stampanti a serbatoio d’inchiostro hanno una durata di conservazione di soli 2 anni prima che inizino a riscontrare problemi.  

Chi dovrebbe usare una stampante a serbatoio d’inchiostro?

In generale, una stampante a serbatoio d’inchiostro è una buona opzione se:

  • Avete intenzione di stampare regolarmente più di una volta alla settimana.
  • I vostri lavori di stampa non sono di grandi volumi; dovete stampare solo poche pagine alla volta. 
  •  Avete bisogno di stampe ad alta risoluzione. 
  • In precedenza, avevate una stampante a getto d’inchiostro o laser e vi siete ritrovati a dover sostituire costantemente le cartucce. . 

Stampanti laser

Laser Printer with LD Toner

(Image credit: LD Products)

Invece di usare l’inchiostro, le stampanti laser hanno cartucce di toner riempite con un tipo speciale di polvere. Le stampe sono create sciogliendo questa polvere e applicandola alla carta della stampante.

In termini di prezzo, tendono ad essere più costose sia di quelle a serbatoio d’inchiostro che di quelle a getto. Poi però il costo per pagina è più basso, il che rende le stampanti laser più convenienti sul lungo termine. 

Vantaggi delle stampanti laser

  •  Bassi costi operativi. Le cartucce di toner possono stampare migliaia di pagine. La versione ad alta resa della cartuccia di toner nero Brother HL-L3290CDW, ad esempio, può stampare fino a 3.000 pagine. Il costo per pagina di questo modello di stampante è di €0,13.
  • Stampe veloci. Una stampante laser di fascia media riesce a stampare fino a 25 pagine al minuto su un solo lato, o una pagina ogni 2-3 secondi. 
  • Longevità. Le cartucce di toner non si seccano nel tempo, né sono soggette a blocchi/bolle d’aria come i serbatoi a inchiostro. Se anche non si stampa per settimane, la stampante funzionerà senza problemi.   
  • Ciclo di lavoro elevato. Le stampanti laser sono molto resistenti e possono produrre un considerevole numero di pagine ogni mese senza riscontrare alcun problema. 

Svantaggi delle stampanti laser 

  • Costi di sostituzione del toner. Le cartucce di toner per stampanti laser tendono ad essere piuttosto costose. Un toner di nero, per un modello d fascia bassa, può costare anche 50 euro o più. Anche in questo caso, i prodotti compatibili sono più economici - ma a volte si esauriscono molto prima.  
  • Qualità di stampa. Le stampanti laser sono più adatte ai documenti. Di fatto, non riescono a stampare foto con lo stesso livello di dettagli di una stampante a serbatoio d’inchiostro.  
  •  Massa. Rispetto alle stampanti con serbatoio d’inchiostro, le stampanti laser tendono a occupare leggermente più spazio. 

Chi dovrebbe usare una stampante laser?

Una stampante laser è una buona scelta se: 

  • Avete bisogno di frequenti lavori di stampa ad alto volume.
  • Non dovete stampare foto ad alta risoluzione.
  • Vi capita di lasciar passare lunghi periodi di tempo senza stampare. 

Questione di gusti 

LD Ink and Toner

(Image credit: LD Products)

Nel complesso, le stampanti laser tendono a essere l’opzione più affidabile ed economica a lungo termine tra le due, facendo di questa variante la scelta più adatta alle esigenze della maggior parte delle persone. 

Sebbene il loro costo iniziale tenda ad essere più elevato, sono sia più longeve che maggiormente adatte ai lavori ad alto volume. Detto questo, tutto si riduce a cosa dovete fare con la stampante. 

In ogni caso, c'è sempre la possibilità di comprare inchiostri e toner di marchi alternativi. In genere è assicurata la massima compatibilità, sia con le laser sia con le ink tank.