Skip to main content

Canon EOS R5, le spedizioni potrebbero subire pesanti ritardi

Canon EOS R5
(Image credit: Canon)

La rapida diffusione dell'epidemia del coronavirus sta causando un effetto a catena nel mondo della tecnologia, con fiere come MWC ed E3 che vengono cancellate, mentre altre, come il Photography Show, vengono rinviate. Inoltre, il coronavirus sta avendo un effetto negativo anche sul settore manifatturiero, con le fabbriche cinesi che chiudono temporaneamente per combattere la diffusione della malattia.

All'inizio di questo mese, diversi bilanci provenienti dal Giappone hanno affermato che Canon ha chiuso cinque fabbriche per due settimane a causa della carenza di approvvigionamento dalla Cina, sollevando dubbi in merito alla data di lancio dell'attesissima EOS R5.

Secondo il sito Canon Rumors, la produzione della EOS R5 sta funzionando solo a un quarto della capacità, ponendo di fatto l’azienda di fronte a un bivio: posticipare l'annuncio ufficiale, che è previsto per giugno / luglio, o posticipare la data di spedizione delle fotocamere. 

Se Canon scegliesse di attenersi alla pianificazione e alla presentazione della EOS R5 entro pochi mesi, probabilmente non ci sarebbero abbastanza unità da spedire. Nikon ha ufficialmente posticipato le spedizioni della D6 da aprile a maggio, cosa che potrebbe decidere di fare anche Canon anche se, secondo il sito Canon Rumors, le spedizioni della EOS R5 potrebbero iniziare a ottobre 2020.

La EOS R5 non è l'unica fotocamera mirrorless che ci aspettiamo da Canon quest'anno. Ci sono state voci anche su una EOS R6 e, se anche questa entry-level fosse veramente in cantiere, potrebbe affrontare una situazione simile.

Date le circostanze, tuttavia, dubitiamo che qualcuno possa prendersela con i produttori di fotocamere. Dovremo solo aspettare e vedere come si evolverà la vicenda.