Skip to main content

Realme 7 Pro, smartphone perfetto per il Black Friday

Realme 7 Pro
(Image credit: Aakash Jhaveri)

Siamo a novembre e questo significa che siamo tutti come impazziti alla ricerca delle migliori offerte del Black Friday. Ma se state cercando un nuovo smartphone, potete anche smettere di cercare, per Realme 7 Pro è il migliore smartphone che possiate comprare per meno di 300 euro. 

Questo marchio è molto giovane, infatti esiste da circa un paio d’anni. Eppure si sono fatti conoscere in tutto il mondo con molti prodotti eccellenti. Tra i loro smartphone di maggior successo, vale la pena menzionare modelli come Realme X2 Pro, Realme 5 Pro e il più economico Realme 5. Il Realme 6 Pro si era distinto per un’incredibile mix di prestazioni, qualità costruttiva e prezzo competitivo. Ma prendere un Realme 7 Pro è praticamente come vincere il Jackpot. Almeno finché non potremo provare a dire qualcosa sul nuovo Realme 7 5G, che per il momento ci sembrano anch’esso davvero molto, molto promettente. 

Questo smartphone infatti è un vero e proprio concentrato hi-tech, e raccoglie al suo interno quasi tutte le cose migliori che il mondo degli smartphone ha da offrire. A cominciare da uno schermo Super AMOLED da 6,4”, per proseguire con una fotocamera da 64 Megapixel con quattro sensori, senza trascurare un’enorme batteria da 4.500 mAh, supportata da un’incredibile ricarica rapida da 65 watt. E poi c’è il processore Qualcomm Snapdragon 720G, uno tra i migliori del 2020, a garantire prestazioni davvero eccellenti insieme a consumi contenuti. 

Schermo Super AMOLED 

Realme 7 Pro

(Image credit: Future)

Lo schermo di Realme 7 Pro è fantastico ed è un grande aggiornamento rispetto a quello montato sul 6 Pro. Il precedente modello infatti utilizzava un display 6,6” LCD IPS con risoluzione 1080 x 2400 e una densità di pixel pari a 400 DPI. Tale schermo si caratterizzava per la buona luminosità (450 nits) e per la frequenza di aggiornamento di 90 Hz. 

Lo schermo montato su Realme 7 Pro, invece, è da 6,4” ed è realizzato con tecnologia Super AMOLED. Pur mantenendo la stessa risoluzione e una densità di pixel equivalente, il nuovo display mostra una profondità di colore e un contrasto eccezionali. L’implementazione di tale tecnologia sui modelli di fascia media è inusuale perché più costosa, ma garantisce un migliore risparmio energetico rispetto ai pannelli tradizionali e anche la possibilità di utilizzare il display always-on. 

Il nuovo pannello aumenta la luminosità del 33% rispetto a quella del precedente e ora il telefono può venire utilizzato in piena luce senza alcuna difficoltà. Inoltre, grazie alla tecnologia OLED, avrete anche neri più profondi e un maggiore contrasto. Difficile, se non impossibile, chiedere di meglio. 

Quad-camera da 64MP 

Realme 7 Pro

(Image credit: Future)

Realme 7 Pro offre un comparto fotografico di tutto rispetto, grazie a ben 4 fotocamere montate sul posteriore. La fotocamera principale, grandangolare, offre 64 MP e sfrutta un sensore Sony di ultima generazione, mentre quella ultra grandangolare ne mette a disposizione 8. 

Ci sono anche due sensori da 2 MP, uno per la funzionalità macro e l’altro per gestire la profondità di campo. Se la registrazione in 4K si ferma a 30 fps, quella in full HD permette di arrivare a ben 120 fps, stabilizzati internamente tramite EIS. Nei nostri test questa fotocamera si è rivelata sorprendente, sia di giorno che di sera, capace di competere con smartphone molto più costosi. Realme aggiunge inoltre la modalità Starry Mode, studiata in particolare per fotografare il cielo notturno. 

A queste si aggiunge un’ulteriore fotocamera frontale da ben 32 MP e fino a 120 fps, anch’essa stabilizzata. Pensiamo sia una valida dotazione per un telefono di questa fascia di prezzo.

Batteria e ricarica veloce 

Non solo Realme 7 Pro ha adottato uno schermo OLED più piccolo e meno energivoro di quello del proprio predecessore, ma monta anche una batteria più capiente (4.500 mAh contro 4.300 di prima). 

Se nella parte alta del mercato si combatte per le prestazioni assolute e le funzionalità più esclusive, in questa fascia di prezzo è l’autonomia a fare un’enorme differenza. Realme sembra averlo capito e ha deciso di effettuare degli aggiornamenti in questo senso, pur mantenendo lo stesso SoC del precedente 6 Pro. Il risultato è uno smartphone che resta acceso più a lungo, oltre ad avere uno schermo migliore. 

E non è tutto: Realme 7 Pro è dotato di una ricarica veloce SuperDart da 65W evoluta, che garantisce di ricaricare metà della batteria in soli 12 minuti e una ricarica completa in 34. Avete letto bene: Realme 7 Pro si ricarica da 0 a 100% in poco più di mezz’ora, che è più o meno il tempo che ci mettere a fare la doccia e colazione prima d uscire la mattina. Una cosa davvero incredibile.

Snapdragon 720G 

Realme 7 Pro monta l’ottimo Snapdragon 720G, un processore uscito nel gennaio del 2020. Il SoC, realizzato con litografia a 8 nm, presenta 2 core da 2.3 GHz Kryo 465 Gold e 6 core da 1.8 GHz Kryo 465 Silver, oltre che una GPU Adreno 618. 

Il 720G si caratterizza per l’ottima efficienza energetica, pur a fronte di ottime prestazioni sia per quanto riguarda il calcolo, che per la grafica. La G successiva al nome sta ad indicare infatti la sua predisposizione per il gaming. Il 720G è infine dotato di un motore IA Hexagon 692 di quinta generazione. La scelta di questo SoC rende il 7 Pro ideale per qualsiasi tipo di utilizzo, pur mantenendo una forte attenzione alla durata della batteria e rivelandosi il perfetto compromesso per questo modello nell’utilizzo quotidiano.

Sicuro e affidabile 

Realme 7 Pro

(Image credit: Aakash Jhaveri)

Scegliere un marchio appena arrivato sul mercato può portare qualche incertezza. Sarà affidabile? Si romperà dopo qualche giorno? Potrò stare tranquillo? Tutti si fanno domande simili, se ci si pone di fronte all’idea di comprare uno smartphone, o qualsiasi altro prodotto, che non sia delle solite marche. 

Ebbene, Realme ha probabilmente pensato anche a queste preoccupazioni ed ecco che il Realme 7 Pro vanta l’affidabilità verificata TÜV Rheinland. Si tratta di un ente riconosciuto a livello globale, che ha supportato Realme nella realizzazione di questo smartphone, per poi apporvi il proprio marchio, per così dire. Grazie ad esso, potrete contare sull’affidabilità e sulla qualità di Realme 7 Pro, certificata da ben 50 diversi test. 

Rapporto qualità prezzo imbattibile 

Non abbiamo ancora citato la presenza di un valore aggiunto come il sensore di impronte sotto le schermo o il foro della fotocamera anteriore molto più modesto rispetto al passato, ma ci sono e li abbiamo apprezzati. 

Così come abbiamo apprezzato tutte le qualità di questo telefono, che se da un lato non ci ha sconvolti per le prestazioni assolute, dall’altra ci ha lasciati a bocca aperta per via del suo set di caratteristiche così completo. 

Non si può ignorare il fatto che per una cifra intorno ai 300 Euro sia possibile acquistare Realme 7 Pro nella configurazione da 8 GB di RAM e 128 GB di spazio di archiviazione, ulteriormente espandibili tramite scheda microSDXC. Non è facile trovare caratteristiche e qualità simili a un prezzo altrettanto basso, il che fa di Realme 7 Pro uno tra i migliori smartphone che si possano prendere in questa fascia di prezzo. 

Le nostre conclusioni 

Realme 7 Pro

(Image credit: Aakash Jhaveri)

Fino a non molto tempo fa servivano cifre ben più impegnative per acquistare un modello così finemente bilanciato. Pensiamo che l’azienda abbia fatto un ottimo lavoro mettendo a disposizione degli utenti uno smartphone che non ne farà rimpiangere altri molto più costosi. Realme offre anche modelli più economici si intende, ma nessuno risulta così disinvolto nel portare alcune caratteristiche di fascia alta nella fascia media, ad un prezzo così accessibile.