Skip to main content

Nvidia: le schede video RTX saranno ancora più interessanti, grazie a DLSS 2.0

Control
(Image credit: Remedy Entertainment)

DLSS è stata una delle parti principali dell'architettura Turing di Nvidia quando è stata annunciata ad agosto 2018, ma l’azienda l'ha migliorata in modo sostanziale.

DLSS 2.0 è ora disponibile, ma in un certo senso, lo era già dal CES 2020, dove la nuova versione della tecnologia di Nvidia fu mostrata in Deliver Us the Moon e Wolfenstein Youngblood. Da questo momento in poi, però, gli sviluppatori potranno includerla in tutti i prossimi giochi.  

Questa nuova implementazione, come abbiamo già avuto modo di vedere, risulta molto migliore rispetto al passato, al punto che nessuno dovrebbe evitare di utilizzare questa versione di DLSS, anche se si dispone di un hardware in grado di renderizzare i giochi alla massima risoluzione e con i dettagli al massimo. 

Non avrete nemmeno bisogno di aspettare i prossimi giochi per vedere il potenziale di questa tecnologia. Abbiamo già detto che DLSS 2.0 è disponibile in Wolfenstein Youngblood e Deliver us the Moon, ma viene anche implementata su Control tramite il DLC The Foundation e in Mechwarrior 5. Testeremo la nuova versione per vedere come si comporta in questi nuovi titoli. 

DLSS 2.0 rende la vita degli sviluppatori più semplice, grazie a un'unica rete che gestisce tutto il machine learning, quindi è probabile che vedremo un sacco di nuovi giochi implementare questa tecnologia, e non vediamo l'ora di vedere in azione il nuovo DLSS sui giochi per PC.

Come funziona? 

DLSS, o Deep Learning Super Sampling, sfrutta la potenza dei core Tensor di Nvidia per aumentare in modo intelligente la risoluzione dei giochi utilizzando l'intelligenza artificiale e il machine learning. Questo significa che la vostra scheda grafica sarà in grado di riprodurre, ad esempio, un contenuto 4K sfruttando la potenza necessaria come se fosse un rendering a 1440p. In altre parole, significa che i giochi 4K saranno molto più leggeri rispetto a prima, poiché non avrete bisogno di una scheda super potente come ad esempio Nvidia GeForce RTX 2080 Ti

Tuttavia, prima del DLSS 2.0, non c'erano molti giochi che sfruttavano questa fantastica funzione, in quanto i supercomputer di Nvidia dovevano sottoporsi a una specifica ottimizzazione per ogni singolo gioco che implementava il DLSS, e tutto ciò  era piuttostoo laborioso. 

Ora non è più così, perchè Nvidia è stata in grado di condensare tutto in un'unica rete DLSS, cioè l’azienda non ha più bisogno di concentrarsi su ogni singolo gioco, grazie a un algoritmo che consentirà a qualsiasi sviluppatore di implementare la tecnologia nei propri giochi. 

Chiariamo che, sebbene questa nuova implementazione di DLSS significhi che sarà disponibile in un numero maggiore di giochi, non significa che sarà disponibile in tutti i giochi. Gli sviluppatori devono includere attivamente la funzione nei loro titoli e, se scegliessero di non farlo, non ci sarebbe modo di attivarla da parte dell'utente. A differenza di altre funzionalità grafiche che Nvidia ha implementato nel corso degli anni, DLSS 2.0 non sarà possibile attivarla tramite le impostazioni GeForce in Windows. 

Tuttavia, dato che gli sviluppatori potranno implementarla in modo più semplice, supponiamo che la tecnologia possa venire aggiunta in molti giochi futuri. PS5 e Xbox Series X sembra che porteranno i giochi 4K nell’ambito mainstream, quindi le GPU di fascia media come Nvidia GeForce RTX 2060 avranno bisogno di tutto l'aiuto possibile per poter tenere il passo.