Skip to main content

I miner non si fermano, aggiudicate GPU Nvidia per 30 milioni di dollari

criptovalute
(Image credit: Yevhen Vitte / Shutterstock)

Una delle più grandi organizzazioni al mondo per il mining di Bitcoin, Hut 8 Mining Corp., ha appena ordinato una partita di GPU Nvidia del valore di 30 milioni di dollari.

Sebbene non sia noto il tipo specifico di GPU acquistato dall'azienda, i modelli appartengono alla nuova gamma CMP di Nvidia, pensata appositamente per il mining di criptovalute.

Con questa potenza di calcolo a disposizione, Hut 8 prevede di espandere le proprie operazioni e passare anche ad altre criptovalute soggette a mining. Il gruppo prevede prestazioni cumulative di oltre 1.600 GH/s.

GPU per il crypto-mining

Negli ultimi mesi la tensione fra i gamer PC alla ricerca di una GPU di ultima generazione e i miner che vogliono capitalizzare sulle recenti tendenze nelle criptovalute è salita notevolmente. E il problema è stato peggiorato dalla carenza globale di chip e l'aumento della domanda determinato dalla pandemia.

In uno sforzo per aiutare i gamer a procurarsi una delle sue GPU, Nvidia si è spinta fino a ridurre le prestazioni di mining della GeForce RTX 3060, sebbene la funzione sia già stata aggirata.

Un altro modo in cui l'azienda sta tentando di salvaguardare le scorte di GPU per i gamer e attraverso una nuova linea di GPU specifiche per il mining, chiamate CMP.

Al momento, ci sono quattro modelli di CMP, rispettivamente 30HX, 40HX, 50HX e 90HX. La più performante è la 90HX, con un hash rate per l'Ethereum di fino a 86 MH/s.

"L'adozione e lo sviluppo di applicazioni che interagiscono con varie reti di blockchain non sono mai stati così intensi, aprendo molte opportunità in vari settori", sostiene Jaime Leverton, CEO di Hut 8.

"Siamo molto lieti di avere inserito i CMP ad alte prestazioni nel nostro inventario. Crediamo che il mining tramite CMP aprirà nuove opportunità per Hut 8 e ci consentirà di seguire i nostri piani di lungo e breve termine, mirati ad aumentare e diversificare il flusso di ricavi".

Tuttavia è possibile che arrivino GPU da mining ancora più potenti. Secondo alcune indiscrezioni, Nvidia potrebbe aggiungere nuovi modelli alla gamma CMP, in base alla GPU Ampere A100.

Se le voci saranno confermate, la CMP 220HX potrebbe vantare un hash rate di 210 MH/s, aspetto potenzialmente allettante per i miner, sempre che Nvidia riesca a gestire le problematiche connesse alle scorte.

Fonte: Tom's Hardware