Skip to main content

Intel Xe, le GPU gaming di fascia alta potrebbero battere Nvidia RTX 3070

Intel Xe HPG
(Image credit: Intel)

Stando a un nuovo leak le schede video Intel Xe di fascia alta (nome in codice DG2) potrebbero essere più potenti di Nvidia RTX 3070.

Lo YouTuber Moore’s Law Is Dead è tornato a parlare delle schede video Intel DG2 condividendo una serie di interessanti punti di vista che aggiungono dettagli e indiscrezioni a quanto si sapeva finora.

Stando a quanto sostengono le fonti del leaker, le schede video Xe-HPG (high-performance gaming) saranno costruite con il nodo da 6nm di TSMC (o con il nodo avanzato da 7nm, come abbiamo sentito in precedenza).

Il modello di punta sarebbe equipaggiato con 512 Execution Units, 16GB di VRAM GDDR6 e un bus di memoria da 256-bit e dovrebbe raggiungere una velocità di clock pari a 2.2GHz. Il TDP dovrebbe attestarsi sui 275W, o poco meno, ma ovviamente stiamo parlando di specifiche non confermate quindi potremmo trovare valori diversi sui prodotti finali.

In particolare Moore’s Law sostiene che le prestazioni raggiunte dalle schede video Xe dovrebbero porsi in un punto intermedio tra Nvidia RTX 3070 e 3080. In altri termini, dovrebbero essere più potenti della versione standard di RTX 3070 e sullo stesso livello di RTX 3070 Ti (scheda video per la quale non abbiamo una data di lancio certa).

Moore’s Law ha già paragonato le GPU DG2 a RTX 3070 in passato, ma oggi dichiara che potrebbero essere persino più potenti (o almeno, le sue fonti sostengono questo). Se cosi fosse, sarebbe un'ottima notizia per i consumatori che avrebbero
una terza scelta oltre a Nvidia e AMD. Per ora si tratta di supposizioni non confermate, quindi nonostante l'ottima prospettiva dobbiamo frenare l'entusiasmo.

Un rivale per il DLSS?

Tra le voci emerse riguardo il progetto XE, sembra che Intel stia lavorando a un equivalente del sistema DLSS di Nvidia (AMD ha fatto lo stesso con FidelityFX Super Resolution) che dovrebbe chiamarsi ‘XeSS’. Il leak è piuttosto vago a riguardo e come sottolinea Tom’s Hardware, non sarà un'impresa facile proporre una valida alternativa al DLSS e ottenere il supporto dai produttori di videogames.

Di per sé è già una scommessa tentare di introdursi nello storico duello Nvidia/AMD, ma produrre un software grafico (driver) migliore di quelli esistenti è un'idea abbastanza pretenziosa, anche se possibile. D'altro canto, come osserva Tom's, Intel potrebbe semplicemente utilizzare la tecnologia FidelityFX Super Resolution di AMD, dato che si tratta di un software open source.

Non possiamo comunque escludere che Intel voglia sviluppare un suo sistema DLSS, ma potrebbe iniziare a utilizzarlo una volta che avrà acquisito una quota di mercato tale da renderlo "efficace" come arma contro le rivali AMD e Intel.

Il leaker ha parlato anche di una data di lancio, indicando la fine dell'anno (Q4) come possibile periodo di arrivo delle schede video Xe di fascia alta.

Nel video che potete vedere qui sopra, Moore’s Law mostra anche delle immagini di alcuni presunti modelli di prova di schede video DG2 (che sembrano avere un sistema di raffreddamento a due ventole). Se si trattasse di immagini genuine vorrebbe dire che Intel si trova a buon punto con lo sviluppo delle sue GPU e che potremmo davvero vederle entro la fine del 2021.  

Molto dipenderà, oltre che dal lavoro di Intel, da come volgerà la situazione che affligge la produzione globale nei prossimi mesi. Di certo le variabili sono molte e, almeno per ora, possiamo solo sperare che Intel riuscirà davvero a presentare le sue schede video Xe entro la fine dell'anno.