Skip to main content

Intel, nuovo record di vendite per le CPU mobile nel Q1 2021

Intel
(Image credit: Shutterstock)

I processori Intel mobile hanno registrato nuovi record di vendite nel Q1 2021 grazie al continuo aumento della domanda di PC portatili. Dall'inizio della pandemia a oggi, sempre più studenti e lavoratori sono costretti a svolgere le loro attività da casa, e per farlo molti preferiscono un PC portatile.

Il CEO Intel Pat Gelsinger, afferma che: "L'ecosistema PC, più di altri, sta vivendo una fase di rinascita. Le dinamiche di lavoro e istruzione a distanza portate dal COVID hanno fatto si che le vendite di PC nel 2020 raggiungessero cifre che non si vedevano dal 2012, e non è finita. Il 2021 potrebbe essere il miglior anno di sempre per il mercato dei PC. Infatti, abbiamo venduto più CPU mobile nel Q1 2021 che in qualsiasi altro Q1 della nostra storia."

Anche se Intel non ha fornito dati esatti sulle vendite, PCMag ha scavato nei registri della US Securities and Exchange Commission, rilevando un incremento delle vendite del 54% su base annua.

Questi numeri non si riflettono in modo diretto sui profitti, dato che il costo medio di un chip nel Q1 2021 è sceso del 23% a causa dei processori più economici utilizzati nei Chromebook, ormai divenuti popolarissimi tra gli studenti in DAD.

D'altro canto, le vendite di CPU desktop Intel hanno subito un calo del 4% su base annua, mentre i processori per data center hanno registrato un -20% nel Q1 2021. 

Nel complesso gli incassi di Intel sono scesi dell'1% rispetto al Q1 2020.

Intel è in vantaggio su AMD nel settore mobile, ma per quanto ancora?

Anche se le CPU mobile Intel stanno vendendo bene, AMD è sempre più pericolosa, tanto da ver conquistato il mercato CPU desktop (stando alle statistiche Passmark Software CPU), anche se solo per un periodo limitato all'inizio del 2021.

Da sempre la battaglia tra i due produttori si gioca nel settore desktop, ma il mercato delle CPU mobile potrebbe essere decisivo ora che sempre più utenti stanno optando per i PC portatili. Intel è ancora dominante in questo settore e, stando agli ultimi dati, detiene una quota di mercato del 77%.

Il vantaggio su AMD è ancora più marcato se si guardano i dati relativi alle CPU server, dove Intel detiene il 96% delle quote di mercato. Bisognerà vedere se nei prossimi anni le CPU AMD EPYC e le ormai prossime Nvidia Grace riusciranno a rallentare la corsa solitaria di Intel.