Skip to main content

Windows 11 presto disponibile anche sui Mac

Windows 11
(Image credit: Microsoft)

Parallels, nota azienda specializzata nello sviluppo di software per la virtualizzazione, ha confermato che a breve Windows 11 si potrà utilizzare anche sui Mac.

Durante un'intervista con iMore, Nick Dobrovlskiy, Senior Vice President della divisione Engineering and Support presso Parallels, ha annunciato che l'azienda è pronta a lavorare su Windows 11 per comprenderne al meglio funzioni e aggiornamenti. 

“Dato che Windows 11 è stato annunciato di recente, il team di ingegneri Parallels sta aspettando l'arrivo della Insider Preview per iniziare a studiare le nuove funzioni introdotte con Windows 11 e garantire la completa compatibilità con le prossime versioni di Parallels Desktop”  

Anche se non è stato in grado di fornire una data di scadenza per lo sviluppo del software, Dobrovolskiy ha garantito che Parallels "farà del suo meglio perchè ciò accada".

Windows 11 per Mac

Parallels è attiva dal 1999 e si occupa di software di virtualizzazione per Windows, ChromeOS e Mac. Lo scorso anno l'azienda ha lanciato il suo ultimo aggiornamento dedicato ai Mac, Parallels Desktop 16. La nuova versione del software è ottimizzata per l'emulazione di Windows 10 su macOS Big Sur, mentre la versione dedicata a macOS Monterey è ancora in fase di test “per garantire la compatibilità non appena verrà rilasciato”.

L'azienda ha anche sviluppato un software per il supporto nativo dedicato ai Mac con Chip M1 in grado di fornire il 30% di prestazioni in più rispetto a una CPU Intel Core i9 quando si esegue Windows 10 su Mac.

Dato che la prima anteprima ufficiale di Windows 11 è stata rilasciata all'inizio di questa settimana, siamo certi che gli ingegneri di Parallels si stanno già dando da fare per preparare il futuro aggiornamento del software Parallels Desktop.

Anche se molte delle nuove funzioni di Windows 11 non sono presenti nella versione di prova (tra le assenze importanti troviamo l'integrazione di Android e di Microsoft Teams), la beta permette di esplorare la nuova interfaccia, il menù Start, i widget e molte altre novità che troveremo nella versione finale.

Il nuovo sistema operativo Microsoft non sarà disponibile al pubblico prima della fine del 2021, mentre tutti coloro che effettueranno l'aggiornamento da Windows 10 dovranno aspettare fino al 2022, quindi a Parallels rimane ancora qualche mese per preparare il software di virtualizzazione che permetterà di utilizzare Windows 11 sui Mac.

Fonte: iMore

Joel Khalili

Joel Khalili is a Staff Writer working across both TechRadar Pro and ITProPortal. He's interested in receiving pitches around cybersecurity, data privacy, cloud, storage, internet infrastructure, mobile, 5G and blockchain.