Skip to main content

Minecraft RTX: ecco quanto conta il ray tracing

Minecraft with RTX
(Image credit: Microsoft / Mojang / Nvidia)

Minecraft RTX è stato rivelato per la prima volta alla Gamescom 2019, mentre Nvidia stava mostrando al mondo i progressi più recenti del ray tracing . Tuttavia, da allora è passato quasi un anno, e con il secondo compleanno di Nvidia Turing che si avvicina, è il momento perfetto per rilasciare la versione beta di Minecraft RTX.

Abbiamo giocato alla beta per un paio di giorni, e in base alle nostre prime impressioni possiamo dire che, insieme a Quake II RTX, ci dà la prova perfetta di quanta differenza può fare il ray tracing. 

Il ray tracing può sembrare sprecato in un gioco visivamente scarno come Minecraft, ma è proprio la natura basilare del gioco che fa davvero risaltare l’illuminazione. Il ray tracing, in effetti, fa sembrare Minecraft un gioco completamente diverso e abbiamo fatto degli screenshot per dimostrarlo. 

Ecco un’immagine che mette a confronto Minecraft RTX con la versione base. Più avanti potete trovare altri screenshot.

Quando potremo giocare a Minecraft RTX? 

Se state cercando un modo per provare voi stessi Minecraft RTX, siete fortunati. La versione beta di Minecraft RTX viene rilasciata oggi, ed è a disposizione di tutti, anche se la procedura non è immediata. 

NB: se volete provarci, assicuratevi di fare prima il backup dei vostri progressi e, in particolare, copiare tutti i file che volete conservare nella seguente cartella:

Minecraft RTX è disponibile solo per Windows 10. Se volete accedere alla versione beta, scaricate l'app Xbox Insider Hub dallo Store di Windows 10, apritela e fate clic sulle tre linee orizzontali nell'angolo in alto a sinistra.

A questo punto, fate clic su "Contenuto Insider" e poi Minecraft per Windows 10. Da lì, fate clic su “Partecipa”. Ora potete fare clic su “Gestisci” e scegliere se accedere a Minecraft Beta o Minecraft RTX Beta.

Quando avete finito, assicuratevi di scaricare il driver per il gioco da GeForce Experience o dal sito web di Nvidia.  

Nvidia Geforce RTX 2060 Super

(Image credit: TechRadar)

Di cosa avete bisogno per giocare a Minecraft RTX? 

Attualmente, il ray tracing è supportato solo dalle schede video Nvidia RTX, e non sappiamo quando arriveranno le schede grafiche AMD RDNA 2 con il supporto ray tracing abilitato. Quindi, per poter giocare a Minecraft RTX dovrete avere una GPU Nvidia che supporti questa tecnologia.

Nvidia afferma che una GeForce RTX 2060 sia necessaria per una risoluzione di 1080p e un framerate “giocabile” a 30 fps. Tenete presente che il gioco supporta il DLSS 2.0, tecnologia di upscaling basata sull’intelligenza artificiale di Nvidia. 

Non abbiamo testato approfonditamente le prestazioni di Minecraft RTX come in genere facciamo con i videogiochi, perché si tratta di una beta. Tuttavia, ciò non significa che le abbiamo ignorate del tutto. 

Abbiamo provato il gioco su un PC con AMD Ryzen 9 3900X, 32 GB di RAM e una scheda video Nvidia GeForce RTX 2080 Ti, una delle migliori attuali configurazioni di fascia alta. Tuttavia, il PC non è stato in grado di superare la media di 60 fps a 3440x1440 con il ray tracing abilitato. 

Quando abbiamo disattivato l'upscaling DLSS, il framerate è sceso a 20 fps, consigliamo quindi di abilitare il DLSS con Minecraft RTX. 

Ricordate che si tratta solo di una versione beta, quindi le prestazioni attuali hanno un margine di miglioramento. 

Fino a quando gli sviluppatori non riusciranno a ottimizzare la performance, tuttavia, consigliamo di utilizzare la risoluzione 1080p o 1440p, a meno che non abbiate una RTX 2080 Ti. 

Minecraft RTX fa davvero la differenza? 

Se volete davvero vedere quanta differenza fa il ray tracing con Minecraft, vi consigliamo di scaricare e installare la beta. Noi vi possiamo confermare che fa sembrare il gioco completamente diverso. 

Il ray tracing alza la qualità dell’illuminazione, migliorando la rappresentazione degli oggetti tramite giochi di luci e ombre. Il posizionamento di ogni oggetto determinerà il livello di illuminazione di una caverna o una stanza.

La versione dimostrativa di Nvidia che ci è stata proposta è ambientata in un castello sconfinato, in cui abbiamo provato a rimuovere tutte le torce. L’esperienza è stata simile a quella vissuta in Metro Exodus, un gioco che ci ha davvero sorpresi per come utilizza il ray tracing nei luoghi più bui. 

La differenza tra le due versioni è davvero sorprendente, come potete vedere dai prossimi screenshot in cui confrontiamo Minecraft RTX con la versione classica. I giocatori più accaniti apprezzeranno sicuramente la grafica migliorata grazie all'implementazione degli effetti del ray tracing.

La grafica di Minecraft RTX è incredibile, anche se ovviamente non è curata come quella di giochi come Control o Metro Exodus, ma pensiamo sia un modo valido per mostrare il potenziale di questa tecnologia. 

Inoltre, in un gioco basato nel creare qualunque cosa i giocatori vogliano costruire, avere più strumenti a disposizione non può che essere una cosa positiva.