Skip to main content

Core i9-10980HK può raggiungere i 5,3 GHz ma le alte temperature potrebbero far calare le prestazioni

alienware m15
(Image credit: Future)

Intel ha presentato i nuovi processori Comet Lake-H per notebook e il modello più potente è il Core i9-10980HK, che è in grado di spingere la frequenza di clock fino a 5,3 GHz. Nuovi dettagli sull'assorbimento di energia, tuttavia, mettono in dubbio la velocità di frequenza con cui la CPU dovrebbe funzionare, dal momento che temperature elevate potrebbero far diminuire le prestazioni e l’autonomia del notebook.

In altre parole, il consumo di energia e le temperature del nuovo Core i9 potrebbero indicare che il processore farà fatica a tenere costante la velocità di picco. I notebook da gaming più grandi e pesanti di solito presentano soluzioni di raffreddamento all’avanguardia, quindi in questo caso le prestazioni non dovrebbero essere influenzate. 

Ci sono già state preoccupazioni in merito a come Intel Core i9-10980HK potrebbe comportarsi nella pratica, mettendo in discussione se può aver senso passare al nuovo modello, dato che il nuovo chip presenta otto core come il predecessore e il principale miglioramento si trova nella velocità massima del turbo, che passa da 5 GHz a 5,3 GHz.

Core i9-10980HK raggiunge i 5,3 GHz solo con la tecnologia Thermal Velocity Boost (TVB) di Intel, ed è qui che Andreas Schilling, giornalista del sito tecnologico tedesco Hardwareluxx, ha condiviso informazioni interessanti su Twitter. 

Sapevamo già che il "PL2 max", il massimo assorbimento di potenza a breve termine che un chip può supportare, si attestava a 135 W per il Core i9 10980HK che, come sottolinea Schilling, si tratta di un aumento di 10 W rispetto al 9980HK.

In altre parole, per ottenere una maggiore velocità di clock dal Core i9-10980HK, è (ovviamente) necessario aggiungere ancora più potenza al chip, e il valore “Tau” indica per quanto tempo la CPU può rimanere alla massima potenza (poco meno di un minuto).

Un altro punto interessante sono le specifiche menzionate per TVB in termini di temperature, con un aumento di 200 MHz (5,3 GHz) che richiede che la temperatura della CPU sia pari o inferiore a 65° gradi e che si possa aggiungere 100 MHz se la temperatura è superiore, ma comunque inferiore a 85° gradi.

Promozione eBay - Xiaomi Festival - 15% di sconto

Approfittate della promozione Xiaomi Festival su eBay entro il 15 aprile. Usate il codice PITMIFEST al momento dell'acquisto e otterrete uno sconto del 15% (fino a 50 euro) su prodotti selezionati di Xiaomi.Vedi offerta

Notebook incandescenti? 

Quello che dobbiamo tenere a mente è che qualsiasi notebook con Core i9-10980HK, che probabilmente sarà affiancato da una GPU potente, deve mantenere temperature basse per funzionare a 5,3 GHz.

Questo significa che, come abbiamo già accennato, solo i notebook da gaming più grandi, pesanti e che hanno un sacco di spazio per implementare soluzioni di raffreddamento all’avanguardia avranno la possibilità di domare questa potenza (e anche in questo caso, in tutta onestà, potrebbe essere discutibile il miglioramento di prestazioni rispetto al modello precedente). In altre parole, occorre un notebook che in realtà non può essere definito un “portatile”.

Trovarsi lontano da una presa di corrente potrebbe essere un altro problema, ovviamente, dal momento che con tutto quel consumo di energia, l’autonomia ne risentirà parecchio. Anche in questo caso, la scarsa autonomia è tipica dei notebook da gaming, ma il Core i9 10980HK probabilmente porterà questo a nuovi livelli da far venire l'acquolina in bocca.

Tutto ciò ci porta alla considerazione che Intel ha dovuto spingere la frequenza di clock del Core i9 10980HK troppo in alto per un processore realizzato a 14 nm, e questo potrebbe rivelarsi una proposta traballante rispetto al suo predecessore.

Il nuovo modello ha la stessa quantità di core del predecessore, ma il consumo di energia è aumentato per fornire una spinta TVB, la quale però porta con sè tanti punti interrogativi sul valore reale della CPU. Se le indiscrezioni si rivelassero vere, il Core i9 10980HK funzionerebbe a 5,1 GHz (effettivamente) rispetto ai 5 GHz del modello precedente. Come potete notare, non vi è molta differenza, quindi chi possiede un notebook con il 9980HK può fare a meno del nuovo modello, fino a prova contraria.

Dobbiamo ancora testare il chip (e i notebook che lo implementano ovviamente), ma tutto ciò fa sì che il processore inizi con il piede sbagliato, soprattutto quando si guarda l’efficienza energetica e le prestazioni eccezionali degli ultimi processori mobile di AMD, Ryzen 4000.

Secondo i primi benchmark, tuttavia, il resto della gamma Comet Lake-H di Intel sembra sia competitivo con AMD, ma anche in questo caso quest’ultima sembra incredibilmente efficiente e potente.

Fonte: Wccftech