Skip to main content

Doom Eternal su PC, Denuvo Anti-Cheat verrà disattivato nel prossimo aggiornamento

Doom Eternal
(Image credit: id Software)

Dal prossimo aggiornamento, Doom Eternal eliminerà l'integrazione con il software Denuvo Anti-Cheat, che era stato aggiunto recentemente.

Dopo che alcuni fan hanno riferito di non essere in grado di giocare alla campagna di Doom Eternal senza installare il software anti-cheat, uno sviluppatore id Software ha annunciato che sarebbe stato completamente rimosso con l'aggiornamento 1.1. 

Con un post abbastanza diretto sul subreddit di Doom, il produttore esecutivo di id Software, Marty Stratton, ha sottolineato che la decisione di implementare Denuvo Anti-Cheat non è stata una scelta forzata dall'editore di Doom Eternal, Bethesda, e che, nonostante le loro migliori intenzioni, il feedback dei giocatori ha fatto capire che la società deve rivalutare il suo approccio. 

Stratton evidenzia che "come minimo, dobbiamo dare la possibilità ai giocatori single-player di giocare senza anti-cheat. E dobbiamo assicurarci che lo sviluppo dei sistemi anti cheat sia in linea con le aspettative dei giocatori, e che ci siano iniziative chiare (come nel gioco ranked o competitivo), dove la richiesta di anti-cheat è maggiore. 

Stratton ha anche chiarito che eventuali problemi di prestazioni o stabilità che i giocatori hanno avuto con il gioco non dipendono dal software anti-cheat. "Molti hanno purtroppo messo in relazione i problemi di prestazioni e stabilità introdotti nella versione 1.0 dell'aggiornamento con l'introduzione dell'anti-cheat. Le due cose non sono collegate."

Disattivazione Anti-Cheat

La versione 1.1 dell'aggiornamento risolverà diversi crash che si verificano quando i giocatori equipaggiano skin personalizzabili, e lo sviluppatore ha anche identificato e risolto un numero di altri crash relativi alla memoria che dovrebbero migliorare la stabilità generale. 

È impressionante vedere uno sviluppatore reagire così rapidamente alle lamentele della comunità di un gioco, in particolare perché affrontare i cheat è un problema che è difficile da fermare senza ostacolare i giocatori che rispettano le regole. 

Abbiamo visto titoli di successo come Call of Duty: Warzone dichiarare guerra ai cheater, consentendo l'autenticazione a due fattori e altre misure nel tentativo di scoraggiare una piccola minoranza che vuole solo rovinare il divertimento per tutti gli altri.