Skip to main content

I migliori servizi di web hosting Linux del 2020

I migliori servizi di web hosting Linux

L’hosting Linux è una certezza: sia che stiate cercando un account di web hosting condiviso che un server dedicato, la migliore opzione è sicuramente un sistema basato su Linux (Linux-based).

Se però non avete esigenze particolari e vi interessa solo un sito web o della banda allocata, il sistema operativo non è determinante, tant’è che spesso nelle tabelle comparative che trovate sul web non è nemmeno menzionato. 

Best Linux web hosting services

1. InMotion Hosting

2. SiteGround

3. Hostwinds

4. Liquid Web

5. OVH

Di seguito le analisi dettagliate di ogni host citato

In caso siate utenti esperti, conosciate bene Linux, o vogliate realizzare un sito web complesso ed altamente personalizzabile, il sistema operativo diventa un fattore determinante.

Potreste volere la vostra distro o il vostro pannello di controllo preferiti ed aver bisogno di maggior controllo sul server ed i suoi componenti: gli host offrono differenti servizi in base alle proprie idee e politiche, ma tutti vi supporteranno nella realizzazione del vostro sito.

1. InMotion Hosting

Hosting veloce, affidabile e ricco di funzionalità

Molto professionale
Supporto tecnico eccellente

InMotion Hosting è un web host Linux professionale che garantisce prestazioni elevate e controllabilità indipendentemente dal servizio che sceglierete. 

L’hosting condiviso include molte funzionalità per accompagnarvi nei vostri primi passi, tra le quali la migrazione gratuita del vostro sito da un altro portale, package a supporto della realizzazione del sito web e backup regolari. Inoltre, se siete più esperti apprezzerete sicuramente le reali potenzialità di InMotion, che supporta tra gli altri PHP7, Ruby, Pearly, Python, SSH, MySQL e PostreSQL. 

Con InMotion Hosting non avrete solo la possibilità di avere WordPress, PrestaShop o Joomla preinstallati, ma vi offrirà anche WP-CLI, un’interfaccia che permette di gestire installazioni multisito di WordPress semplicemente da riga di comando. Si tratta di un prodotto molto più abbordabile di quanto possiate pensare: le tariffe mensili, se deciderete di abbonarvi a InMotion per almeno un biennio, partono da $2,95, circa €2,70.

Potrete anche avere opzionalmente un cloud VPS hosting a partire da un costo mensile di $5, circa €4,70. A questa cifra avrete un discreto controllo sul sistema grazie ai privilegi di root e potrete configurare server e sito web nel modo che più vorrete: nonostante al momento della stipula dovrete optare per un firewall ed un sistema operativo tra quelli offerti da InMotion, successivamente potrete cambiarli liberamente con i più adatti alle vostre esigenze.

Per quel che riguarda il sistema operativo potrete scegliere tra CentOS, Ubuntu o Debian e se avrete difficoltà durante la configurazione, il servizio di avvio assistito vi permetterà di parlare con un tecnico InMotion per aiutarvi nel processo.

I migliori servizi di web hosting Linux

Ogni hoster Linux rivendica di avere il migliore servizio di assistenza tecnica che si possa trovare, e spesso non è semplice distinguere i veri esperti dai presunti tali. Un modo per identificare i provider più preparati è analizzare le loro offerte di punta: nonostante non vi sia lo stesso livello di supporto tecnico comprando un pacchetto base, sapere il livello che potenzialmente possono offrirvi può essere indicativo.

SiteGround, in questo, è un esempio. Anche se i prodotti standard della compagnia non sono granché, potrete costruire la vostra soluzione enterprise da zero dalla lunghissima lista di tecnologie supportate. Stiamo parlando di un provider che sa quello che fa, e sa farlo bene.

Gli utenti semplici non avranno lo stesso livello di supporto, ma l’hosting condiviso di SiteGroung offre più di quanto possiate pensare: Let’s Encrypt SSLs gratuito, accesso SSH e cPanel, integrazione con Cloudflare, email e database illimitati, server HTTP/2-enabled, backup giornalieri gratuiti e supporto via telefono, chat ed e-mail 24/7 ed un sistema di richiesta d’assistenza completamente tracciato. Non male considerando che questo piano costa €4,81 (IVA inclusa) al mese.

Passando al cloud hosting, SiteGroung vi offre un sistema basato su CentOS davvero completo: MySQL 5, PostgreSQL, 5 PHP versions, HHVM, Apache, Nginx, server mail Exim, DNS server privato e firewall Iptables sono preinstallati e gestiti da SiteGround saranno vostri a partire da €78,00 al mese.

Scegliendo un server dedicato avrete inoltre l’integrazione con Git ed un sensibile aumento delle prestazioni grazie alla configurazione della cache basata su server Nginx per WordPress, Memcached e HHVM. 

Di tutte queste funzionalità, probabilmente, utilizzerete solo una parte, ma sono un reale indicatore di ciò che SiteGround può offrire: se cercate un servizio di hosting capace di supportare il vostro sito ed aiutarlo a crescere, SiteGround è sicuramente la scelta giusta.

3. Hostwinds

Hosting Linux potenziato per i più esperti

Scelta del sistema operativo
Buon compromesso tra qualità e prezzo
Supporto tecnico limitato

L’hosting Linux è offerto da chiunque, ma raramente troverete una compagnia che gestisce al posto vostro un server dedicato. Non dovrete preoccuparvi di niente, Hostwinds configurerà, gestirà e farà la manutenzione del sistema operativo e di tutti i suoi componenti al posto vostro: un’ottima opportunità se siete inesperti. Tuttavia, i più esperti potrebbero non apprezzare le poche funzioni controllabili in prima persona. 

Se invece volete gestire tutto con le vostre mani, Hostwind offre dei pacchetti VPS che vi permetteranno di prendervi completamente carico del vostro ambiente di lavoro. Potrete scegliere tra diversi sistemi operativi come CentOS, Ubuntu, openSUSE, Debian o Fedora e potrete personalizzarlo come vorrete, configurando ad esempio la temporizzazione dei vostri backup.

I server non gestiti portano responsabilità, se c’è un aggiornamento mancante o qualche errore nel software sarà vostro compito correggerlo. Ma questo non vi spaventerà se siete utenti Linux, e molti pacchetti di Hostwinds sono davvero semplici e facili da usare (gestione del sito tramite cPane, Wordpress automatizzata e altre installazioni da Softaclous, installazione one-click di Nextcloud ed altre).

Se siete interessati a un sistema managed, Hostwinds attualmente sconta le sue tariffe mensili del 53%, mentre, se siete in cerca die un sistema unmanaged, lo sconto sarà pari al 10% rispetto al prezzo base. Non ci sono vincoli di tempo sul contratto, quindi se vorrete provare un servizio per un mese per vedere se fa per voi, potrete farlo senza costi aggiuntivi di rescissione od altri.

4. Liquid Web

CentOs, Debian o Ubuntu? Fate la vostra scelta

Scelta del sistema operativo
Supporto eccellente
Prezzo

L’hosting Linux è molto allettante, soprattutto se volete costruire un ambiente di lavoro totalmente personalizzato. Questo però non accade con ogni provider; molti infatti, nei piani base, offrono scelte limitate al solo sistema operativo (solitamente CentOS o cPanel).

Probabilmente il grande successo di Liquid Web è proprio dovuto alla sua grande flessibilità: da anni offre VPS di qualità e pacchetti hosting basati sulle vostre necessità. Qualsiasi cosa cerchiate, loro sapranno offrirvi un controllo sul vostro server fin nei più piccoli particolari.

Ad esempio, LiquidWeb offre un gran numero di sistemi operativi: CentOs 6 (con CloudLinux opzionale) e 7, Debian 8,9 e 10, Ubuntu 16.04 e 18.04, e Fedora 30. CentOS 7 può inoltre includere cPanel o Plesk, ed i piani offerti sono ricchi di funzionalità ulteriori e totalmente personalizzabili sotto ogni aspetto.

Scegliendo le funzionalità opzionali sia ha a disposizione più potenza. La maggior parte degli host offrono un piano di backup standard, mentre LiquidWeb permette di scegliere il numero di backup giornalieri da effettuare, o in alternativa consente di comprimere il massimo numero di backup che possono essere contenuti in uno spazio X su un disco da voi determinato. Entrambe le opzioni costano circa €0,08 per GB: con LiquidWeb pagherete solo quello che occuperete.

Indipendentemente dalla configurazione scelta, LiquidWeb offre un eccellente supporto 24/7/365 per risolvere i vostri problemi velocemente: la compagnia promette che in caso di guasto hardware, questi saranno risolti entro 30 minuti dall’identificazione della causa.

A garanzia di questo, LiquidWeb ha un impressionante accordo sul livello di servizio: se la compagnia non risponde alla vostra richiesta d’aiuto entro 30 minuti, vi verrà dato un credito 10 volte superiore a quello perso, e vi sono clausole simili in caso di interruzioni di corrente, guasti alla rete od altro ancora. 

5. OVH

Hosting economico perfetto per i più inesperti

Ampia scelta di sistemi operativi e pannelli di controllo
Economico
Supporto tecnico inadeguato

Scegliere il giusto host Linux può essere complesso, soprattutto se siete inesperti e non sapete esattamente di cosa avete bisogno.

Una possibilità, in questi casi, è iscriversi ad un host che vi permetta di personalizzare il vostro abbonamento. OVH è estremamente economico e per questo potrete fare tutti gli esperimenti con l’ambiente Linux che vorrete: non lo raccomandiamo per i siti importanti, il supporto tecnico offerto non è tra i migliori, ma per i primi passi è davvero un’ottima opzione.

I piani VPS di OVH offrono una vasta scelta di sistemi operativi per server Linux quali Arch Linux, CentOS 6, CentOS 7, Debian 7, Debian 8, Debian 9, Fedora 26, Ubuntu 14.04 Server and Ubuntu 16.04 Server. Tra l’altro i piani offrono, se ne avete bisogno, anche un’interfaccia utente oltre a Kubuntu 14.04 abbinato al lato server. 

Per gestire il vostro sito web, OVH offre ulteriori opzioni rispetto al classico cPanel: CozyCloud, Plesk Onyx, Vesta CP e Virtualmin. Potrete inoltre avere WordPress, Drupal, Joomla! e PrestaShop preinstallati, anche se in questo caso non esiste un servizio di installazione one-click. Comunque, avendo accesso di root completo, sarete in grado di impostare manualmente tutto ciò di cui avete bisogno.

Ciò che impressiona di più è il prezzo: le offerte partono da €1,99 al mese, a cui però va aggiunta l’IVA, raggiungendo 2,44€ al mese. OVH non è il miglior host Linux, ma permette di utilizzare sulla sua piattaforma le differenti distro e pannelli di controllo: se siete novizi o volete sperimentare diverse opzioni senza spendere una fortuna, OVH è la scelta giusta.

Se siete interessati alle nostre guide sui servizi di web hosting qui sotto trovate la lista completa: